mercoledì 31 marzo 2010

Renzo Bossi eletto. Gelmini: «Visto? L’università non serve»

Prima di farsi opinioni sbagliate sul risultato elettorale conviene analizzare i dati. Nichi Vendola ha 77.916 fan su FaceBook. Pierluigi Bersani ne ha 19.1974. Berlusconi 28.676. Ma il dato politicamente più significativo è che Mauro Marin ha 455.924 fan. Venticinque volte i fan di Bersani. Se vi state chiedendo chi è Mauro Marin vi starete anche domandando come è possibile che Berlusconi vinca le elezioni nonostante lo scandalo delle escort, i processi pendenti, i tagli alla scuola, l’aumento della pressione fiscale le gaffe con Obama, i capelli finti e soprattutto, il fatto che racconti per la cinquemilionesima volta la barzelletta degli avversari che non sanno come abbatterlo perché rimbalza (consoliamoci: è così che ha perso Lecco). Semplice: nelle ultime settimane Berlusconi è stato in tv così a lungo che oltre a sei regioni ha vinto un Emmy. Prima ha tolto di mezzo i talk-show (Bruno Vespa era in una tale crisi d’astinenza che quando invitava gli amici a casa li faceva accomodare in salotto e restava in piedi), poi ha occupato tutte le reti a tutte le ore raccomandando agli spettatori di votare per lui. Berlusconi è stato in tv così a lungo che Maurizio Costanzo voleva sposarlo.

...

Fonte

Giovani sempre più disoccupati in Italia +7,6% rispetto alla Ue

A febbraio la disoccupazione giovanile (15-24 anni) schizza a quota 28,2%
Il tasso generale è stabile all'8,5%. In un anno è aumentato di 1,2 punti

Il numero degli inattivi sale a 14 milioni 933 mila unità
Il mese scorso sono stati persi 395 mila posti di lavoro

ROMA - Vola a febbraio il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni), attestandosi a quota 28,2%. La disoccupazione tra i giovani cresce di 0,8 punti percentuali rispetto a gennaio e di 4 punti percentuali rispetto a febbraio 2009. Lo rende noto l'Istat nella stima provvisoria di febbraio relativa a occupati e disoccupati. I tecnici dell'Istituto sottolineano che il tasso italiano è superiore di 7,6 punti rispetto a quello relativo alla Ue-27 (20,6%). Resta stabile invece il tasso complessivo a 8,5%, con una variazione congiunturale nulla ma in crescita di 1,2 punti percentuali rispetto a febbraio 2009. Il mese scorso sono stati persi 395 mila posti di lavoro. A perdere il lavoro sono stati soprattutto gli uomini: 294 mila a fronte di 101mila donne.

...

Fonte

Lavoro, Napolitano non firma "Nel ddl garanzie insufficienti"

Il presidente ha rimandato alle Camere il disegno di legge che ipotizzava un arbitrato per i licenziamenti e che ha fatto insorgere opposizioni e Cgil fino allo sciopero. Forti perplessità per il percorso e per "una così ampia delegificazione". E' la prima volta che l'attuale presidenza prende questa decisione. Sacconi: "Proporremo modifiche" / Commenta / Rep Tv
IL 15 MARZO, L'ANTICIPAZIONE DI REPUBBLICA
INTERVISTA AUDIO Gallino: "Il nostro appello non era slogan"

...

Fonte

Berlusconi: "Premiato dal voto ora cambierò giustizia e fisco"

Il premier fissa la road map per i prossimi tre anni fondata sull'alleanza con Bossi e ha incaricato il ministro Alfano di presentare un testo al prossimo Cdm

ROMA - "Il voto ha premiato il mio governo, adesso farò le riforme". Il giorno dopo il verdetto delle Regionali trasformate in referendum vittorioso sulla sua persona, Berlusconi fissa la road map per i prossimi tre anni, fondata su una alleanza sempre più ferrea con Bossi. La giornata del Cavaliere comincia con una telefonata al nuovo sindaco di Montenero di Bisaccia che ha conquistato al centrodestra il Comune di nascita del nemico Antonio Di Pietro, prosegue con un caffè con la nuova presidente del Lazio Polverini che gli rende omaggio a Palazzo Grazioli. E ringrazia "anche Fini". Quindi il bilancio del voto (un risultato che spiana la strada dei prossimi tre anni), che definisce "il miglior riconoscimento per l'attività svolta dal governo, per le prospettive di stabilità del sistema politico e per la possibilità di realizzare, nella seconda parte della legislatura, le riforme per l'ammodernamento e lo sviluppo del Paese".

...

Fonte

martedì 30 marzo 2010

Corteo per Elisa Claps a Potenza


Corteo per Elisa Claps a Potenza

Corteo a Potenza in ricordo di Elisa Claps, la ragazza scomparsa nel 1993 i cui resti sono stati ritrovati nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità. Alla manifestazione, promossa dall'associazione Libera, hanno partecipato migliaia di persone. Moltissimi gli studenti.

Le altre foto sono qui

Corteo per Elisa Claps a Potenza

Corteo per Elisa Claps a Potenza

Corteo a Potenza in ricordo di Elisa Claps, la ragazza scomparsa nel 1993 i cui resti sono stati ritrovati nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità. Alla manifestazione, promossa dall'associazione Libera, hanno partecipato migliaia di persone. Moltissimi gli studenti.

Le altre foto sono qui

Piemonte: Beppe Grillo"Se il centrosinistra perde non è colpa nostra"

"Siamo gli unici sul territorio, come la Lega"

Fonte

Burlando (52,1): «Risultato straordinario» Biasotti (47,8): «I liguri hanno scelto così»

Il centrosinistra ha conservato la Regione Liguria, confermando Claudio Burlando (Pd) alla presidenza. È stato così sconfitto per la seconda volta l’ex governatore, Sandro Biasotti, che aveva guidato la Regione dal 2000 al 2005. I rapporti di forza tra le due coalizioni, con il passaggio dell’Udc dalla destra alla sinistra, sono rimasti pressoché invariati rispetto alle scorse elezioni regionali: il 52,1% al centrosinistra (ebbe il 52,6 nel 2005) e il 47,8% al centrodestra (46,6).

...

Fonte

lunedì 29 marzo 2010

Lombardo indagato per associazione mafiosa: «Accusa che non sta né in cielo né in terra»

«È un'accusa che non sta nè in cielo nè in terra. Non conosco Aiello, e non so chi sia. Posso soltanto ribadire che non ho mai fatto affari con la mafia». Il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, commenta così la notizia, riportata da un quotidiano nazionale, della sua iscrizione nel registro degli indagati per concorso esterno all'associazione mafiosa. Il governatore ha detto di «non avere avuto notificato alcun avviso di garanzia» e di «avere appreso la notizia da un amico che ha letto il giornale» e gli ha telefonato. Il leader del Mpa ha annunciato che adirà «le vie legali» nei confronti di chi lo accusa per «difendersi da queste accuse infamanti e false».

...

Fonte

Buco nei conti. Roma rischia di fare la fine della Grecia

Altro che ladrona, Roma stracciona. Dopo due anni di cura Alemanno, il Campidoglio è sull’orlo del baratro economico e, unico comune in Italia, non ha ancora presentato il bilancio preventivo per il 2010 né il consuntivo del 2009. Una situazione gravissima, confermata dalla conversione in legge del decreto 3146A, avvenuta martedì scorso che a suo modo sancisce il dissesto economico della città: la voragine dei conti capitolini, dicono gli esperti, oggi supera i 12 miliardi di euro e, nella migliore delle ipotesi, per la città eterna si prospettano tempi durissimi.

...

