domenica 30 agosto 2009

TARIFFE: CGIA, BOOM SERVIZI PUBBLICI DA 2002 A OGGI

(AGI) - Roma, 28 ago. - E' boom per le tariffe dei servizi pubblici. Dall'introduzione dell'euro a giugno 2009, la raccolta rifiuti e' aumentata del 41,2%, le tariffe dell'acqua sono salite del 37,9%, quelle del gas del 35,6% e quelle dell'energia elettrica del 31,2%. E cio' a fronte di una crescita media dell'inflazione del 16%. Rilevanti anche gli incrementi di pedaggi autostradali (+27%), trasporti ferroviari (+24,7%) e urbani (+23,2%). Solo i servizi postali (+12,7%) e quelli per la telefonia (-8,8%) hanno registrato un andamento piu' contenuto del costo della vita. I dati sono contenuti in uno studio della Cgia di Mestre, che sottolinea come i lavoratori autonomi siano stati "i piu' colpiti". Secondo il presidente dell'associazione, Giuseppe Bortolussi, infatti, "questi lavoratori pagano due volte: una come cittadini, in riferimento alla propria abitazione, e l'altra come gestori di piccoli negozi o botteghe artigianali. Se per gas ed energia elettrica - osserva - gli incrementi sono legati all'aumento dei prezzi petroliferi avvenuti in questi anni, risulta difficile giustificare, invece, le impennate registrate dalle tariffe dei rifiuti e dell'acqua. Di fronte al boom di questi costi - conclude Bortolussi - alcuni enti locali dovrebbero fornire delle spiegazioni agli utenti e ai cittadini".

Fonte

venerdì 28 agosto 2009

San Francisco, ritrovata bimba rapita 18 anni fa

San Francisco, ritrovata bimba rapita 18 anni fa SAN FRANCISCO - Vicenda dai contorni incredibili in California: una donna di 29 anni rapita quando ne aveva 18 ha vissuto per tutto questo tempo sotto sequestro del suo rapitore, dal quale ha avuto due figli. Lo hanno confermato le autorità di polizia che da anni indagavano sulla scomparsa di Jaycee Dugard, rapita il 10 giugno del 1991 mentre stava aspettando l'autobus per andare a scuola a South Lake Tahoe, nella El Dorado County, in California.

Testimoni riferirono di aver visto due individue caricare a forza la bambina su un'auto e fuggire. Ora, a 18 anni di distanza Jaycee Lee Dugard è ricomparsa: per motivi che non sono stati precisati si è presentata al commissariato di polizia di Concord, insieme ad altre due persone, Phillip Craig Garrido, 58 anni, e la moglie Nancy Garrido, 55 anni.

...

Fonte

mercoledì 26 agosto 2009

Lady GaGa: "Ok, sono gay"


E posa seminuda per Out magazine

E' riuscita anche a movimentare il pettegolezzo estivo. E' un ermafrodito o no? Persino Katy Perry ha detto la sua. Di certo Lady GaGa sa perfettamente come utilizzare i media a proprio uso e consumo e lo fa anche posando più sexy (e nuda) che mai per il magazine Out. Il nuovo capitolo della saga prevede una dichiarazione ad effetto: "Sono gay. La mia musica è gay. Il mio spettacolo è gay. E amo il fatto che lo sia. Amo tutti i miei fan gay".


Fonte

martedì 25 agosto 2009

Cercatori d'oro, non piu' dal vecchio West ma dall'Austria

Al 33/o Campionato conclusosi a Zubiena italiani al 6/o posto (ANSA) - TORINO, 24 AGO - I loro avi facevano fortuna setacciando i fondali dei fiumi del West, ma l'epoca della corsa all'oro e' davvero finita. Alla 33/a edizione dei campionati mondiali per cercatori d'oro, conclusasi ieri a Zubiena (Biella), la nazionale Usa si e' piazzata penultima. Vincitori gli austriaci che hanno trovato 20 pagliuzze in 14 minuti. Hanno partecipato 480 cercatori provenienti da 17 nazioni. Sesto posto per la nazionale italiana. (ANSA).

