lunedì 31 maggio 2010

Uccide il padre, poi lo fa a pezzi e lo butta tra i rifiuti. Arrestato

Il corpo senza gambe e braccia è stato trovato in un bidone in stato di decomposizione. Portato in questura il figlio di 21 anni ha confessato l'omicidio. La lite era scoppiata per il volume troppo alto della tv

VERONA - Prima l'ha picchiato, dopo accoltellato, poi ha aspettato che morisse lentamente. Nell'attesa è andato in balcone a fumare. Ha dormito fino a tardi nella sua cameretta e infine, in mattinata, con una sega gli ha tagliato gambe e braccia, riducendo il corpo in cinque pezzi per farlo entrare in un bidone della raccolta differenziata. Un'operazione che è durata diverse ore. Non gli ha neanche tolto i vestiti, l'ha nascosto così, con la maglietta ancora addosso. Qualche giorno dopo è stato fermato dagli investigatori chiamati dai condomini che si lamentavano per un terribile odore che proveniva dal garage. Un odore di morte, inequivocabile. Gli agenti hanno scoperto il corpo in avanzato stato di decomposizione. L'uccisione potrebbe risalire infatti a una settimana fa. Al 22 maggio, durante la partita Inter-Bayern, la finale di Champions League. Il motivo che aveva fatto scatenare la lite, l'ennesima, tra Giorgio Zorzi e il figlio Piergiorgio, sarebbe stato il volume troppo alto della tv.

Fonte

Assalto israeliano alla nave dei pacifisti la marina spara: "Almeno 10 morti"

La marina attacca la Freedom Flotilla. Ancora incerto il bilancio delle vittime, decine di feriti. Censura militare sull'evento, i volontari: "Azione in acque internazionali". Turchia protesta, attaccato consolato israeliano

GAZA - La marina israeliana ha assaltato il convoglio di navi con a bordo centinaia di attivisti pacifisti che si stavano dirigendo verso le coste di Gaza per forzare il blocco imposto agli abitanti palestinesi della Striscia. Almeno dieci le vittime dell'attacco, decine di feriti ma secondo i volontari a bordo delle navi il bilancio potrebbe salire. Non ci sono per ora commenti ufficiali da parte di Israele, le notizie provengono da un giornalista arabo a bordo di una delle navi intervistato dalla radio pubblica israeliana. Sono stati uditi spari e i militari israeliani sono a bordo delle imbarcazioni e stanno conducendo perquisizioni. Le navi sono state dirottate verso il porto israeliano di Haifa. Secondo gli organizzatori, l'operazione sarebbe avvenuta in acque internazionali.

...

Fonte

domenica 30 maggio 2010

Ufficiale, Prandelli nuovo ct azzurro

Nazionale

L'ex tecnico della Fiorentina prenderà il posto di Lippi dopo il mondiale in Sudafrica. Accordo raggiunto dopo un incontro con il presidente della Figc Abete. Contratto di quattri anni

SESTRIERE (TORINO) - Cesare Prandelli sarà il ct dell'Italia per i prossimi quattro anni, a partire da dopo il mondiale. L'ex allenatore della Fiorentina ha incontrato questa mattina il presidente della federcalcio Giancarlo Abete, ed ha raggiunto l'accordo per allenare la nazionale azzurra. Prandelli sarà presentato nella sua nuova veste di ct azzurro dopo la rassegna continentale in programma in Sudafrica. L'accordo raggiunto questa mattina nell'incontro con Abete riguarda la durata del contratto quadriennale: restano da definire dettagli e staff tecnico del nuovo commissario tecnico, che prenderà il posto di Marcello Lippi impegnato con a guidare l'Italia nella Coppa del mondo.

...

Fonte

Manovra, Bondi insiste "Sono stato esautorato"

La polemica

Tremonti avrebbe dovuto discutere con me i tagli". Il deputato finiano Bocchino sottolinea le critiche del ministro della Cultura ai tagli: "Impensabile togliere risorse al bene più prezioso del nostro Paese". L'Idv presenterà l'1 giugno una 'contromanovra'


ROMA - Il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi in un'intervista al Gr1, ribadisce le critiche ai tagli alla Cultura operati dalla manovra: "Credo che il mio ministero non dovesse essere esautorato", afferma, riferendosi alla cosiddetta 'lista degli enti inutili'. Le rimostranze di Bondi sono state sottolineate da Italo Bocchino, deputato esponente dell'ala finiana del Pdl e presidente di Generazione Italia: "Se un esponente autorevole del Pdl e del governo come Sandro Bondi dice di non aver saputo e di non condividere i tagli alla Cultura significa che c'è qualcosa di serio che non va". Minimizza il ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta: "La manovra ha rafforzato nostra credibilità: certamente ci sono molti problemi e mal di pancia ma il quadro macro è corretto puntando su tagli strutturali, sulla lotta all'avasione, sul blocco della cattiva spesa corrente. Su questo punto c'è condivisione. Poi ovviamente cominciano i distinguo interni e che devono essere giustamente valutati".

...

Fonte

Omofobia, insultato e pestato a sangue "Sghignazzavano mentre mi colpivano"

Un ragazzo di 22 anni è stato aggredito in via Fagutale, a due passi dal Colosseo. Gli amici si sono visti rifiutare un aiuto in un bar dove avevano portato il ragazzo svenuto. La denuncia al servizio Gay Help Line: "Troppi i casi di omofobia rimasti impuniti". La vittima: "Sapere che qualcuno ha visto e non parla mi farebbe ancora più male"

...

Fonte

E' morto Dennis Hopper Addio al mito "Easy Rider"

LUTTO NEL CINEMA

L'attore aveva 74 anni, era malato da tempo. Si è spento nella sua casa in California. Oltre cinquant'anni di carriera, cinque mogli, quattro figli, due nomination all'Oscar. Una vita esagerata, per un personaggio-simbolo della controcultura americana

LOS ANGELES - L'attore Dennis Hopper, celebre per aver diretto e interpretato il film cult Easy Rider, è morto nella sua casa di Venice, in California. Aveva 74 anni, da tempo era malato di tumore alla prostata. Durissimi i suoi ultimi giorni. Era arrivato a pesare 45 chili, non era in grado di sottoporsi a chemioterapia. Ma nonostante la malattia, poco tempo fa non aveva rinunciato a un omaggio che Hollywood gli ha dedicato: la stella con il suo nome sulla Walk of Fame. Nato a Dodge City, nel Kansas, il 17 maggio del 1936, per lungo tempo fu schierato dalla parte dei repubblicani. Poi subì il fascino di Obama e diventò fervido sostenitore del presidente americano.