Fonte

Regionali, un elettore su 3 non ha votato affluenza al 64,2 per cento: 7,8 punti in meno

In netto calo il numero di elettori: cinque anni fa era del 72 per cento
Già nella prima giornata il dato indicava il crollo, soprattutto nel Lazio

ROMA - L'affluenza è stata bassa, molto bassa: oltre un italiano su tre non è andato alle urne, una tendenza che già era stata evidenziata ieri dai dati parziali ed è pienamente confermata dal dato finale. L'affluenza a queste elezioni regionali si è fermata al 64,2 per cento (dato provvisorio), mentre nel 2005 era arrivato al 72 per cento. Se vogliamo fare un confronto, è andata meglio che in Francia due settimane fa: in quel caso - erano sempre elezioni regionali - il dato dell'affluenza si è fermato poco oltre il 52%.

...

Fonte

Ford: Volvo venduta a cinese Geely

Pagata 1,8 miliardi di dollari. Accordo firmato oggi

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - La casa automobilistica svedese Volvo e' stata acquistata dalla cinese Geely. Un accordo finale per la vendita e' stato firmato oggi. A vendere e' stata l'americana Ford. Per l'acquisto di Volvo Geely ha pagato 1,8 miliardi di dollari (1,3 miliardi di euro). L'operazione e' considerata la piu' grande takeover automobilistica di una societa' cinese.

Sarebbe stato versato cash 1,6 miliardi di dollari, il rimanente con impegni a pagare. La Ford continuera' a collaborare con la Volvo.

Fonte

Regionali: Italia al voto, affluenza in netto calo

Alle ore 22 l'affluenza è stata del 46,2%

Sono riprese alle ore 7 di oggi le operazioni di voto, che interessano quasi 41 milioni di elettori, per le regionali in 13 regioni, per le provinciali in 4 province e per le comunali in 462 comuni. I seggi chiuderanno definitivamente alle ore 15; subito dopo cominceranno le operazioni di scrutinio. Ieri l'affluenza alle urne, per le regionali, è stata del 46,2%, in calo di nove punti rispetto alle regionali del 2005 (55,2).

...

Fonte

domenica 28 marzo 2010

Tariffe, stangata da 761 euro a famiglia Aumentano assicurazioni, benzina e gas

ROMA - Nessuna tregua per i consumatori italiani: ogni famiglia quest'anno dovrà spendere 761 euro in più a causa degli aumenti delle tariffe. Lo denunciano Federconsumatori e Adusbef che hanno aggiornato le previsioni di spesa già diffuse a gennaio alla luce dei rincari autostradali, della benzina e dell'aumento stimato della bolletta del gas.

...

Fonte

La Carlucci da di "matto" e manda all'ospedale la collega del PD

BARI - Si sono azzuffate davanti a 200 persone: protagoniste Gabriella Carlucci, ex conduttrice e parlamentare del Pdl, candidata sindaco del centrodestra nel Comune di Margherita di Savoia, nel foggiano, e Antonella Cusmai 36enne commercialista, militante del Pd e «punta di diamante» della lista che sostiene Bernardo Lodispoto, sfidante di Carlucci.

TRAUMA AL COLLO - L'episodio viene riferito sabato in articoli pubblicati da giornali locali. Il «contatto fisico» sarebbe avvenuto nella sala di un albergo, a Margherita di Savoia, alla presenza di circa 200 persone. Le due donne ricostruiscono l'episodio in maniera differente ma entrambe ammettono che il «contatto fisico» c'è stato, tanto che Antonella Cusmai afferma di aver riportato un trauma al collo diagnosticato dai medici del pronto soccorso. L'occasione - riferisce il Corriere del Mezzogiorno - era un confronto presieduto da Carlucci per parlare di una residenza sanitaria per anziani. Cusmai, che di quella «rsa» in campagna elettorale ha rivendicato qualche merito al centrosinistra, presente nella sala, sostiene di essere stata invitata ad andarsene: «È una manifestazione del centrodestra», avrebbe detto Carlucci.

Fonte

Giocano ad attraversare la A7: fermati in tredici

Pericoloso gioco in autostrada da parte di alcuni adolescenti liguri che hanno `sfidato’ il passaggio delle auto attraversando la strada a piedi. Tredici giovani sono stati identificati dopo che, inconsapevoli dei gravissimi rischi a cui andavano incontro, avevano più volte attraversato la carreggiata dell’autostrada A7 Genova-Bolzaneto, all’altezza del chilometro 127+800 in direzione sud.

Sul posto, grazie all’intervento della polizia stradale, si è evitato il peggio; i ragazzi, fra i 13 e i 16 anni, avevano abbattuto la rete di recinzione, posta nel lato sinistro della carreggiata, ed avevano iniziato una sorta di roulette russa attraversando l’autostrada in prossimità del passaggio delle auto.

...

Fonte

Prima giornata di voto, affluenza in calo

Alle urne fino alle 22, poi domani dalle 7 alle 15

ROMA - Si sono aperti alle 8 i seggi per questa prima giornata elettorale. Si vota per le regionali in 13 regioni, per le provinciali in 4 province e per le comunali in 462 comuni.

Nelle nove regioni - Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Campania e Basilicata - i cui dati elettorali affluiscono al ministero dell'Interno, la percentuali di votanti rilevata alle ore 12 di oggi e' stata del 10,2% (precedenti omologhe 13,0%).

Fonte

sabato 27 marzo 2010

Ora legale: stanotte lancette avanti

Scatta dalle 2 del 28. Terna, -300mila tonnellate di Co2 nell'aria

ROMA - Un ora in meno di sonno nel weekend. Ma anche risparmi economici. E meno inquinamento nell'ambiente. Alle 02.00 di domenica 28 marzo scatta infatti l'ora legale, che resterà in vigore per sette mesi, fino all'ultima settimana di ottobre. Le lancette dovranno essere spostate avanti di un'ora. Termina così il periodo di ora solare, che accompagna i cinque mesi invernali, con l'obiettivo di recuperare un'ora di luce in più a fine giornata.

...

Fonte

Santoro: Rai per una notte, un terremoto per la tv italiana

Il conduttore fa un bilancio della serata di Bologna contro la censura in tv: "Una scossa tellurica nel sistema della televisione italiana. Abbiamo dimostrato che il pubblico esiste anche quando un programma viene chiuso". GUARDA TUTTI I VIDEO

Fonte: Sky.it

.

Bimbo costretto a spogliarsi, maestra indagata

L'episodio in un asilo in provincia di Ferrara. L'insegnante indagata

FERRARA - La punizione per un bambino di sei anni, che avrebbe avuto "difficoltà a gestire gli stati emotivi" e comportamenti aggressivi verso i compagni e di sfida con l'insegnante? Punizioni corporali da parte dei piccoli di classe messi in cerchio attorno a lui, che sarebbe stato anche costretto a denudarsi. Il metodo educativo sarebbe stato ideato, secondo quanto è emerso su una vicenda ovviamente coperta da riserbo anche dopo che 'il Resto del Carlino' l'ha raccontata, da una maestra di 30 anni che insegnava nel territorio di Cento, nel Ferrarese.

...

Fonte

venerdì 26 marzo 2010

Benzina,in Italia più cara dell'Ue

Cresce lo "stacco" con media europea

Non basta la benzina oltre 1,4 euro al litro da una settimana. Ora aumenta anche lo "stacco", ovvero la differenza tra il prezzo industriale medio dei carburanti in Italia e quello medio europeo. L'indicatore di quanto la benzina sia più cara nel nostro Paese rispetto agli altri Stati Ue registra una crescita di oltre 4 centesimi. E' quanto risulta dalle periodiche rilevazioni effettuate dall'Unione Europea.

In soli sette giorni, la differenza del prezzo rispetto alla media Ue è passata da 2,6 centisimi a 4 centisimi. Un'impennata che si è fatta subito sentire nei portafogli degli italiani. Secondo i dati della commissione, nel nostro Paese il prezzo industriale della benzina al netto delle imposte, è pari a 0,583 euro al litro, contro una media nei Paesi dell'Ue a 16 di 0,539 euro al litro (con una differenza di 4,4 centesimi).