venerdì 21 agosto 2009

I blog non sono più regno dell'anonimato: Google condannato a svelare una identità


A New York una modella vince causa contro blogger che la offendeva e scopre che si trattava di una sua conoscente

ROMA (19 agosto) - Potrebbe essere una sentenza che fa giurisprudenza, quella emessa dalla Corte Suprema di New York contro Google. Una sentenza che mette a rischio l'anonimato nel mondo dei blogger, ma che sicuramente ne ha messo nei guai uno. Quello che sul blog "Skanks in New York City" ("strappone a New York"), pubblicato sulla piattaforma blogger.com di proprietà di Google, offendeva Liskula Cohen, 37enne modella canadese che ora ha vinto la sua battaglia legale contro il colosso di Mountain View, costringendolo a svelare l'identità del blogger.

Nell'agosto 2008 Liskula Cohen, residente a New York, apparsa in copertina su Vogue ed Elle, era stata diffamata sul blog che ne pubblicava alcune foto con commenti tipo «forse era sexy dieci anni fa», «psicotica, bugiarda, puttana», «la disperazione trapela dalla sua anima, sempre che ne abbia una». La Cohen si era rivolta al tribunale di New York per chiedere a Google di smascherare il detrattore. «Se qualcuno ti attacca per strada tu non lo lasci andare come se niente fosse, come potevo ignorarlo?», ha spiegato la modella a Good Morning America.

...

Fonte



giovedì 20 agosto 2009

Conto da 850 euro per mangiare in 4 alla Maddalena, il ristoratore: è equo

ROMA (19 agosto) - Centoventi euro per gli antipasti, 250 per un branzino e 366 per gli spaghetti all'aragosta, più vino acqua e coperto, totale: 850 euro. È il conto che una famiglia milanese, due adulti, un ragazzo e una bambina hanno dovuto pagare al ristorante La Scogliera della Maddalena. Il conto è equo dice il responsabile del locale dopo che ieri la notizia era stata diffusa dal quotidiano Il Giornale. «Hanno chiesto una zona riservata e mangiato prodotti costosi - ha spiegato Andrea Orecchioni - non credo che il conto sia eccessivo».

Il responsabile del ristorante, che si trova sul mare in località Porto Massimo a La Maddalena, ammette che è tutto vero. «La famiglia ha chiesto una zona riservata del ristorante - ha precisato Orecchioni - hanno preso tre bicchieri di vino bianco, due acque minerali, due antipasti con aggiunta di cose extra al menu, un'aragosta e un branzino, forse sta proprio qui il motivo del conto, a giudizio del cliente, molto alto. Al ristorante a ogni cliente si porta in visione il cesto del pesce e dell'aragosta, sono loro che scelgono cosa mangiare. Sono cinque anni che operiamo ottenendo dei grossi risultati, quest'anno poi siamo andati incontro a una bellissima stagione con clienti anche da Porto Cervo, come Naomi Campbell, Valeria Marini, Adriano, Bill, Ronaldo. E pagano tutti uguali per questo tipo di menu».

«Mi avevano detto che avrebbero raccontato la cosa ai giornali - spiega Orecchioni in un'intervista all'Unione Sarda - ma io ho risposto che mi avrebbero fatto solo pubblicità. La location è molto particolare, gli yacht si ancorano al largo e noi andiamo a prendere i clienti in gommone. Il ristorante è sulla punta di una penisola con una vista ineguagliabile. Non ci sono altri ristoranti con queste caratteristiche in zona. E anche queste sono cose che si pagano».

...

Fonte

mercoledì 19 agosto 2009

Tunisia,donna in attesa di 12 figli

Gravidanza da record dopo cure

Una giovane insegnante di Gafsa, in Tunisia, aspetta dodici bambini, sei maschietti e sei femminucce. All'origine ci sarebbero una serie di superstimolazioni all'ovulazione grazie a ripetute terapie per la fertilltà cui la donna si è sottoposta dopo una serie di gravidanze fallite. Il record finora apparteneva a una mamma australiana di Sydney che diede alla luce, nel 1971, nove bambini, tutti morti.