...

Fonte

sabato 29 maggio 2010

Addio Arnold, morto per un incidente

Continua la "maledizione" delle star della serie tv

L'attore Gary Coleman era stato operato d'urgenza: sarebbe caduto battendo violentemente la testa

MILANO - Addio a Gary Coleman, protagonista della celebre serie "Il mio amico Arnold". Il 42enne è morto dopo essere stato ricoverato per un'emorragia cerebrale in un ospedale dello Utah dopo un brutto infortunio: l'attore statunitense sarebbe caduto in casa battendo violentemente la testa.

...

Fonte

venerdì 28 maggio 2010

Tre omicidi, confessa il killer del suocero di De Rossi

Alessandria - 28/05/2010

Dopo oltre vent’anni ha confessato di essere l’autore di tre omicidi compiuti nell’alessandrino. È Gabriele Piras, 49 anni, condannato lo scorso febbraio all’ergastolo dalla Corte d’Assise di Latina per l’omicidio di Massimo Pisnoli, suocero del calciatore della Roma Daniele De Rossi.

Gabriele Piras, ascoltato dalla direzione distrettuale antimafia di Torino nell’ambito di un’altra indagine, ha ammesso di avere ucciso Michele Mirisola e Filippo Varsalona, il 21 settembre 1988 a San Michele, e Salvatore Catalano, l’8 agosto 1990 a Masio. Il duplice delitto sarebbe stato compiuto per problemi sulla spartizione del bottino di rapine, l’altro omicidio per paura di una vendetta.

...

Fonte

Giro, Basso fa l’impresa La maglia rosa è sua

Ivan Basso realizza l’impresa nella diciannovesima tappa, di 195 km, da Brescia ad Aprica, e balza in testa alla classifica generale. A vincere la frazione è Michele Scarponi.

Dopo 50 km dalla partenza si staccano in nove. Quindi l’allungo di Stefano Garzelli, che raggiunge i fuggitivi e arriva a un distacco di 2’40’’ dal gruppo maglia rosa. Con la salita del Mortirolo inizia lo spettacolo: la maglia rosa Arroyo accusa subito il colpo e un Basso scatenato cerca di spingere per guadagnare secondi, aiutato da Vincenzo Nibali. Perdono contatto anche Vinokourov, Sastre e Cadel Evans, mentre Garzelli viene raggiunto. Al Gpm Basso transita in testa, con Vinokourov a 55’’, Evans a 1’43’’ e Arroyo a 1’55’’.

...

Fonte: Il Secolo XIX

giovedì 27 maggio 2010

Danilo Restivo in carcere anche per l'omicidio di Elisa

Il provvedimento dei pm di Salerno nei confronti dell'uomo detenuto in Inghilterra per la morte di una sarta e sospettato anche dell'assassinio di una giovane coreana, sempre a Bournemouth nel 2002

SALERNO - Danilo Restivo agli arresti anche per l'omicidio di Elisa Claps 1. La magistratura di Salerno ha disposto l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'unico sospettato per la morte della studentessa potentina scomparsa il 12 settembre 1993, il cui cadavere è stato ritrovato il 17 marzo 2 scorso nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza. Il provvedimento è in corso di notifica nel Dorset, dove l'uomo è detenuto dal 19 maggio 3 per la morte di una sua vicina, la sarta Heather Barnett, uccisa il 12 novembre 2002 nella sua casa di Bournemouth, delitto che ha diverse analogie 4 con l'omicidio di Elisa. Il nome di Restivo è stato associato anche a un'altra morte violenta, quella della studentessa coreana Oki Shin 5, uccisa il 12 luglio 2002 sempre a Bournemouth.

...

Fonte

Autostrade, tangenziali e raccordi ecco le arterie a rischio pedaggio

La manovra finanziaria prevede di intodurre il pagamento su 23 infrastrutture di competenza dell'Anas. Tra i tratti più importanti la Salerno-Reggio Calabria, il Grande raccordo anulare di Roma, l'autostrada Roma-Fiumicino, la superstrada tra Firenze e Siena e la bretella tra Torino e l'aeroporto di Caselle.

ROMA - Undici autostrade e 12 raccordi autostradali per un totale di 23 autostrade su tutto il territorio italiano, tra cui la Salerno-Reggio Calabria, la Roma-Fiumicino, la Palermo-Catania e il Grande raccordo nazionale. Tante sono le autostrade dell'Anas dove attualmente non si paga il pedaggio e dove, in base alle disposizioni della manovra, potrebbe essere introdotto il pagamento.

Ecco l'elenco completo:
Autostrade: A3 - autostrada Salerno-Reggio Calabria; A18dir diramazione di Catania; A19 - autostrada Palermo-Catania; A19 dir - Palermo diramazione per via Giafar; A29 autostrada Palermo-Mazara del Vallo; A29 dir - autostrada Alcamo-Trapani; A29dirR/A - diramazione per Birgi; A29 racc. - diramazione per Punta Raisi; A29 racc bis - raccordo per via Belgio; A91 - autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino; A90 - autostrada Grande raccordo anulare

...

Fonte

Berlusconi cita Mussolini all'Ocse "Io non ho nessun potere"


Durante la conferenza stampa a Parigi il presidente del Consiglio riporta una frase dai diari del Duce. Poi afferma che malgrado la manovra il suo gradimento è al 62%. L'Idv: "Si rpenda un periodo di riposo"

PARIGI - Conferenza stampa del vertice Ocse a Parigi. L'Italia è presidente di turno. E Berlusconi cita i diari di Benito Mussolini. ""Come primo ministro non ho mai avuto la sensazione di essere al potere, quando ero imprenditore e avevo 56mila collaboratori avevo la sensazione di avere del potere. In una vera democrazia sono al servizio di tutti, tutti mi possono criticare e magari anche insultare. Chi è in questa posizione non ha veramente potere", dice il presidente del Consiglio. Poi tira in ballo i diari del Duce, letti "recentemente": "Oso citarvi una frase di colui che era considerato come un grande dittatore: dicono che ho potere, ma io non ho nessun potere, forse ce l'hanno i gerarchi, ma non io. Io posso solo decidere se far andare il mio cavallo a destra o a sinistra, ma nient'altro". "Lo stesso succede a me, tanto che tutti hanno il diritto sia di criticarmi che di insultarmi...", aggiunge il premier. "Quindi - conclude - il potere se esiste non esiste addosso a coloro che reggono le sorti dei governo dei vari Paesi". Il che non impedisce che Berlusconi vanti durante la conferenza stampa un gradimento altissimo: "Malgrado la manovra di sacrificio, il mio apprezzamento come primo ministro è oltre il 62%".