...

Fonte

Gb, "kamikaze con seno al plastico"

Fox News:è l'ultima risorsa di Al Qaeda

Le donne kamikaze con il seno imbottito di esplosivo, non rilevabile dalle macchine ai raggi X negli aeroporti, sono l'ultima risorsa di Al Qaeda. Lo rivela l'emittente Fox News. L'organizzazione terroristica avrebbe inviato alcuni chirurghi plastici in Gran Bretagna per imparare a eseguire l'intervento. Il controspionaggio Mi5 sarebbe venuto a conoscenza anche di possibili impianti di sostanze esplosive nei glutei per kamikaze uomini.

...

Fonte

Dorme dopo orgia,marito chiama 113

Tarquinia, pensava fosse uno stupro

Ha trovato la moglie bella e addormentata nel letto di casa dopo un'orgia con un'amica e due sconosciuti. Tutti nudi. Pensando a un tentativo di rapina finito con uno stupro, il marito ha chiamato la polizia e ha scoperto la verità. La consorte, approfittando della sua assenza, aveva organizzato un festino a base di sesso e droga. Era tranquilla perché sapeva che il coniuge doveva rientrare nella loro casa di Tarquinia (Viterbo) il giorno dopo.

Durante la festa, dopo alcune ore di baldoria, lei e i suoi ospiti, un'amica e due uomini conosciuti poco prima in un ristorante, esausti, si sono addormentati. Tutti e quattro nel letto matrimoniale. E così li ha trovati il marito, che per un disguido è rientrato prima del previsto. Il malcapitato, infatti, quando ha scoperto il letto matrimoniale decisamente affollato, ha chiamato la polizia.

...

Fonte

L'Istat, crollano le vendite di prodotti alimentari

Secondo l'istituto di statistica sono diminuite del 3,3% rispetto a Gennaio 2009
In sofferenza soprattutto la grande distribuzione, ipermercati e supermercati

ROMA - Le vendite al dettaglio dei prodotti alimentari sono diminuite a gennaio dell'1% rispetto a dicembre e del 3,3% rispetto allo stesso periodo del 2009. Lo rileva l'Istat precisando che il dato congiunturale è il peggiore da aprile 2007 mentre quello tendenziale è il peggiore dal marzo 2009, quando segnò il -5,2%. Nel complesso le vendite al dettaglio a gennaio sono diminuite dello 0,5% rispetto a dicembre e del 2,6% rispetto a gennaio 2009. Lo rileva l'Istat precisando che il dato congiunturale è il peggiore da dicembre 2008 (allora segnò -0,7%).

...

Fonte

giovedì 25 marzo 2010

L'insulto di Berlusconi a Mercedes Bresso

Il video

L'offesa del premier Berlusconi davanti alla platea del Lingotto di Torino. Il premier, a mo' di barzelletta, spiega ai suoi perché la "Bresso è sempre arrabbiata". "Al mattino - dice - si guarda allo specchio e cosa vede? Vede la Bresso e si è già rovinata la giornata''. Seguono urla da stadio e applausi.

Berlusconi e le battute sullo specchio

La risposta di Bindi e Bresso

Fonte

Istat: disoccupazione all'8,2% persi 380 mila posti di lavoro

Quarto trimestre consecutivo di dati al ribasso. Su base annua 7,8%, primo calo annuale dal 1995
Si riduce la componente italiana (-527mila unità), controbilanciata dalla crescita di quella straniera


 Istat: disoccupazione all'8,2% persi 380 mila posti di lavoro
ROMA - Continua, per il quarto trimestre consecutivo, il calo dell'occupazione, mentre si allarga la disoccupazione. Gli occupati nella media 2009 sono diminuiti di 380mila unità rispetto alla media 2008. Lo comunica l'Istat, sottolineando che si tratta del primo calo annuale dal 1995. Il tasso di disoccupazione medio è salito al 7,8% dal 6,8% del 2008. Il risultato negativo dell'occupazione totale tiene conto della riduzione molto accentuata della componente italiana (-527mila unità), controbilanciata dalla crescita, pur se con ritmi inferiori al passato, di quella straniera (+147mila unità, di cui 61mila uomini e 86mila donne).

Fonte

Usa, sacerdote abusò di 200 bambini "Ratzinger e Bertone occultarono il caso"

Le violenze di un sacerdote del Wiscounsin sui piccoli affetti da sordità
La rivelazione del New York Times: "La priorità era proteggere la Chiesa"

ROMA - I vertici del Vaticano, tra cui il futuro Papa Benedetto XVI, occultarono gli abuso di un prete americano, sospettato di aver violentato circa 200 bambini sordi di una scuola del Wisconsin. Lo scrive il New York Times, sulla base di alcuni documenti ecclesiastici di cui è venuto in possesso. La corrispondenza interna tra vescovi del Wisconsin e l'allora cardinale Joseph Ratzinger, scrive il New York Times, mostra che la priorità era, a quel tempo, quella di proteggere la chiesa dallo scandalo.

La vicenda in questione riguarda un prete del Wisconsin, il reverendo Lawrence C. Murphy, che aveva lavorato nella scuola dal 1950 al 1977. Nel 1996, riferisce il quotidiano americano, l'allora cardinale rJoseph Ratzinger non fornì alcuna risposta a due lettere che gli furono inviate dall'arcivescovo di Milwaukee, Rembert G. Weakland, mentre solo otto mesi più tardi il cardinale Tarcisio Bertone diede istruzioni, ai vescovi del Wiscounsin, di avviare un processo canonico segreto che avrebbe potuto portare all'allontanamento di padre Murphy.

...

Fonte

mercoledì 24 marzo 2010

Strage di Erba, la difesa chiede di assolvere Olindo e Rosa

'Riparate a un grosso errore giudiziario'

  • Strage di Erba, la difesa chiede di assolvere Olindo e Rosa
  • MILANO - Ha chiesto che i giudici riparino a "un grosso errore giudiziario", l'avvocato di Olindo Romano, Fabio Schembri a conclusione del suo intervento in cui, in riferimento agli imputati, ha chiesto ai giudici: "assolveteli, con o senza rinnovazione del dibattimento". "Dovete essere coraggiosi - ha detto il legale durante l'udienza del processo di Appello - non dovete temere nulla. Siete in tempo per riparare a un grosso errore giudiziario". Il dibattimento riprenderà il 14 aprile con l'intervento dell'ultimo difensore di Olindo e Rosa.
  • ...
Fonte

E' pronto il piano Marchionne La Fiat con 5mila posti in meno

Aumenterà del 50 per cento la produzione nazionale
Ma ci saranno tagli anche a Mirafiori: si parla di -2.500

TORINO - Quasi cinquemila dipendenti in meno, riduzione di un quarto del numero dei modelli prodotti (da 12 a 8) e aumento del 50 per cento dell'attuale produzione italiana ( da 600 a 900 mila auto, soprattutto grazie all'arrivo della Panda a Pomigliano). Il piano strategico 2010-2014 che Marchionne presenterà il 21 aprile comincia a prendere forma nelle analisi e nelle indiscrezioni che circolano nei cinque stabilimenti di assemblaggio finale e nei tre dedicati alla produzione dei motori e dei cambi. Queste indiscrezioni parlano anche di sette modelli con marchio Fiat, Alfa e Lancia realizzati negli Usa per il mercato d'Oltreoceano, per una produzione complessiva che dovrebbe superare le 350 mila unità sull'altra sponda dell'Atlantico. Particolarmente critica, in base ai programmi, la situazione della produzione motoristica in Italia.