L'ultima supergravidanza si verificò a gennaio in California quando Nadya Suleman, ribattezzata "octomum", mamma single disoccupata, che già aveva sei figli, con l'inseminazione artificiale partorì otto gemellini.

A fine luglio la Suleman sottoscrisse un accordo multimilionario per fare dei primi tre anni di vita dei suoi figli un reality tv. Difficilmente se tutto dovesse andare bene, le difficolt di una gravidanza e di un parto di quest'entità sono giudicate quasi insormontabili, la giovane tunisina potrà fare altrettanto.

Fonte

martedì 18 agosto 2009

NUOVI XFILES: ALIENO A DUE GIOVANI, VENITE CON NOI


di Mattia Bernardo Bagnoli

LONDRA - Non erano ubriachi, non avevano assunto sostanze stupefacenti. Ed erano sicuri di ciò che avevano appena visto: un alieno dalla testa a forma di limone che spuntava da un disco volante. "Vogliamo voi, venite con noi", intimava l'extraterrestre. I due giovani, a quel punto, se la sono data a gambe, rifugiandosi nella locale stazione di polizia dello Staffordshire, dove hanno denunciato l'accaduto. Che oggi rientra tra gli Xfiles del ministero della Difesa (Mod) britannico de-secretati in collaborazione con gli Archivi Nazionali di Londra. I documenti, che riportano oltre 800 avvistamenti tra il gennaio del 1993 e l'agosto del 1996, gettano nuova luce sul fenomeno degli Ufo nel Regno Unito. Interrogazioni parlamentari, tentativi di rapimento, corrispondenza riservata tra il governo e i funzionari del Mod: l'apertura degli archivi, giunta alla quarta edizione, conferma la vitalità dei cieli britannici. E riserva non poche sorprese, come nel caso dell'avvistamento dello Staffordshire. "La loro pelle è diventata di un rosso brillante", si legge nel rapporto di polizia datato 4 maggio 1995.

I due ragazzi, che stavano percorrendo Rugeley Road, nel paesino di Burntwood, a un certo punto raccontano di aver avvistato "un oggetto argento scuro a forma di piatto capovolto che emetteva luce rossa dal basso". Intorno a loro la temperatura è aumentata. L'oggetto è comparso a una distanza di circa 15 metri ad un'altezza paragonabile a quella di un palazzo di quattro piani. Poi, d'improvviso, quella voce: "Vogliamo voi, venite con noi". I ragazzi, dice ancora il rapporto, erano in evidente stato confusionale così gli agenti hanno consigliato loro di tornare a casa e scrivere nuovamente ciò che credevano di aver visto. Due giorni dopo, una volante è stata inviata sul luogo dell'avvistamento ma non ha rilevato nulla di strano.

...

Fonte

lunedì 17 agosto 2009

Bob Dylan scambiato per un barbone


Bob Dylan non ha mai avuto un look da perfetto gentleman inglese, ma da qui ad essere scambiato per un barbone ce ne passa! E invece sentite cosa gli è capitato qualche tempo fa in quel di Long Branch, nel New Jersey.

Il cantante di Blowin’ in the Wind passeggiava per le strade della città, quando la sua attenzione è stata attirata da una casa in vendita. Incuriosito, si è avvicinato e ha cominciato a sbirciare dalle finestre, non sapendo che qualcuno lo stava osservando:

Pronto polizia? C’è un losco figuro che si aggira nella zona, comportandosi in modo strano…

A questo punto è arrivata un’agente del vicino distretto, tale Kristie Buble, che doverosamente ha chiesto i documenti a quel “vecchio eccentrico”.

Non ho documenti con me… Sono Bob Dylan.