...

Fonte

Grasso: "Le stragi mafiose del '93 volevano favorire un'entità politica"

Il procuratore nazionale antimafia rivela: "Dietro gli attentati la ricerca di nuovi interlocutori"

di ALESSANDRA ZINITI

FIRENZE - "Nel '93, Cosa nostra ebbe in subappalto una vera e propria strategia della tensione che ebbe nelle bombe di Roma, Milano e Firenze soltanto il suo momento più drammatico. Ma ci sono tanti altri episodi da ritirare fuori e rileggere insieme". Nel giorno in cui il Csm lo conferma all'unanimità procuratore nazionale antimafia per altri quattro anni, Piero Grasso rilegge così, alla vigilia del diciassettesimo anniversario della strage dei Georgofili, quella tremenda stagione di sangue sulla quale oggi sembra timidamente alzarsi il velo che ha fino ad ora protetto gli uomini degli apparati istituzionali. Agenti che, tra il '92 e il '94, furono in qualche modo partecipi dei piani di terrore la cui strategia - hanno sempre affermato le Procure titolari dei vari fascicoli di indagine - non fu certamente solo di Cosa nostra.

Da segnalare, a questo proposito, che la polizia scientifica ha isolato il Dna di uno dei personaggi che partecipò al fallito attentato all'Addaura al giudice Giovanni Falcone. Il profilo genetico, che appartiene a un individuo di sesso maschile, è stato estratto dalla maschera da sub ritrovata nella borsa che conteneva l'esplosivo.
...

Fonte

mercoledì 26 maggio 2010

Stangata per Calisto Tanzi in appello 10 anni e 100 milioni di risarcimento

Crac Parmalat

La Corte di Milano conferma la pena detentiva inflitta in primo grado e ordina una maxi-riparazione per i 32 mila risparmiatori coinvolti nel crac. Condannati altri due manager. Il legale dell'ex patron: "Ricorreremo in Cassazione"

MILANO - La Corte di Appello di Milano ha confermato la condanna a dieci anni 1 di reclusione inflitta in primo grado a Calisto Tanzi per il crac Parmalat 2. L'ex patron dovrà inoltre risarcire ai risparmiatori - circa 32 mila persone associate in un Comitato - un totale di circa 100 milioni di euro a titolo di provvisionale, pari al 30% del danno provocato dal crac dell'istituto di Collecchio. Tanzi dovrà risarcire in via solidale, insieme ai manager Giovanni Bonici e Luciano Silingardi, entrambi condannati oggi dopo l'assoluzione in appello del dicembre 2008.

...

Fonte

Kingston, 60 morti nella guerriglia caccia al boss dei narcos in fuga

Giamaica

Raid delle forze di sicurezza nella roccaforte di Dudus Coke, capo della banda di trafficanti che gli Usa vogliono sgominare. Oltre duecento arresti

KINGSTON - La guerriglia scatenata dai narcotrafficanti nella capitale giamaicana Kingston non si spegne. Polizia ed esercito hanno effettuato un raid all'interno di Tivoli Gardens, il quartiere dominato dalla ''posse'' del boss del traffico di droga Christopher ''Dudus'' Coke. Una retata massiccia, con 211 arresti e almeno 60 vittime nello scontro a fuoco, ma il capo dei narcos è riuscito a sfuggire alla cattura.

...

Fonte

Ad agosto negozi aperti per crisi "Costretti dagli incassi che crollano"

Rispetto all'estate scorsa aumentano del 10 per cento le serrande aperte durante le ferie

Già l’anno scorso i negozi aperti ad agosto erano raddoppiati rispetto al 2008. Ma quest’estate cresceranno ancora. La crisi economica spinge i negozianti milanesi a non abbassare le saracinesche nemmeno con il grande caldo, per cercare di sfruttare anche lo shopping estivo dei turisti e dei milanesi che, se partono, lo fanno in maniera più distribuita durante l’anno e quindi non smettono di comprare.

...

Fonte

Pedofilia, sacerdote arrestato a Lodi "Abusi sessuali su un tredicenne"

Si tratta del 73enne don Domenico Pezzini. Nella sua abitazione anche materiale pedopornografico

MILANO - Un altro episodio che scuote il mondo ecclesiastico, dai contorni ancora tutti da chiarire a causa del muro di silenzio opposto da investigatori e inquirenti. E' l'arresto di un sacerdote 73enne della Diocesi di Lodi, don Domenico Pezzini, con l'accusa di violenza sessuale ai danni di minori. Il sacerdote, arrestato dagli agenti della squadra mobile di Milano, è accusato di aver avuto rapporti sessuali con un ragazzino che all'epoca dei presunti abusi aveva 13 anni e che ora ne ha 16.

...

Fonte

martedì 25 maggio 2010

Cronoscalata a Garzelli Bene Basso, Arroyo tiene

Giro d'Italia

A Plan de Corones, con una straordinaria cornice di pubblico (100mila persone), grande impresa del corridore dell'Acqua&Sapone, che contro pronostico si impone su Evans. L'australiano guadagna 28'' su un valido Basso, ora secondo in classifica. Resiste bene la maglia rosa

di LUIGI PANELLA

PLAN DE CORONES - Un trionfo inatteso quello di Stefano Garzelli, davanti a 100mila spettatori che hanno fatto da cornice nella spettacolare salita di Plan de Corones: il 36enne varesino è riuscito ad imporsi nella cronoscalata su uno specialista come Cadel Evans. Buona la difesa di Ivan Basso, ora secondo nella generale e della maglia rosa Arroyo, che resta leader. Fuori gioco invece Scarponi, Vinokourov e soprattutto Carlos Sastre

...

Fonte

L'Orso padrone delle Borse Panico a Wall Street, poi recupera

Milano scende ai minimi dal 2009, poi lieve rialzo e chiude a -3,4%. Sotto tiro ancora una volta le banche. Tracollo dell'euro sotto quota 1,22, petrolio a 67 dollaridi SARA BENNEWITZ

MILANO - Crisi del debito sovrano e dubbi sulla solidità della ripresa economica affossano le Borse europee. Dopo il forte calo in chiusura di Wall Street e il tonfo di Tokyo, le piazze finanziarie europee hanno avviato gli scambi in forte ribasso, sprofondando ancora più giù dopo l'apertura in forte ribasso, poi moderato, dei listini americani.

...