Fonte

martedì 23 marzo 2010

Ingaggia due killer per ammazzare il padre Arrestata una giovane a Reggio Emilia

Una ragazza di Mantova ha assoldato due persone per uccidere l'uomo a Luzzara
Hanno fallito entrambi. Indagata anche la madre e un amico della mandante

REGGIO EMILIA - Ingaggia due sicari per ammazzare il padre, ma entrambi falliscono. Una diciannovenne mantovana residente a Luzzara (Reggio Emilia) ha assoldato due differenti persone per far fuori suo padre: la prima ha agito colpendo a coltellate la vittima, che è rimasta ferita, l'8 gennaio scorso; la seconda, invece, non ha portato a compimento l'incarico e si è rivolta ai carabinieri per denunciare il progetto criminale organizzato dalla giovane.

...


Fonte

Inchiesta G8:Pm,Anemone pago' escort

Magistrati si oppongono a revoca custodia, tribunale si riserva

(ANSA) - PERUGIA, 23 MAR - Il giorno dopo avere ottenuto uno degli appalti per le cosiddette Grandi opere, Diego Anemone pago' 4 mila euro ad alcune escort. E' uno degli elementi emersi nell'intervento dei pm di Perugia davanti al tribunale del riesame al quale i magistrati hanno chiesto di respingere le istanze di revoca della custodia cautelare in carcere per lo stesso imprenditore, per Balducci, De Santis e Della Giovampaola. I giudici si sono riservati la decisione, attesa tra domani e giovedi'.

Fonte

I vescovi: «Il voto sia contro l'aborto»

L'INDICAZIONE del presidente della Cei Ai cattolici. La Bonino: «SONO SOLITE COSE»

Bagnasco: «E' un'ecatombe collettiva. La cittadinanza inquadri ogni singola verifica elettorale»

CITTÀ DEL VATICANO - La difesa della vita umana, innanzitutto dal «delitto incommensurabile» dell'aborto in tutte le sue forme, è uno dei valori «non negoziabili» in base al quale i cattolici devono votare nelle prossime regionali. È quanto ha indicato, in sintesi, il presidente della Cei, card. Angelo Bagnasco, aprendo i lavori del Consiglio episcopale permanente, il «parlamentino» dei vescovi italiani. La candidata del centrosinistra alle Regionali del Lazio, Emma Bonino, ha replicato che si tratta di «un evergreen. Non mi sembra ci sia nessuna novità, sono le solite cose».

Fonte

lunedì 22 marzo 2010

Architetto e insospettabile Preso il capomafia palermitano

Arrestato dalla Gdf, Giuseppe Liga. Da anni gestiva il tesoro dei Lo Piccolo
Era anche reggente regionale del Movimento cristiano dei lavoratori

In manette anche un cognato di Salvatore Inzerillo e due imprenditoridi SALVO PALAZZOLO

PALERMO - Un insospettabile architetto è stato arrestato a Palermo con l'accusa di essere l'erede dell'ultimo grande padrino latitante finito in manette, Salvatore Lo Piccolo. Giuseppe Liga, 59 anni, reggente regionale del Movimento cristiano lavoratori, è stato fermato all'alba dai finanzieri del nucleo speciale di polizia valutaria del capoluogo siciliano su ordine della Procura e del gip Silvana Saguto. Gli vengono contestate le accuse di associazione mafiosa ed estorsione: Liga avrebbe continuato a gestire il tesoro di Lo Piccolo, il boss di Tommaso Natale che fra il 2006 e il 2007 aveva esteso il suo potere su tutta la città stringendo i commercianti e gli imprenditori nella morsa del racket. Il 5 novembre 2007 Lo Piccolo finì in manette, ma c'era già un suo fidato emissario ad occuparsi della riorganizzazione del clan.

...

Fonte

Trova e rende 715 mila euro, ma fa causa

Agente di commercio del reggiano chiede una ricompensa adeguata

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 21 MAR - Dopo aver trovato e restituito un portafogli contenente assegni per 715mila euro, ora fa causa per ottenere una ricompensa adeguata. Protagonista un agente di commercio del reggiano. Il portafogli conteneva un assegno da 100mila euro incassabile subito, ma l'uomo lo consegno' ai carabinieri. Il codice civile prevede una ricompensa anche di un decimo del valore. Ma di fronte a un'offerta di appena 500 euro, racconta Il Resto del Carlino, l'uomo ha deciso di fare una causa civile.

Fonte

domenica 21 marzo 2010

Milan, niente sorpasso

1/a volta a Bari, guardalinee donne

Milan, niente sorpasso

Nella 29/a giornata del campionato di Serie A il Milan a San Siro pareggia 1-1 col Napoli e fallisce il tentativo di sorpasso in testa alla classifica ai danni dei 'cugini' nerazzurri, ieri bloccati sull'1-1 a Palermo. Una Lazio motivatissima coglie la vittoria a Cagliari (2-0), mentre sempre in zona retrocessione il Livorno affonda a Bergamo e scivola all'ultimo posto: l'Atalanta lo batte 3-0 e lo scavalca, come anche il Siena che vince in casa 1-0 col Bologna. Pari per 1-1 in Chievo-Catania e Bari-Parma, gara in cui per la prima volta gli assistenti dell'arbitro erano entrambi donne.


Fonte

L’omicidio del piccolo Ale: torturato perché piangeva

Lunedì notte, Alessandro piangeva per la fame. Un pianto ininterrotto, normale per un piccino di 8 mesi che non mangia da tempo (forse un paio di giorni) e che reclama la sua pappa. Ma insopportabile per Giovanni Antonio Rasero e Katerina Mathas fuori controllo e così storditi per l’uso di hashish, cocaina, e per la mancanza di sonno, tanto da scatenare una violenza crescente, con sevizie crudeli e ripetute contro il piccolo, sino e ucciderlo, per farlo stare zitto, e mettersi a dormire.

...

Fonte

sabato 20 marzo 2010

Il sapone anti-immigrati l'ultima della Lega ad Arezzo

AREZZO - Sapone per lavarsi le mani dopo aver toccato un immigrato. Lo distribuiscono militanti della Lega Nord a Sansepolcro e in altri paesi della provincia di Arezzo. Un'iniziativa che ha indotto il portavoce dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando, a chiedere l'intervento del ministro dell'Interno Roberto Maroni.

"La lega si conferma razzista e xenofoba. Distribuisce sapone anti-immigrati per lavarsi dopo aver toccato gli extracomunitari - ha affermato Orlando in una nota - E' vergognoso tutto ciò. E' una vera e propria istigazione alla violenza. Noi dell'Italia dei Valori chiediamo l'intervento del ministro Maroni, perché qui si tratta di una vera e prorpia istigazione all'odio razziale". E ancora: "Suggeriamo a Bossi, dato che oggi salirà sul palco di San Giovanni, a Roma, di distribuire ai suoi alleati il sapone perché tutto hanno tranne che le mani pulite".

...

Fonte

Senz'acqua, 5 milioni di morti l'anno

Dossier Cipsi, 12% popolazione consuma l'85% del risorse. Quattro miliardi a rischio

ROMA - Sono quasi 4 miliardi le persone a rischio per insufficienza d'acqua e 5 milioni i morti per malattie legate alla sua scarsità o per mancanza di servizi igienico-sanitari di base. Questo, mentre il 12% della popolazione mondiale usa l'85% delle risorse del Pianeta. A parlare di quello che viene definito da molti 'l'oro blù, l'acqua, è il dossier 'Acqua 2010' di Solidarietà e cooperazione Cipsi (Coordinamento di iniziative popolari di solidarietà internazionale) presentato oggi a Roma anche in occasione dell'approssimarsi della giornata mondiale dell'Acqua prevista per il 22 marzo.

...

Fonte

venerdì 19 marzo 2010

Inchieste Bari: arrestato ex vicepresidente della Puglia

E' Sandro Frisullo, indagini su gestione sanità

BARI - L'ex vicepresidente della Giunta regionale pugliese Sandro Frisullo (Pd) è stato arrestato e condotto in carcere su disposizione della magistratura barese nell'ambito delle indagini sulla gestione della sanità pugliese. L'indagine si avvale anche delle dichiarazioni accusatorie rilasciate dall'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini.