La poliziotta non ha creduto alla versione del cantante e lo ha accompagnato nell’albergo dove diceva di risiedere. Lì finalmente il vecchio Bob ha potuto dimostrare di essere veramente una delle icone della musica internazionale, tra lo stupore e l’imbarazzo dell’agente.

...

Fonte

venerdì 14 agosto 2009

Lady GaGa è un ermafrodito?

Nessun dubbio sulle qualità vocali

E' il fenomeno pop dell'estate 2009, un po' per i bizzarri e provocatori look messi in mostra durante i suoi concerti, un po' per "Poker face", vero brano tormentone. Ma qualcuno ora avanza qualche dubbio sul vero sesso di Lady GaGa: in un video infatti si noterebbe qualcosa di "sospetto" sbucare da sotto la minigonna. Nessun dubbio invece sulle doti canore, come dimostrata da una performance live acustica in Giappone.

(Foto Lapresse)

In realtà certi dubbi erano già stati insinuati in passato. Alimentati anche dalla maniera insistita con cui la cantante ha giocato fin dall'inizio sull'ambiguità sessuale. Certi vestiti con "protesi maschili", l'omosessualità accennata o esibita a seconda delle occasioni: insomma, con Lady GaGa di certezze ce ne sono poche. E ancora meno ne lascia il video che spopola in Rete registrato durante un recente concerto. La cantante scendendo da una moto al termine di un pezzo ha qualche problema con la cortissima minigonna che si alza più del dovuto lasciando scoperto qualcosa di... strano. La prova che ci si trova di fronte a un ermafrodito? Uno strano scherzo ottico dato dalle luci e dalla prospettiva? O magari una protesi indossata apposta per alimentare lo scandalo?

Quello su cui invece non ci sono dubbi è il fatto che Ladt GaGa sappia cantare. Eccome. Per chi è convinto di trovarsi di fronte all'ennesimo fenomeno di plastica, c'è il video dell'esibizione in Giappone di qualche giorno fa. Al pianoforte la cantante esegue una versione acustica e praticamente irriconoscibile di "Poker face" nella quale mette in mostra delle doti canore assolutamente impensabili ascoltando le versioni dance dei suoi brani.

Fonte

Sanremo Trovano la casa occupata da tre maghrebini

Avevano scelto come alloggio la casa di vacanza di una famiglia piemontese che oggi, all’arrivo a Sanremo per trascorrere in Riviera il Ferragosto, si è trovata nell’appartamento tre clandestini maghrebini. Gli stranieri sono stati arrestati, mentre alla coppia di piemontesi non è rimasto altro da fare che prenotare una camera in albergo. La brutta sorpresa è capitata ad un professore di latino di Cuneo, con una seconda casa a Sanremo, che, stamani, dopo aver aperto la porta del proprio alloggio, si è trovato faccia a faccia con tre magrebini. L’uomo era appena giunto in Riviera, con la famiglia al seguito, per trascorrere il ponte di Ferragosto. Il proprietario dell’appartamento ha inserito la chiave nella toppa, ma non è riuscito ad aprire. Ha così provato con le chiavi della moglie, ma ancora senza successo. Accostando l’orecchio alla porta, l’uomo ha però avvertito strani rumori provenire dall’interno. Ha così avvertito i carabinieri.

Fonte

mercoledì 12 agosto 2009

Rapporto Ocse: cellulari troppo cari in Italia


Chi fa un uso moderato del telefonino (360 minuti l'anno di conversazione, 396 messaggini sms e 8 messaggini multimediali mms) spende in Italia l'equivalente di 195,23 dollari: per questa ipotesi di consumo l'Italia è al diciannovesimo posto sui ventotto paesi Ocse, poco oltre la media (163,55 dollari), lontano dai 50,31 dollari l'anno della Danimarca, al primo posto, ma comunque meno dei 279,52 dollari degli Stati Uniti, ultimi. Anche per l'ipotesi di un traffico medio (in un anno chiamate per 780 minuti, 600 sms, 8 mms) l'Italia è oltre la media Ocse: al ventesimo posto su 28 con 394,26 dollari l'anno (la media è di 317,77). Nei Paesi Ocse costa meno usare il telefonino in Danimarca (131,44), di più anche in questo caso negli Stati Uniti (635,85 dollari).