Fonte

Ecco la manovra, c'è anche il condono


Lunga la lista delle novità: tracciabilità del contante, per parlamentari e ministri -10%, ma solo sulla parte eccedente gli 80mila euro di stipendio. Tagli ai partiti. In arrivo il ticket e il pedaggio sui raccordi autostradali. "Salva" la scuola. Congelati gli stipendi dei dipendenti pubblici.

ROMA - Tracciabilità dei pagamenti, stop agli stipendi degli statali. Mini taglio agli stipendi dei parlamentari. E, dopo gli scandali dei lavori del G8, una brusca ridimensionata all'autonomia della Protezione civile. Ma soprattutto, nonostante le smentite, la presenza, nella bozza, del condono edilizio (o meglio di una "sanatoria catastale"). Sono solo alcuni dei punti salienti di quella che sarà la manovra economica da 24 miliardi che domani sarà approvata dal Consiglio dei ministri e che questa sera ha ottenuto un sostanziale via libera della consulta economica del Pdl riunita nella sede del partito di via dell'Umiltà.

...

Fonte

Intercettazioni, sì in commissione Alfano frena su misure per la stampa La rivolta dei post-it. Guarda le foto

Il primo via libera a notte fonda in Senato. Il Guardasigilli: "Tornare al testo della Camera". Ipotesi di poter pubblicare solo le sintesi degli atti dei processi. Il Pd: "Cambiare subito". Dura l'Anm. L'appello dei direttori: iniziativa dell'Fnsi (video) con Mauro, De Bortoli, Feltri. 210.000 firme di C.SAVIANO

...

Fonte

lunedì 24 maggio 2010

Gelmini, lettera aperta di un'insegnante libera

Caro Ministro Gelmini,

ho letto che hanno provato a mettere il bavaglio agli insegnanti che parlano alla stampa o dissentono dalle linee del governo. Se non si ubbidisce, via alle sanzioni disciplinari.

Ma non ci credo, mi aiuti Lei a capire. Mi sembra la solita propaganda contro il Governo.

In Emilia Romagna il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Marcello Limina ha inviato ai presidi una circolare riservata in cui invita ad astenersi da dichiarazioni o enunciazioni che in qualche modo possano ledere l’immagine dell’Amministrazione Pubblica. Nella circolare in sostanza si invitavano i Presidi a sensibilizzare il personale della scuola sul corretto comportamento da tenere con gli organi di stampa.

...

Fonte

Sarah Ferguson intasca mazzetta In video sul News of the World

La duchessa di York cade nella trappola del tabloid. Un reporter con telecamera nascosta le chiede di introdurlo al principe Andrew. "Le aprirò qualunque porta", risponde. E fa sua una borsa con 40mila dollari

dal nostro corrispondente ENRICO FRANCESCHINI

LONDRA - Mezzo milione di sterline per "vendere" l'accesso a suo marito, il principe Andrea, secondogenito della regina Elisabetta, e i favori che da questo accesso potrebbero risultare. Uno scandalo trascina nel fango Sarah Ferguson, duchessa di York, da molti anni divorziata da Andrea, dal quale ha avuto due figlie, le principesse Eugenia e Beatrice. Ed è uno scandalo che allunga le sue ombre fino allo stesso Andrea e alla famiglia reale britannica, sollevando il sospetto che parte di quei soldi sarebbero stati destinati a lui.

...

Fonte

domenica 23 maggio 2010

Il prezzo del petrolio giù del 25% ma la benzina scende solo dell’1

MILANOQuotazioni del petrolio in caduta libera, ma prezzi della benzina sostanzialmente stabili. O con ribassi limitati ai minimi termini. È passato un mese esatto dalla definizione del famoso «protocollo» contro il caro- carburanti, al tavolo del ministero dello Sviluppo economico, condiviso da petrolieri, associazioni dei distributori e dei consumatori. Adesso, però si riaccende la contesa. E al centro delle polemiche l’eterna (e finora irrisolta) questione: la doppia velocità dei prezzi alla pompa. In un balletto di numeri, raffronti e percentuali, dove ogni contendente è pronto a difendere all’infinto la propria posizione, alla fine, all’automobilista, non resta che mettere mano al portafogli e pagare sempre più caro il pieno di benzina: almeno 176 euro in più all’anno, tra costi diretti e indiretti, secondo l’ultimo calcolo di Adusbef e Federconsumatori.

...

Fonte

Orrore all'arena, torero ferito ma salvo

Momenti di terrore a Las Ventas di Madrid

Il toro ha trafitto Julio Aparicio alla gola. Il matador dopo sei ore di intervento è fuori pericolo

MILANO - Terribile incidente alla corrida: un toro ha infilzato con così tanta ferocia il matador Julio Aparicio, che il corno destro del grosso animale gli ha trafitto la mascella. Un intervento di sei ore per il 41enne. Che ora è fuori pericolo. Una sequenza choc per i 20mila spettatori nell'arena Las Ventas di Madrid: venerdì sera il torero Julio Aparicio è stato gravemente ferito durante la sedicesima corrida della «feria» di San Isidro.

...

Fonte

L’addio a Sanguineti, lacrime e pugni chiusi

Molte lacrime e qualche pugno chiuso per l’ultimo saluto a Edoardo Sanguineti, uno dei più grandi poeti e intellettuali del ‘900, morto martedì a Genova all’eta di 79 anni. Il rito funebre si è tenuto nel cortile di palazzo Tursi, sede del comune di Genova. Ha preso la parola il sindaco, Marta Vincenzi, che ha detto: «È un intellettuale che appartiene al mondo» e ha poi citato un verso di una poesia che Sanguineti ha dedicato alla città:

“Vedilo, il mondo: in Genova è raccolto/ a replicarne un po’ la psiche e il volo”

...

Fonte

Il Principe porta l'Inter nella storia

Due gol di Milito e la squadra di Mourinho trionfa a Madrid contro il bayern Monaco: dopo 45 anni i nerazzurri sono sul tetto d'Europa

dall'inviato ANDREA SORRENTINO

MADRID - Ci voleva un Principe, per interrompere un incantesimo lungo 45 anni. E’ Diego Milito l’uomo del lieto fine, di nerazzurro vestito, e senza cavallo bianco. E’ lui, con due gol di raccapricciante bellezza, uno per tempo, al Bayern Monaco, che regala all’Inter la Champions League, rincorsa fin da quando si chiamava Coppa dei Campioni, dal 1965. Da oggi, giorno di grazia 22 maggio 2010, l’Inter torna nell’Empireo del calcio. Da oggi Massimo Moratti può sentirsi alla pari del padre Angelo, che creò l’Inter euromondiale negli anni Sessanta. Anche la sua è una storia a lieto fine, dopo quindici anni di presidenza ricca di passione, di erorri, di cadute e di risalite. La notte del Bernabeu, stadio che ancora una volta si rivela benevolo per le squadre italiane, segna la fine di una rincorsa durata una vita. Vittoria meritata, che è andata alla squadra più forte in assoluto per quello che si è visto in questa edizione, finale compresa. Vittoria firmata da Diego Milito, certo, ma è un trionfo su cui lo svolazzo principale è di Josè Mourinho: lui, cambiando la testa e i cuori di un intero ambiente, ha reso possibile il trionfo.