...

Fonte

giovedì 18 marzo 2010

Pressioni sui talk show politici istruttoria Agcom su Innocenzi

L'Autorità chiede un parere al comitato etico. Intanto sugli ispettori a Trani il Csm frena
"Nessuna istruttoria solo una risoluzione". E Mancino critica Berlusconi

La parte dell'inchiesta che riguarda il premier domani sarà trasferita a Roma

ROMA - Non ci sarà nessuna istruttoria della sesta commissione del Csm sull'ispezione in corso alla Procura di Trani, ma i consiglieri si limiteranno ad una risoluzione di carattere generale, che ribadirà i principi del rapporto tra poteri degli 007 di Alfano e segreto investigativo. Il documento potrebbe già essere approvato in commissione la prossima settimana. Mentre l'Agcom avvia un'istruttoria sul comportamento di Giancarlo Innocenzi, il membro dell'Autorità intercettato mentre cercava di esaudire i desideri di Berlusconi sulla chiusura di Annozero.

...

Fonte

Rai: ingiunzione di pagamento canone a 37 anni dalla morte

E' accaduto ad un bolzanino

(ANSA) - BOLZANO, 17 MAR - E' morto ormai da 37 anni ma ha ricevuto un'ingiunzione per il pagamento del canone Rai. E' accaduto a Bolzano. Sono stati i familiari dell'uomo, Franco Cavallari, deceduto nel 1973, a segnalare il caso. ''Quando abbiamo aperto la busta, abbiamo pensato a uno scherzo feroce'' ha detto Piero, il figlio del bolzanino. E' di ieri la notizia di un altro bolzanino, quasi cieco dalla nascita, che non ha il televisore e che ha ricevuto un'analoga ingiunzione. (ANSA).

Fonte

Primavera, piu' pioggia del solito

Meteorologo, cause sono le stesse che hanno influenzato inverno

(ANSA) - ROMA, 17 MAR - La primavera e' alle porte ma, come l'inverno appena trascorso, sara' piu' piovosa e meno calda del solito, dice meteorologo Mario Giuliacci.I motivi sono da ricercare -spiega Giuliacci- nelle tre cause che hanno favorito un inverno piovoso e piu' freddo della media, almeno al centro-nord, cioe' la scarsa attivita' solare, il forte innevamento nell'emisfero Nord e i venti stratosferici equatoriali che seguiteranno a viaggiare ancora per qualche mese in verso contrario al resto dell'atmosfera.

Fonte

mercoledì 17 marzo 2010

Pdl fuori controllo. Pestaggio tra dirigenti di partito

MILANO - «Sarà stata «mezza sberla», come minimizza il ministro Ignazio La Russa. Ma ne è stato informato anche il premier Silvio Berlusconi che, stando a quelli che poi lo hanno sentito, non sarebbe stato contento dell'episodio. Il match avvenuto in viale Monza, che ha avuto per protagonisti il consigliere provinciale Gianni Stornaiuolo e il responsabile dell'organizzazione Doriano Riparbelli, ha lasciato imbarazzi e strascichi polemici. Riparbelli, l’aggredito, continua a tenere la bocca cucita. L'altra sera, però, è andato ad Arcore insieme al fidato consigliere del premier, Giancarlo Serafini, per riferire su quanto accaduto. Berlusconi avrebbe raccomandato di non dare risalto alla vicenda: anche perché, come lui stesso ha ammesso sfogandosi durante il pranzo di domenica per i 90 anni di Don Verzè, già al partito non hanno fatto buona pubblicità le vicende legate agli arresti di alcuni amministratori locali e il pasticcio sulle liste. Figuriamoci le risse.

...

Fonte

Bimbo ucciso:raptus per uso di cocaina

(ANSA) - GENOVA, 17 MAR - Un raptus della follia dovuto all'uso di cocaina: questa per gli investigatori la causa dell'omicidio del bimbo di otto mesi a Genova. Per la morte del piccolo sono stati arrestati nella notte, per omicidio volontario, la madre, di 26 anni, ed il compagno di 29. Non e' ancora chiaro chi dei due abbia compiuto materialmente il gesto, ma si ritiene certo il coinvolgimento di entrambi. E' possibile che la donna, che si e' professata innocente, abbia rimosso l'accaduto.

Fonte

Cucchi fu pestato ma morì per disidratazione

La relazione della commissione parlamentare d'inchiesta: lesioni non causa diretta della morte

Cucchi fu pestato ma morì per disidratazione

ROMA - Stefano Cucchi, il ragazzo romano morto il 22 ottobre all'ospedale Pertini di Roma dopo una settimana di agonia, ha probabilmente subito lesioni, ma la causa diretta del decesso è stata la disidratazione, che ha portato a una eccessiva perdita di peso: 10 chili in sei giorni. E' quanto emerge dalla relazione finale della commissione d'inchiesta sull'efficacia del servizio sanitario nazionale che oggi è stata votata all'unanimità. La relazione che ora sarà trasmessa alla Procura arriverà ora nelle mani del presidente del Senato, Renato Schifani per essere trasmessa alla Procura.

...


Fonte

Roma, stuprava bimbe Arrestato un "guru"

Stuprava bambine e madri, preso dalla polizia municipale della Capitale

ROMA - Abusava sessualmente di bimbe di 10-12 anni e le loro madri e otteneva denaro con l'inganno. Per questo Danilo Speranza, 62 anni, romano, 'guru' indiscusso della setta Maya, con mille adepti, è stato arrestato dagli agenti della polizia municipale di Roma dell'VIII Gruppo diretto dal comandante Antonio Di Maggio. Deve rispondere di violenza sessuale e truffa aggravata.

...

'HAI KARMA NEGATIVO', E POI GLI STUPRI

...

Fonte

martedì 16 marzo 2010

Garimberti: "La Vigilanza batta un colpo" Ma la commissione conferma lo stop ai talk

Il presidente della Rai: "Potevamo andare in onda lo stesso, ma rischiando"
"Mi rimetto alle decisioni della maggioranza. Ma è un pessimo servizio alla Rai e all'informazione"

Zavoli: "Basta con questo stucchevole rimpallo sul regolamento"

ROMA - "Cosa mi aspetto dalla Vigilanza? Che batta un colpo". A margine della presentazione a Palazzo Chigi della Giornata mondiale del Teatro, il presidente della Rai, Paolo Garimberti, torna sulla questione dei talk show interrotti in base al regolamento della Vigilanza. E ribadisce: "Questa storia di rimpalli comincia dal regolamento della Vigilanza, che è illegittimo, formulato in modo sbagliato e che presenta profili di incompatibilità con la legge del 2000''.

...

Fonte

Garlasco: non c'è congrua prova del movente

Le motivazioni della sentenza con la quale il gup lo scorso dicembre ha assolto Alberto Stasi

VIGEVANO (PAVIA) - Riguardo a "un possibile movente/occasione dell'omicidio da parte dell'attuale imputato, non emerge una congrua prova". E' quanto si legge nelle motivazioni della sentenza con cui il gup Stefano Vitelli lo scorso dicembre ha assolto con formula dubitativa Alberto Stasi dall'accusa di aver ucciso la sua fidanzata Chiara Poggi

...

Fonte

Olanda:si scioglie partito pro-pedofili

Favorevole a educare bambini al sesso e a pornografia infantile

(ANSA) - BRUXELLES, 15 MAR - Si scioglie in Olanda il partito di Amore del prossimo, liberta' e diversita', noto come partito pro-pedofili nato nel 2006. Il Pnvd, che prima era un'associazione, non e' riuscito a raccogliere le 570 firme necessarie per poter presentarsi alle elezioni politiche del 9/6.'Educare i bambini significa anche abituarli al sesso',diceva Ad van den Berg,fondatore del partito,che chiedeva di rendere libera la pornografia infantile e di non punire i rapporti sessuali fra adulti e bimbi.