...

Fonte

lunedì 10 agosto 2009

BERGAMO: PASSA COL ROSSO IN BICI, MULTA E SEI PUNTI DELLA PATENTE PER IL CICLISTA

Milano, 10 ago. (Adnkronos) - Ha attraversato un incrocio stradale con il semaforo rosso, un'infrazione che e' costata a un cliclista una multa di 150 euro e la perdita di sei punti della patente. E' Fabrizio S., imprenditore bergamasco di 43 anni, la prima vittima delle nuove norme introdotte dal decreto sicurezza. A meno di 48 ore dall'entrata in vigore delle nuove norme, lo scatto sui pedali e' costato caro a un ciclista della domenica. Era salito in sella per perdere qualche chilo, poi all'altezza dell'incrocio in via Baioni a Bergamo ha deciso di non rispettare il semaforo.

Fonte

Gli shopper vanno a morire

La triste storia del sacchetto di plastica e l'allegra compagnia degli italiani più ricicloni. (Raymond Zreick, venerdì 7 agosto 2009)

Ci siamo! La mannaia del comma 1130 della Finanziaria 2007 sta per abbattersi sul caro, vecchio sacchetto di plastica - che i più raffinati chiamano shopper: dal 1° gennaio 2010 "è fatto divieto [eccetera eccetera eccetera] della commercializzazione di sacchi non biodegradabili per l'asporto di merci", recita il comma. Da quel momento in poi le buste per la spesa dovranno tassativamente essere biodegradabili. Probabilmente avete già visto e sperimentate le nuove buste. Alcuni supermercati si sono portati avanti: Auchan, per esempio, è da qualche mese dappertutto "shopper free". I francesi di Auchan indicano con "shopper" il sacchetto vecchio, e quello nuovo non si sa bene se chiamarlo sacchetto, sacco biodegrabile, shopper nuovo o... mater-bi.

...

Fonte

sabato 8 agosto 2009

Esodo, Passante Mestre in crisi


Coda di 11 km, chiusura verso Trieste

Anche la seconda ondata dell'esodo di agosto ha messo in crisi il Passante di Mestre. Poco prima delle 6 del mattino, con una coda di circa 11 km, il Passante è stato chiuso in direzione Trieste e il traffico, in base al piano d'emergenza messo a punto nei giorni scorsi, deviato lungo la A57 Tangenziale di Mestre. Code anche sulla A4 in uscita a Monfalcone-Lisert. Disagi e rallentamenti anche in A14 verso la riviera adriatica.

Ha funzionato il piano di gestione dell'emergenza della variante A4 di Mestre. Come stabilito dal piano d'emergenza che non prevede stop di oltre un'ora, è stato riaperto il Passante. Traffico comunque ancora difficile. Sempre sul Passante e sugli altri tratti autostradali del nodo di Mestre sono pronti ad entrare in azione, con 20mila bottigliette d'acqua, i volontari della Protezione civile che però, non sono stati per ora chiamati ad intervenire. Il cielo sul Veneto è parzialmente nuvoloso e la temperatura non particolarmente elevata.

E una coda di auto di nove chilometri si è formata infatti all'uscita dell'autostrada A4 Venezia-Trieste alla barriera di Trieste Lisert in direzione dell'Istria e della Dalmazia. La coda - si è saputo dal Coa (Centro Operativo Autostradale) di Palmanova (Udine) della Polizia Stradale - arriva fino allo svincolo di Redipuglia (Gorizia), dove la stessa Polizia Stradale consiglia di uscire. Su tutta l'autostrada il traffico è molto intenso.