...

Fonte

sabato 22 maggio 2010

Contrabbando, sequestrato lo yacht di Briatore

Il pm della procura di Genova, Walter Cotugno, ha disposto il sequestro dello yacht di Flavio Briatore. L'ipotesi di reato è contrabbando conseguente a una frode fiscale. Il 'Force Blue', un colosso di oltre 60 metri, è intestato infatti a una società di chartering che lo avrebbe dovuto affittare all'esorbitante cifra di 34 mila euro al giorno. Secondo quanto ipotizzato dall'accusa, in realtà lo yacht sarebbe stato in esclusivo uso di Briatore e non sarebbe mai stato affittato. Le società di chartering di navi godono di agevolazioni fiscali molto superiori rispetto ai singoli cittadini. In questo quadro, il reato commesso dal titolare della nave "mai affittata" sarebbe quello di contrabbando. Il sequestro è avvenuto nelle acque al largo della Spezia dopo una sorta di pedinamento con mezzi navali

Fonte

"L'autista di Carboni per coprire le tangenti" Versò 800 mila euro nella banca di Verdini

I pm: venivano da imprese favorite nell'eolico. Il coordinatore del Pdl disse: sono soldi per l'aumento di capitale del Giornale di Toscana. La somma sarebbe stata a disposizione di politici che avevano "oliato" l'iter dei permessi

Con la legge-bavaglio non leggerete piu' questo articolo

ROMA - Ottocentomila euro inviati da imprenditori campani, siciliani, calabresi e laziali e dirottati su "consiglio" di Flavio Carboni e Marcello Dell'Utri sulla banca Credito cooperativo del coordinatore del Pdl Denis Verdini. Sono il nuovo capitolo delle inchieste sugli appalti. Quei soldi, individuati dai carabinieri, sarebbero stati il "fondo nero" al quale avrebbero dovuto attingere esponenti politici come "ricompensa" per aver "oliato", in Sardegna o a Roma, le autorità o i funzionari dai quali dipendeva la concessione dei permessi per realizzare impianti eolici.

...

Fonte

Rai,Busi rinuncia a condurre Tg1 Minzolini: "Nessuna epurazione"

Con una lettera nella bacheca della redazione la giornalista spiega i motivi: "Non mi riconosco più nella testata". Il Cdr: "La redazione è chiamata a una riflessione". Rainews24, sciopero il 31 maggio

ROMA - Maria Luisa Busi rinuncia alla conduzione del Tg1. Lo scrive lei stessa in una lettera 1 affissa stamattina nella bacheca della redazione. Tre cartelle e mezzo per spiegare che non si riconosce più nella testata, e per dire che come un giornalista ha come unico strumento per decidere di difendere le sue prerogative professionali, ovvero togliere la propria firma, un conduttore può solo togliere la sua faccia. Così ha deciso di fare lei, abbandonando la conduzione del Tg1 delle 20. La decisione arriva dopo una serie di scontri con il direttore Augusto Minzolini.

...

Fonte

venerdì 21 maggio 2010

Legge-bavaglio, il governo frena La rivolta dei post-it.

La mobilitazione per la libertà di indagine e di stampa (scheda): Sky ricorre alla corte europea. I pm di Palermo contrari. Oltre 140 mila firme . tante iniziative dal basso. L'ultima, le foto con la bocca tappata. Catena di mail a Napolitano. Si schiera anche "Striscia la Notizia". Oggi sit-in a Montecitorio. Il racconto del pm: "Riina e Provenzano sarebbero liberi" di C. SAVIANO e A. BOLZONI

...

Fonte

Danilo Restivo arrestato in Gb per l'omicidio di Heather Barnett

CASO CLAPS

L'uomo, 38 anni, è stato fermato dalla polizia inglese per la morte della sarta, sua vicina di casa, uccisa nel 2002. L'italiano è anche il principale sospettato nelle indagini sulla ragazza uccisa a Potenza

LONDRA - La polizia britannica ha arrestato questa mattina all'alba Danilo Restivo 1per l'omicidio di Heather Barnett, la donna di 48 anni che nel 2002 è stata trovata uccisa e orrendamente mutilata nella sua casa di Bournemouth, nel sud dell'Inghilterra, proprio di fronte all'abitazione dell'uomo, indagato in Italia per l'omicidio di Elisa Claps.

...


Fonte

L'ultima beffa della Maddalena i soldi del Sulcis vanno alla regata vip

Aprono le strutture costruite a tempo di record e poi abbandonate dopo il trasloco del G8. Ma per finanziare l'evento la Regione ha dovuto ricorrere ai soldi destinati alla zona depressa

dai nostri inviati PAOLO BERIZZI e MARCO MENSURATI

LA MADDALENA - Saranno i soldi sottratti al Sulcis, una delle zone più depresse della Sardegna, a far disputare le regate del Louis Vuitton Trophy alla Maddalena. È l'ultima beffa che va in scena sull'isola, già messa a dura prova dallo scandalo G8 e dall'abbandono delle strutture costruite per ospitare i Grandi della terra.

...

Fonte

Disabile ucciso "per divertimento" Giovane arrestato a Sassari

Un 21enne in manette per la morte, il 9 aprile 2009, di un 60enne costretto su una sedia a rotelle. L'uomo era caduto da una rampa di carico merci in un centro commerciale. Le indagini hanno appurato che è stato spinto dal ragazzo, probabilmente ubriaco

SASSARI - Lo ha spinto "per divertimento" da una rampa di carico e scarico merci di un centro commerciale provocandone la morte. Giovanni Andrea Satta di Porto Torres era un disabile di 60 anni costretto su una sedia a rotelle. E' morto cadendo nel vuoto.

...