Fonte

Olanda, si scioglie il partito pro-pedofili

Il Pnvd non è riuscito a raccogliere le 570 firme per presentarsi alle politiche del 9 giugno.

BRUXELLES - Si scioglie in Olanda il partito di Amore del prossimo, libertà e diversità (Pnvd), meglio noto come partito pro-pedofili. Nato quattro anni fa prima come semplice associazione e poi come vero e proprio partito, il Pnvd non è riuscito a raccogliere le 570 firme necessarie per poter presentarsi alle elezioni politiche del 9 giugno prossimo.

I fondatori del partito in gennaio hanno sperato di poter raccogliere i consensi necessari per presentarsi alla competizione elettorale e far venire così allo scoperto i loro supporter."Educare i bambini significa anche abituarli al sesso. Proibire rende i bambini ancora più curiosi": così Ad van den Berg, 62 anni, fondatore del partito, giustificava nel 2006 l'obiettivo di rendere libera la pornografia infantile e di non punire i rapporti sessuali fra adulti e bambini di 12 anni.

Contro la costituzione del partito alcune associazioni avevano presentato anche un esposto al tribunale dell'Aja. L'esposto fu però respinto dalla corte, che sottolineò che la legge non contemplava la possibilità di impedire la costituzione di un partito sulla base del suo programma.

Fonte

Procura: Berlusconi indagato per concussione e minacce E lui: "A Trani legge violata" Csm: chiarimenti su ispezione Procura: Berlusconi indagato per

Rai-Agcom, confermata iscrizione anche per Minzolini e Innocenzi. Il premier parla di "iniziativa grottesca" (audio): "Le mie posizioni non solo lecite ma doverose". I pm hanno risposto a un suo esposto (audio) / REP TV



LA SCHEDA Ecco cosa dice il codice per i reati ipotizzati


...

Fonte: La Repubblica

lunedì 15 marzo 2010

Regionali in Francia, sorpasso dei socialisti

Astensione record, non vota oltre il 50%

(di Paolo Levi)

PARIGI - Dura batosta per la destra del presidente Nicolas Sarkozy al primo turno del voto regionale che si e' tenuto in Francia, mentre volano il partito socialista (Ps) di Martine Aubry e il Fronte Nazionale di estrema destra di Jean Marie Le Pen, in uno scrutinio che segna livelli record di astensionismo.

I socialisti incassano tra il 29,1% e il 30% dei voti mentre il partito presidenziale dell'Ump si deve rassegnare ad un risultato che oscilla tra il 26,7% e il 27,3%, secondo le stime degli istituti TNS-Sofres e OpinionWay. Al secondo turno del voto, domenica prossima, il Ps potra' contare anche sui voti degli ambientalisti e della sinistra radicale, contro una destra che corre da sola.

...

Fonte

domenica 14 marzo 2010

"Tv oscena, ho chiamato Calabrò non voglio più vedere Di Pietro"

Trani, le telefonate del Cavaliere. È confermato: tre indagati
Nelle conversazioni accuse a Santoro e Floris

dai nostri inviati FRANCO VIVIANO e GIULIANO FOSCHINI

TRANI - E' il 12 novembre del 2009. Su Rai 2 è in onda Annozero, si parla del caso del sottosegretario all'Economia, Nicola Cosentino, per il quale la procura di Napoli ha chiesto l'arresto. Silvio Berlusconi prende il telefono e chiama il commissario dell'Agcom, Giancarlo Innocenzi: "Ma la stai guardando la trasmissione? - gli dice - È una cosa oscena! Adesso bisogna concertare una vostra azione che sia di stimolo alla Rai per dire: adesso basta, chiudiamo tutto!". Il presidente chiude. Poi richiama: "Non si può vedere Di Pietro che fa quella faccia in televisione!" commenta, riferendosi al leader dell'Italia dei Valori ospite di Michele Santoro insieme con il vicepresidente della commissione Antimafia Fabio Granata (Pdl), il direttore di Libero Maurizio Belpietro e il giudice Piercamillo Davigo.

...

Fonte

Polverini, Consiglio di Stato boccia il ricorso Il Pdl: "Ma ricorreremo di nuovo al Tar"

L'organo supremo di giustizia amministrativa rigetta la richiesta di annullare l'esclusione
In Lombardia confermata la riammissione del listino Formigoni


Polverini, Consiglio di Stato boccia il ricorso Il Pdl: "Ma  ricorreremo di nuovo al Tar"

Renata Polverini

ROMA - Niente lista del Pdl a Roma e provincia, confermata la riammissione del listino Formigoni in Lombardia: così ha deciso il Consiglio di Stato. Ma nella capitale la partita potrebbe non essere chiusa. In serata il Pdl ha annunciato un nuovo ricorso al Tar.

La pronuncia più importante arriva, poco dopo le 19,30, quando viene respinto il ricorso - l'ultimo possibile - che chiedeva la riammissione della lista del Pdl per Roma e provincia. Anche il Tar aveva in precedenza rigettato la richiesta, ritenendo inapplicabile, in una regione che si era dotata di proprie regole elettorali, il decreto con le cosiddette "norme interpretative" varate in tutta fretta dal governo. Quanto al Consiglio di Stato, non è entrato nel merito del ricorso, ritenendo che fosse improcedibile.

...

Fonte

sabato 13 marzo 2010

Millantato credito, indagato Paolo Berlusconi

MILANO — Paolo Berlusconi, fratello del presidente del Consiglio ed editore de Il Giornale, è indagato dalla Procura di Milano per «millantato credito» nell'ipotesi che nel 2005-2006 abbia ricevuto oltre mezzo milione di euro da Roberto Raffaelli (amministratore dell'azienda Rcs-Research control system che faceva le intercettazioni per conto dei pm) a fronte della promessa di aiutarlo, anche tramite il capo dell'Ufficio del presidente del Consiglio, onorevole Valentino Valentini (non indagato), a espandersi sul mercato delle intercettazioni. Forse anche in Romania, progetto però abortito per i riverberi del subentro a Bucarest d'un governo meno in sintonia.

....

Fonte

Berlusconi-Agcom, inchiesta a Trani

Colloqui telefonici tra premier e commissario dell'Authority scatenano una nuova bagarre

ROMA - Il leader dell'Italia dei valori chiede le dimissioni del direttore del Tg1 Augusto Minzolini e del commissario all'autorità delle Comunicazioni Giancarlo Innocenzi dopo che il quotidiano "Il Fatto" riferisce di telefonate intercettate in un' inchiesta della procura di Trani. Intercettazioni nelle quali - si legge sul quotidiano - Berlusconi, Minzolini e il commissario Agcom Giancarlo Innocenzi discutono della tv pubblica, delle sue trasmissioni con Annozero e Santoro nel mirino.

...

Fonte

venerdì 12 marzo 2010

Cassazione: vietato discriminare le donne dire "serve un uomo" diventa reato

La Suprema Corte conferma la condanna per diffamazione a un cronista e un sindacalista
Dopo l'articolo sul 'Corriere di Caserta', la direttrice del carcere di Arienzo li aveva citati in giudizio

Gli imputati si erano difesi invocando il diritto di cronaca e quello di critica sindacale
Entrambi dovranno risarcire la persona offesa con oltre 10mila euro

ROMA - Basta critiche alle donne. Per la quinta sezione penale della Cassazione commenti maschilisti e discriminatori verso le donne sono reato e si pagano con la condanna penale e il risarcimento dei danni. La Suprema Corte ha confermato la condanna di un cronista e di un sindacalista per diffamazione a mezzo stampa nei confronti della direttrice del penitenziario di Arienzo (Caserta). Al centro del contenzioso un articolo pubblicato il 14 giugno del 2002 sul Corriere di Caserta, dal titolo "Carcere, per dirigerlo serve un uomo".

...