Fonte

venerdì 7 agosto 2009

180 milioni per salvaguardare la Valle del Po


Alessandria - Quattro regioni (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto), sei Ministeri, l’Autorità di bacino del fiume Po e la Consulta delle Province del Po si sono consorziate per un protocollo d’intesa volto a tutelare il fiume più emblematico della penisola italiana. La Giunta regionale, su proposta della presidente Mercedes Bresso e degli assessori alla Pianificazione territoriale, Sergio Conti, alle Opere pubbliche e alla difesa del suolo, Daniele Borioli, all’Ambiente, Nicola de Ruggiero, ha approvato il protocollo d’intesa relativo al Progetto strategico speciale Valle del Po.

La firma del protocollo avrà una forte ricaduta nell'alessandrino, per il tratto percorso dal fiume Po, e rientrerà in un quadro di operazioni sinergiche e concordate tra i firmatari.
Il progetto è finanziato per 180 milioni nell’ambito del Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS) per le Regioni del Centro-Nord, in attuazione del Quadro strategico nazionale per le politiche di sviluppo e coesione 2007-2013.

...

Fonte

giovedì 6 agosto 2009

A 62 anni fa jogging ma risulta invalida al 100%

Nonostante la sua invalidità confermata al 100%, una donna di 62 anni “riesce ancora a fare jogging con il suo cane”. L’anziana signora, residente a Monteforte Irpino (Avellino), percepiva oltre alla pensione anche un assegno di accompagnamento per la sua “grave” invalidità, che avrebbe dovuto impedirle qualsiasi movimento; ma ora è stata scoperta e denunciata per truffa aggravata ai danni dello Stato.



La donna infatti conduce da sempre una vita normalissima; non di certo simile a quella di una comune invalida; e secondo quanto pervenuto dalle indagini dei carabinieri, sembra che oltre a fare jogging, la pensionata ami passare il tempo anche in campagna, dove spesso ara il suo terreno.

Tuttavia ora si sta cercando di far chiarezza su quali criteri le sia stata riconosciuta l’ invalidità del 100%; intanto gli atti dell’indagine sono stati inviati alla Procura della Repubblica del Tribunale di Avellino, diretta dal Procuratore Mario Aristide Romano.


Elisabetta Paladini

Fonte


lunedì 3 agosto 2009

Lascia la figlia in auto e va al bar con le amiche


TERNI - Ma come si può pensare di lasciare da sola dentro l'auto, e per di più con queste temperature, una bambina di un anno e mezzo. E non per un'emergenza, ma per futili motivi.
E' quello che ha fatto una giovane mamma di 28 anni, originaria di Rieti, ma da tempo residente a Terni, denunciata dai carabinieri per abbandono di minore.
Ha lasciato dentro la propria auto, la figlia che dormiva, in una via del centro di Terni per andare al bar con le amiche.
Alcuni passanti hanno notato la bambina che dormiva, in un lago di sudore, ed hanno chiamato i carabinieri, i quali, hanno forzato uno sportello della vettura ed hanno soccorso la bimba che è stata portata in ospedale, dove i medici hanno constatato che era in buona salute.
I militari hanno poi rintracciato la mamma che è stata denunciata.

Carmela Di Marino

Fonte

RUSSO INVESTE SCOOTER: DA' 4.000 EURO E SE NE VA!


La leggenda vuole che per le loro lussuosissime dimore qualcuno abbia ordinato materassi intrecciati con filo d'oro. D'altronde in Versilia, da qualche anno meta estiva dei ricchi dell'Est, i russi non passano inosservati: alberghi a cinque stelle, yacht principeschi, ristoranti 'in' che più 'in' non si può. E anche quando circolano in strada, trovano il modo di essere sopra le righe. Come è successo la scorsa notte a Forte dei Marmi, dove un russo alla guida di un'auto inevitabilmente di grossa cilindrata ha tamponato un anonimo abitante del posto, che viaggiava sereno su un semplice scooter. Chiamare i vigili? Macchè: il russo ha chiesto scusa aprendo il portafogli e consegnando all'altro 4 mila euro in contanti. «Non posso aspettare, ho fretta», si è giustificato.

...

Fonte