Fonte

giovedì 20 maggio 2010

Intercettazioni: “Perché io voglio sapere”

Questa legge va fermata perché i cittadini hanno il diritto di sapere e i giornali hanno il dovere di informarli

Ecco tutti i commenti

mercoledì 19 maggio 2010

Intercettazioni, il Senato accelera Sì a condanne per editori e giornalisti

Possibile nuova maratona notturna sul ddl. L'Udc annuncia il no. Pd: "Dalla maggioranza muro di gomma. Legge sbagliata". Il procuratore antimafia Grasso sulla Santanchè: "Sicurezza prevalga su privacy"

ROMA - Sì all'inasprimento delle condanne per i giornalisti, editori punibili con il pagamento di una somma che potrà arrivare ai 464.000 euro. Confronto serrato in Commissione Giustizia del Senato, teatro dello scontro sul ddl intercettazioni tra maggioranza e opposizione. Dopo la maratona notturna, conclusa alle 3,40, si preannuncia un nuovo tour de force. Proprio in nottata la commissione di Palazzo Madama ha dato disco verde ad alcuni punti chiave del disegno di legge. Tra questi, la cosidetta norma "D'Addario": non si potranno più registrare conversazioni senza che ci sia il consenso di tutte le parti interessate. Stop anche alle riprese visive: chiunque verrà condannato per riprese e registrazioni fraudolente, rischia fino a quattro anni di reclusione.

...

Fonte

Fotografo italiano ucciso negli scontri Assaltato il campo delle camicie rosse

BANGKOK

Informazioni ancora frammentarie e contraddittorie sul nostro connazionale che ha perso la vita. L'esercito ha fatto irruzione nell'area occupata da settimane dagli oppositori. Almeno cinque morti e decine di feriti.


...

Fonte

martedì 18 maggio 2010

La moneta unica in calo preoccupa l'Eurogruppo

Ancora in caduta l'euro: toccati 1,22 dollari, minimo da aprile 2006, poi torna sopra 1,23. Juncker: "Preoccupato dalla rapidità con la quale è sceso". Reggono le Borse. Milano chiude a +0,09%. Petrolio a 70 dollari di LUCA PAGNI

MILANO - Hanno provato a rimbalzare, ma non ce l'hanno fatta. Fino a un paio di ore della chiusura, le Borse europee hanno tentato il recupero dopo il tonfo di venerdì scorso. E c'erano anche riuscite, se non fosse stato per Wall Street. New York, dopo un'apertura in leggero rialzo, è scesa in territorio negativo, trascinando al ribasso anche i listini del Vecchio continente che hanno poi chiuso attorno alla parità, seppur con esiti diseguali. Alla fine ha chiuso in territorio lievemente positivo con il Dow Jones salito dello 0,06% a 10.626,66 punti, il Nasdaq che avanza dello 0,31% a 2.354,23 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,11% a 1.136,95 punti.

...

Fonte

lunedì 17 maggio 2010

Herat, uccisi due militari italiani Altri due feriti, tra cui una soldatessa

Erano su un blindato Lince in una colonna diretta a Bala Murghab. Morti il sergente Massimiliano Ramadù, 33 anni, e il caporalmaggiore Luigi Pascazio, 25


KABUL - Due soldati italiani del contingente Isaf impegnato in Afghanistan sono stati uccisi e altri due sono rimasti feriti nell'esplosione di un ordigno. L'attacco è avvenuto nella zona nord-orientale di Herat. Le vittime sono il sergente Massimiliano Ramadù, 33 anni, di Velletri, in provincia di Roma, e il caporalmaggiore Luigi Pascazio, 25 anni, della provincia di Bari. I feriti sono Gianfranco Scirè, che ha 28 anni e viene da un paesino vicino a Palermo, e Cristina Buonacucina, caporale, 27 anni, originaria di Foligno. Il primo ha una frattura tibio-tarsica, la soldatessa una doppia frattura alla vertebra lombare e alla caviglia.

...

Fonte

Iran: attrice lesbica rischia pena morte, appello online per asilo a Londra

Londra, 14 mag. - (Adnkronos/Aki) - Le scene lesbiche di cui e' protagonista nel film 'Cul de Sac', che uscira' giovedi' prossimo nelle sale britanniche, equivalgono a una condanna a morte per Kiana Firouz, l'attrice iraniana trasferitasi a Londra dopo aver recitato nel documentario sulla sua vita. Una denuncia delle condizioni delle donne gay nella Repubblica islamica di Mahmoud Ahmadinejad, dove le prove che una donna adulta e capace abbia avuto rapporti con un'altra donna equivalgono a una condannata a 100 frustate.

Fonte

Una firma per salvare Kiana...

.

Una turista inglese annega a Positano dopo aver salvato il figlio 12enne

La donna stava trascorrendo un periodo di vacanza con la famiglia

Il ragazzino era stato risucchiato da un'onda. La madre si è tuffata e l'ha tirato a riva, ma poi non ce l'ha fatta

MILANO - Riesce a mettere in salvo il figlio di 12 anni finito in mare, ma viene travolta dalle onde e muore annegata. È accaduto la notte scorsa a Positano (Salerno). La vittima è una turista inglese, Sherrye Duncam, di 48 anni, che stava trascorrendo con la famiglia ed alcuni amici un periodo di vacanza. La tragedia è avvenuta intorno all'una della notte scorsa.

...

Il video

Milito firma lo scudetto

Sessanta minuti di ansia, finché l'argentino, come al solito, ha realizzato il gol che ha regalato all'Inter il quinto titolo consecutivo. A Siena è stata una partita tesissima, e i nerazzurri hanno temuto a lungo che il successo svanisse come quel 5 maggio del 2002

dall'inviato ANDREA SORRENTINO

SIENA - Sessanta minuti di ansia. Che lentamente ha virato sull'inquietudine, poi sull'angoscia, infine sulla paura. Finché è arrivato Milito, come al solito, e la vita è tornata a sorridere a partire dal 12' del secondo tempo, e lo scudetto numero 18 si è depositato sulle maglie nerazzurre. Il quarto consecutivo sul campo, come il Grande Torino.

...

Fonte

Nel 2011 in pensione più tardi le "finestre" saranno dimezzate

Resta sullo sfondo la possibilità di chiudere le uscite previdenziali fissate per luglio
Obiettivo: recuperare ogni anno 1,6 miliardi. Brunetta: "Un sacrificio? Una piccola iattura"di ROBERTO PETRINI

ROMA - Dimezzamento delle "finestre" di uscita per la pensione di anzianità e per quella di vecchiaia nel 2011. E' questa la soluzione tecnica allo studio del governo per recuperare ogni anno 1,6 miliardi. L'intervento sulle date di accesso alla pensione una volta maturati i requisiti, le cosiddette "finestre", è stato confermato ieri dal ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta: "Il ritardo di qualche mese per chi aveva deciso di andare in pensione, è un sacrificio? Chiamiamola piccola iattura, ma non mi sembra una cosa insopportabile di fronte a tutto quello che sta succedendo in Europa e in giro per il mondo", ha dichiarato in una intervista.