Fonte

Il Fatto: «Berlusconi, Innocenzi e Minzolini indagati»

Silvio Berlusconi, il direttore del Tg1, Augusto Minzolini, e il commissario dell’Authority per le Comunicazioni, Giancarlo Innocenzi, sarebbero indagati nell’ambito di un procedimento aperto dalla Procura di Trani e condotto dal Pm Michele Ruggiero: lo scrive Il Fatto Quotidiano, che parla di un’indagine partita dal fenomeno delle carte di credito “revolving” e poi sviluppata su altri temi.

All’attenzione della magistratura sono finite, scrive Il Fatto, alcune intercettazioni della guardia di Finanza di Bari (comprese quelle con il Dg Rai, Mauro Masi, che però non risulterebbe tra gli indagati), in cui il premier farebbe «pressioni» per arrivare alla chiusura di Annozero di Michele Santoro e in cui si lamenterebbe, tra gli altri, anche di Ballarò e Parla con Me.

...

Fonte

Hai la radio accesa? Devi pagare Un barista condannato a Milano

Applicata una legge che risale al 1941: impone il pagamento sulla base delle misure del locale pubblico di ERNESTO ASSANTE

ROMA - Bar e ristoranti, chiese e palestre, devono fare attenzione: ogni volta che nelle loro sale accendono una radio e questa radio trasmette musica, il gestore dell'esercizio deve pagare i diritti ai discografici. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano che ha condannato il gestore di un bar per aver diffuso nel locale musica attraverso una radio senza aver corrisposto i compensi dovuti per legge ad artisti e produttori discografici attraverso Scf, il consorzio che rappresenta le etichette (sia major che indipendenti) nella gestione dei diritti discografici.

...

Fonte

Perito ucciso in Calabria, agguato davanti alle figlie

Vibo Valentia, l'uomo stava rientrando a casa con le ragazze di 15 e 16 anni

VIBO VALENTIA - Un perito assicurativo, Michele Palumbo, di 45 anni, incensurato, è stato ucciso stasera in un agguato a Longobardi, frazione di Vibo Valentia. L'agguato è stato fatto mentre Palumbo era con le due figlie di 15 e 16 anni insieme alle quali stava rientrando a casa.

...

Fonte

giovedì 11 marzo 2010

Di Girolamo vuota il sacco: intascai 1,7 milioni

Il contenuto dell’interrogatorio dell’ex senatore Pdl depositato al Riesame. Emergono particolari clamorosi. Secondo Di Girolamo i vertici di Fastweb e Telecom Sparkle conoscevano «l’illiceità» delle operazioni per aggirare il pagamento dell’Iva

...

Fonte

Il legittimo impedimento è legge Sì ai due voti di fiducia al governo

Protesta idv, senatori a terra con la costituzione

In mattinata ripreso il dibattito sul provvedimento. L'opposizione chiede a Berlusconi di riferire in aula

L'aula del Senato
L'aula del Senato
ROMA
- Via libera della maggioranza in Senato ai due voti di fiducia chiesti dal governo sul disegno di legge sul legittimo impedimento. Il ddl regola la possibilità per il premier e i ministri di privilegiare gli impegni di governo rispetto alle convocazioni nei procedimenti giudiziari. Il governo aveva deciso di porre sul provvedimento la questione di fiducia (la trentesima dall'inizio della legislatura), scatenando le proteste dell’opposizione. Maggioranza ed esecutivo hanno giustificato la scelta con l’elevato numero di emendamenti presentati, oltre millesettecento, ma in aula c'è stato un violento scontro polemico con reciproche accuse di "arroganza" fra il Pd e il Pdl. Attorno alle 19,30 l'aula ha poi dato il via libera al provvedimento nel suo complesso. I voti favorevoli sono stati 169, quelli contrari 126, gli astenuti 3.

...

Fonte

Berlusconi, battibecco in conferenza "Lei è un villano, si vergogni"

Ha cercato di fare una domanda interrompendo un giornalista che stava parlando
Berlusconi lo ha anche preso in giro per la calvizie, La Russa ha cercato di costringerlo a uscire

Il freelance Rocco Carlomagno: "Denuncerò il ministro per aggressione"
In poche ore sei gruppi su Facebook che lo vogliono "direttore del Tg1"


Berlusconi, battibecco in conferenza "Lei è un villano, si  vergogni"

Il ministro della Difesa La Russa cerca di far uscire il free lance Rocco Carlomagno

ROMA - Voleva rivolgere una domanda al premier sulla protezione civile e Guido Bertolaso, ma non ha rispettato la scaletta delle domande, interrompendo un giornalista che stava già parlando con il microfono in mano. A questo punto Silvio Berlusconi ha invitato Rocco Carlomagno, inizialmente con tono pacato, e poi con toni sempre più accesi, ad aspettare il proprio turno, e infine a lasciare la sala, dandogli più volte del villano. Nello scontro è intervenuto anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa, che ha raggiunto Carlomagno, lo ha preso per le spalle cercando di costringerlo a uscire.

GUARDA LE IMMAGINI

E' successo nella sede del Pdl, in via dell'Umiltà, durante la conferenza stampa del presidente del Consiglio sul 'caos liste'. Poi Carlomagno ha continuato a chiedere la parola e a criticare l'operato del governo e alcuni dei collaboratori di Berlusconi hanno fatto sapere che "non si tratta di un giornalista". "Sono un free lance", ha risposto Carlomagno. E lo stesso La Russa è intervenuto di nuovo: "Lei non è iscritto a nessun albo", ha detto avvicinandosi di nuovo all'uomo.

...

Fonte

mercoledì 10 marzo 2010

Premier e governo in crisi di fiducia Effetto pesante dei 'pasticci' elettorali

Il sondaggio mensile di Ipr Marketing per Repubblica.it
Berlusconi perde altri 2 punti e scende ai suoi minimi storici

Male anche l'esecutivo arrivato a quota 38%. La "sfiducia" è al 58%
Tra i ministri vince Sacconi. Bene Rotindi. Partiti: il Pdl perde il 3%

di MASSIMO RAZZI

ROMA - I "pasticci" elettorali affossano premier, governo e partito di maggioranza. Tutti e tre raggiungono i loro minimi storici (da maggio 2005) nel sondaggio sulla fiducia che Ipr Marketing produce ogni mese per Repubblica.it. Perde due punti Silvio Berlusconi e scende a quota 44% (nel senso che solo 44 cittadini interpellati su 100 esprimonono molta o abbastanza fiducia in lui), ancora più in basso il governo nel suo insieme che tocca quota 38% (meno due rispetto a febbraio); ma anche peggio fa il Pdl che perde 3 punti in meno di un mese ed è a quota 43%. Tra i ministri salgono Sacconi, Tremonti, Alfano, Scajola, Meloni, Calderoli e Rotondi. Perdono Maroni, Frattini, La Russa, Fazio, Ronchi e la Brambilla.

...

Fonte

Lazio, respinta lista Pdl Premier: e' un sopruso

Berlusconi: in piazza per difendere democrazia Annunciato ricorso a Consiglio di Stato

ROMA - "Cari promotori della Libertà, presto vi darò appuntamento per una grande manifestazione nazionale per difendere il nostro diritto al voto e quindi la nostra democrazia e le nostra libertà." Si conclude con queste parole il nuovo video messaggio che il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, ha indirizzato ai Promotori della Libertà e che sarà on line questa sera sul sito della nuova organizzazione coordinata da Michela Vittoria Brambilla e che a lui fa riferimento.

...

Fonte

martedì 9 marzo 2010

"Concepcion spostata di 3 metri"

Cile, esperti: "Sisma violentissimo"

La scossa di terremoto di magnitudine 8,8 che ha sconvolto il Cile ha provocato lo spostamento della città di Concepcion di tre metri verso ovest. E' quanto è emerso da uno studio di scienziati cileni e americani diffuso dall'università dell'Ohio. Secondo gli stessi rilevamenti, anche Santiago del Cile, la capitale del Paese, si è spostata di 27,7 centimetri. Il sisma del Cile è stato uno dei più forti rilevati da oltre un secolo.