...

Fonte

domenica 16 maggio 2010

Curato con la chemioterapia, ma il cancro non c'era. Fa causa alla sanità regionale

Cinque anni d'inferno e il lavoro perso, finché i medici non non hanno accertato che erano solo angiomi

MACERATA - Nel 2003 gli era stato diagnosticato un cancro al fegato, ma dopo anni di cure ha scoperto di essere stato vittima di un errore diagnostico e ha denunciato le strutture sanitarie. È la storia di malasanità vissuta da Emilio Moretti, 52 anni, di Monte San Giusto (Macerata). Cinque anni d'inferno, tra chemioterapia e lavoro perso, finché nel 2008 un radiologo gli ha dato qualche barlume di speranza e altri medici hanno accertato che quelli che credeva neoplasie epatiche erano solo angiomi.

...

Fonte

Maltempo, ancora poche ore arriva l'anticiclone delle Azzorre

Pioggia e vento con disagi in tutta l'Italia, ma da domenica la situazione comincia a migliorare. Sole e temperature in rialzo a partire da ovest. La fascia adriatica e il Sud dovranno aspettare un paio di giorni in più

ROMA - Non resta che confidare, come al solito, nell'anticiclone delle Azzorre. Dovrebbe cominciare a fare effetto da domenica, portando con sé un clima più consono a quella che dovrebbe essere la primavera ma che, fino ad oggi, ha riservato un tempo simile a quello autunnale. Dunque, ancora un giorno di pioggia, vento e mareggiate al Centro-Sud, ma nelle prossime 24-48 ore la situazione dovrebbe migliorare.

...

Fonte

Nuovi scontri a Bangkok, ancora morti Il premier: "Avanti per il bene del Paese" Otto civili hanno perso la vita, facendo salire a 24 il bilancio dei

Thailandia

Otto civili hanno perso la vita, facendo salire a 24 il bilancio dei morti nelle battaglie degli ultimi giorni. Oltre 200 i feriti. Evacuata l'ambasciata Usa. I militari invitano i giornalisti a lasciare la capitale. Vejjajiva: "Non lasciamo la Thailandia ai gruppi armati"

BANGKOK - Un'altra giornata di guerriglia a Bangkok: almeno otto civili sono morti e oltre trenta sono rimasti feriti nei nuovi scontri fra camicie rosse ed esercito 1. Sale così a 24 il numero delle vittime e a oltre 200 quello dei feriti al terzo giorno di violenze fra soldati e manifestanti antigovernativi nel centro della capitale thailandese.

...

Fonte

sabato 15 maggio 2010

Attrice inglese accusa Polanski di averla violentata quando aveva 16 anni

Roman Polanski è stato accusato da un’altra donna di violenza sessuale. L’attrice inglese Charlotte Lewis, che recitò nel film Pirates di Polanski nel 1986, ha riferito che il regista abusò di lei nel 1982 a Parigi, quando aveva solo 16 anni.

...

Fonte

Gran Bretagna: si incastra con il seno nella maniglia, liberata dai pompieri

Bloccata inspiegabilmente sulla porta con il seno trafitto dalla maniglia. Non è l’incipit di un romanzo giallo o di un film dell’orrore ma è la storia, più unica che rara, che è accaduta ad una ragazza di 24 anni di Wootton Bassett, contea di Wiltshire, Gran Bretagna sud-occidentale.

La ragazza, che ancora non ha spiegato la dinamica dei fatti, si è ritrovata letteralmente “appesa”, incastrata con il seno alla maniglia di una porta di casa e non riusciva a muoversi.


...

Fonte

Fra topi, muffa ed escrementi le carti di Capaci e via D'Amelio

Gli investigatori sperano di risalire a chi ha depistato le indagini fino dal 1989

CALTANISSETTA - Le carte delle stragi siciliane le hanno recuperate un mese fa, appena dopo Pasqua. Erano ammassate in uno stanzone, forse per qualcuno destinate all´oblio perenne. Decine di migliaia di fascicoli, verbali di interrogatorio e di perquisizione, tabulati telefonici, trascrizioni, informative su pedinamenti. Alcuni faldoni erano ammuffiti, altri coperti da escrementi, altri ancora vicini alla decomposizione. Era finita lì l´inchiesta del «Gruppo Falcone-Borsellino» sull´uccisione dei due magistrati.

...

Fonte

Si prepara la stretta su pensioni e statali

Le ipotesi: potrebbero dover ritardare l'abbandono del lavoro 100 mila dipendenti privati. Poi la possibilità di rinviare i rinnovi e le buonuscite. Quasi certo l'intervento sulle pensioni di invalidità

ROMA - La sorpresa dell'ultima ora nel menù della maximanovra biennale da 25 miliardi si chiama "pensioni". Allo studio ci sarebbe un intervento tampone su una o due "finestre" di uscita del 2010 che cadono a luglio e a dicembre. Con il nuovo sistema a "quote" circa 100 mila dipendenti privati stanno raggiungendo "quota 95", cioè 59 anni di età e 36 di contributi. Il blocco congelerebbe la loro uscita per sei mesi o addirittura per un anno. Non è escluso che si riapra il dossier-donne: le statali hanno già subito un aumento dell'età pensionabile, mentre le lavoratrici del settore privato hanno ancora le vecchie regole. Il tam tam che corre in queste ore parla anche di un intervento sulle pensioni d'oro, o contributo di solidarietà: l'ultimo tetto fu messo dal governo Prodi a quelle pari otto volte il minimo, cioè 3.500 euro (restò in vigore per un anno). Quasi certo, invece, un intervento sulle pensioni di invalidità.

...

Fonte

venerdì 14 maggio 2010

Istat, ad aprile inflazione all'1,5% E' il tasso più alto dal febbraio 2009

Prezzi

Confermate le stime. L'aumento maggiore per i trasporti: +5,5% su anno. Tra le città il rialzo maggiore per Aosta (+3,1%) seguita da Trieste, Napoli e Torino. "Carrello della spesa" +2,2%

ROMA - Inflazione all'1,5% ad aprile: l'Istat conferma le stime preliminari pubblicate qualche giorno fa, ricordando che si tratta del rialzo tendenziale maggiore dell'indice dei prezzi al consumo dal febbraio 2009. Rispetto a marzo gli aumenti sono stati dello 0,4%. Maggiore il rialzo registrato dall'indice armonizzato (valido per l'elaborazione dell'indice europeo da parte di Eurostat): +0,9% su mese e +1,6% su anno. E ancora più alto l'aumento del paniere della "spesa di tutti i giorni": +2,2%.