Intanto la situazione nelle aree colpite dal sisma sta tornando alla normalità. Gli sciacalli che avevano saccheggiato negozi e centri commerciali dopo il terremoto del 27 febbraio hanno restituito merci per due milioni di dollari. Il governo ha reso noto che gli appelli pubblici e la pressione esercitata dall'invio di 14mila soldati nella zona di Concepcion ha portato alla restituzione di migliaia di televisori, lavatrici e altri elettrodomestici e mobili portati via nelle ore di caos che seguirono al sisma.

...

Fonte

Freddo e pioggia, è ancora inverno torna la neve anche a bassa quota

Nuova ondata di maltempo su tutto il territorio nazionale
Temporali al centro-sud, imbiancate le regioni del centro-nord

Fiocchi anche a Firenze, non viene considerata a rischio la partita col Bayern
Scuole chiuse in molte città, dall'Emilia Romagna all'Umbria al Molise

ROMA - Una delusione per chi pensava che l'inverno stesse finendo. Il freddo è tornato, e in queste ore è in arrivo un'ondata di maltempo che interesserà buona parte del territorio nazionale. Forti piogge e temporali al meridione e sulle isole, zone già di recente colpite in modo pesante da alluvioni e frane, mentre a centro-nord tornerà la neve anche a bassa quota. La perturbazione, che proviene dal Mediterraneo occidentale, porterà con sé anche vento forte e mareggiate su gran parte delle regioni italiane.

...

Fonte

Via Poma: si è suicidato Pietro Vanacore

Era stato il portiere dello stabile nel centro di Roma dove fu uccisa Simonetta Cesaroni

Via Poma: si è suicidato Pietro Vanacore
ROMA - Si e' suicidato Pietro Vanacore, il portiere dello stabile di via Poma dove fu uccisa Simonetta Cesaroni. Il corpo dell'uomo, trovato da alcuni amici, aveva una fune intrecciata ad una caviglia e anche attorno al collo.

Pietrino Vanacore fu arrestato il 3 agosto del '90, con l'accusa di omicidio tre giorni dopo il delitto. Il 16 giugno '93 fu prosciolto dal gip Cappiello perche' ''il fatto non sussiste''. La decisione divenne definitiva nel 1995 dopo il ricorso in Cassazione. Dopo l'uscita di scena decise di lasciare Roma.

...

Fonte

Regionali: no del Tar Fuori lista Pdl nel Lazio

I giudici hanno respinto il ricorso: Dl governo non applicabile. Udienza di merito il 6 maggio


La candidata alla regione Lazio Renata Polverini La candidata alla regione Lazio Renata Polverini
-- Politica --

Già annunciato ricorso al Consiglio di Stato. Bonino ironica: compio 62 anni ma con il dl sono solo 26. Respinta anche la richiesta per la lista Forza Nuova. Torna il sereno tra Pd e Idv: sabato insieme in piazza

...

Fonte

lunedì 8 marzo 2010

Stop alle pubblicità offensive per le donne una commissione darà l'ok sulle affissioni

Il delegato per le pari opportunità e i membri dell'ufficio affissioni del Comune stabiliranno i paramentri cui le campagne promozionali dovranno attenersi per poter essere affisse sui muri e sui cartelloni di Roma

Il Comune di Roma, proprio nel giorno della festa delle donna, dichiara guerra alle pubblicità lesive dei diritti delle donne. E lo fa attraverso una delibera bipartisan approvata all'unanimità dal consiglio comunale riunito in sessione straordinaria per l'8 marzo. A presentare la delibera all'aula, questo pomeriggio, sono state le tre consigliere elette, la delegata del sindaco alle pari opportunità, Lavinia Mennuni, Maria Gemma Azuni e Monica Cirinnà, alla presenza del sindaco Gianni Alemanno. La delibera approvata dal consiglio comunale prevede, in particolare, di investire una commissione tecnica presso l'ufficio del sindaco, a cui parteciperanno il delegato per le pari opportunità e membri dell'ufficio affissioni, del compito di identificare i parametri di valutazione per definire una pubblicità lesiva dei diritti delle donne o che arreca immagini mercificatorie del corpo delle donne stesse. Se una pubblicità sarà ritenuta lesiva di queste prerogative si potrà arrivare fino al divieto di affissione.

...

Fonte

8 marzo: ne' piazze ne' cortei, festa soft per le donne

Niente manifestazione nazionale, si torna al privato. Al Quirinale la cerimonia con Napolitano e il ministro Carfagna


8 marzo, festa della donna

di Agnese Malatesta

ROMA - Otto marzo senza proteste ne' rabbia:la Festa della donna 2010 e' all'insegna della leggerezza. L'impegno per i diritti e il lavoro, gridato in passato dalle donne, quest'anno rinuncia alla piazza. Niente manifestazione nazionale, quindi. Si torna al privato. A livello istituzionale, il Quirinale ospitera' la tradizionale cerimonia; presenti il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e il ministro per le pari opportunita', Mara Carfagna. Tante pero' le iniziative, locali, che spaziano dalla cultura allo spirito commerciale offrendo offerte e pacchetti per il benessere e la bellezza.

...

Fonte

domenica 7 marzo 2010

Si innamora di maestro di ballo e lo perseguita per 4 anni: arrestata

Palermo - (Adnkronos) - La donna andava in giro con una maglietta su cui c'era scritto 'i love' con il nome del giovane ballerino. Inoltre gli inviava ogni giorno centinaia di sms e mms con foto di lei nuda.

...

Fonte

Posta prioritaria, Italia tra più care

Dodici centesimi in più rispetto alla media europea. Paesi più cari, solo Finlandia e Danimarca


Posta prioritaria, Italia tra più care

ROMA - Spedire una lettera in posta prioritaria in Italia costa 60 centesimi, 12 in più rispetto alla media europea. Paesi più cari del nostro in Europa, da questo punto di vista, sono solo Finlandia e Danimarca. A stilare la classifica è l'Anacom, l'Autorità di regolazione portoghese, che come ogni anno mette sotto la lente i costi del servizio postale nei 27 Paesi dell'Unione europea.


...

Fonte

sabato 6 marzo 2010

«Il Pantheon chiude» concerto interrotto dal custode

Video denuncia l'interruzione brusca dell'esecuzione del quintetto Bach Consort alla presenza di 500 spettatori


ROMA - Quattro minuti di troppo e il concerto al Pantheon viene bruscamente interrotto, perché il monumento chiude tassativamente alle 18. E’ accaduto domenica 28 febbraio a Roma, dove il quintetto russo Bach Consort si apprestava ad eseguire l’ultimo movimento di Vivaldi quando è stato interrotto dalla custode della struttura che ha fatto cenno di fermare la musica.

...


Fonte

Liste, varato il dl. Opposizione in rivolta Via libera del Colle: interpreta la legge

Via libera per legge alla lista di Formigoni e del Pdl a Roma
Bersani: "Un trucco". Di Pietro: "Dobbiamo scendere in piazza"

Maroni: "Non abbiamo toccato la legge elettorale. Sono solo indicazioni per il Tar"

ROMA - Tira tardi il Consiglio dei ministri, per varare in 35' un decreto interpretativo che dà il via libera alla candidatura di Formigoni in Lombardia e alla lista del Pdl nel Lazio. Non cerca sponde il governo: spera nella disponibilità di Napolitano dopo la lunga trattativa che ha prteceduto il varo della norma, e non consulta l'opposizione che appare, sul tema, insolitamente unita. E poco prima della mezzanotte il via libera di Napolitano arriva. In sostanza, dice il Quirinale, il provvedimento interpreta - non cambia - le leggi esistenti.

...

Fonte