...

Fonte

Taormina: "Berlusconi sceglie solo schiavi e servi"

L'ex parlamentare azzurro ed ex legale del premier attacca Berlusconi

"Berlusconi? Sceglie schiavi e servi, non persone: sono tutte marionette". Cosi' Carlo Taormina, ex legale di Berlusconi, e gia' parlamentare ex azzurro in una intervista a Left. "Rifletto spesso per capire la ragione per la quale con me c'e' stato un atteggiamento diverso. Ho sempre ragionato con la testa mia e questo non e' un pregio per Berlusconi", ha aggiunto Taormina spiegando il perche' del divorzio dal partito di Berlusconi.

...

Fonte

La nuova strategia del Cavaliere "Troppi si sono arricchiti alle mie spalle"

Il capo del governo teme l'espandersi delle inchieste e vuole separare il suo destino dagli indagati. Non esclude la rottura definitiva con Fini e contatta l'Udc

ROMA - Stavolta si cambia spartito. Basta con le indulgenze, mano dura con chi viene preso con le mani nel sacco. "Anche perché noi siamo diversi dagli altri, non campiamo con la politica, veniamo dall'impresa: se c'è qualcuno che si è arricchito personalmente dovrà pagare". È la nuova linea che Silvio Berlusconi sta impostando per affrontare la marea nera che emerge dalle inchieste sul "sistema Anemone". Un problema su cui intende impegnarsi in prima persona, tanto che avrebbe già chiesto chiarimenti ad Altero Matteoli sulla figura di Ercole Incalza, capo della struttura tecnica di missione del dicastero delle Infrastrutture, il cui nome è comparso nell'inchiesta. E nel frattempo ha chiamato a Palazzo Grazioli Guido Bertolaso per fare il punto della situazione con il capo della protezione civile.

...

Fonte

giovedì 13 maggio 2010

Fede su Saviano, lite in radio: ''Ma vada a cagar*e, caz**o me ne frega''

A Radio Radio, l'intervento del direttore del Tg4 dopo le sue dichiarazioni sull'autore di Gomorra. E rilancia: "Saviano chi? Quello del Burkina Faso? Adesso mi sono rotto anche le scatole". Ecco l'audio della trasmissione in cui litiga con Arianna Ciccone, organizzatrice del Festival del giornalismo di Perugia che ha organizzato un incontro con lo scrittore

Audio

Pineau brinda a casa Coppi, Nibali conserva la rosa

Il francese della Quick Step ha vinto la quinta tappa del Giro, la Novara-Novi Ligure, battendo in volata i due compagni di fuga Fouchard e Arashiro. I tre hanno preceduto di poche decine di metri il gruppo in rimonta. Il siciliano resta primo nella generale

...

Fonte

Più di 400 nomi vip Ecco la lista Anemone

Scandalo G8

Gli affari, le case, la rete del potere. Un elenco di beneficiari di ristrutturazioni: da Lunardi a Bertolaso ad alti dirigenti di Stato. Anche interventi a Palazzo Grazioli e Palazzo Chigi

PERUGIA - È un elenco che raccoglie tutti gli interventi edili (di ristrutturazione e ricostruzione) affrontati da Diego Anemone negli uffici pubblici e appartamenti privati della nomenklatura nazionale. Palazzo Chigi, la residenza privata di Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, le abitazioni degli ex ministri Pietro Lunardi e Claudio Scajola, prime e seconde case, in città e in montagna. Le dimore di Guido Bertolaso (si scopre che a Roma sono due: in via Bellotti Bon e in via Giulia) e i suoi uffici della Protezione Civile.

...

Fonte

mercoledì 12 maggio 2010

Tripoli, precipita aereo: 103 morti Sopravvissuto bimbo olandese

Il velivolo di una compagnia libica proveniva dal Sudafrica. Lo schianto nell'aeroporto della capitale. A bordo 93 passeggeri e 11 membri dell'equipaggio di nazionalità libica, africana ed europea. Oltre la metà erano olandesi, partiti in gruppo e diretti a Bruxelles e Duesseldorf. L'Airbus dello stesso tipo del Rio-Parigi precipitato l'anno scorso

TRIPOLI - Un Airbus 330 di una compagnia libica è precipitato questa mattina nell'aeroporto di Tripoli. Un bambino olandese di circa dieci anni (una bimba secondo altre fonti) è sopravvissuto allo schianto. L'aereo apparteneva alla Afriqiyah Airways e proveniva da Johannesburg, in Sudafrica, dove era partito ieri sera. Secondo le informazioni fornite dal sito della compagnia aerea, a bordo si trovavano 104 persone, 93 passeggeri e 11 componenti dell'equipaggio. "L'aereo è esploso poco prima dell'atterraggio e si è completamente disintegrato", ha riferito un responsabile dei servizi di sicurezza dello scalo di Tripoli confermando la morte di 103 persone, di cui oltre la metà olandesi e 22 libici, e un solo superstite tra i passeggeri.

...

Fonte

Un voto ai mari italiani in spiaggia arriva la pagella

Obbligo di esporre il giudizio di qualità, da "scarso" a "eccellente". Le regioni devono adeguarsi entro il 2015. La Liguria ha già elaborato le sue classificazioni

ROMA - Ogni litorale con le sue stelle, classificato come gli alberghi. Ovunque, nei tremila chilometri di costa italiana. Già da questa estate in qualche regione si potrà scegliere tra il mare di categoria lusso e quello, comunque balneabile, popolare. Si parte dalle 4 stelle assegnate all'acqua "eccellente", per passare alle 3 di "buono" e alle 2 di "sufficiente". Fino a scendere di livello, a quello "scarso", con una sola stella: solo qui non ci si potrà tuffare e se le analisi dovessero ripetersi negative per 5 anni, la balneazione sarà interdetta in modo permanente.

...

Fonte

martedì 11 maggio 2010

Vulcano, allarme ceneri sul Mediterraneo "La nube investirà anche l'Italia del Nord"

Coinvolti gli aeroporti spagnoli delle Canarie, Siviglia e Jerez. Fermi Marocco e Turchia. E le polveri potrebbero invadere i cieli italiani. Il climatologo: "Passeranno in Sardegna e in Corsica, poi copriranno il Piemonte, la Liguria e parte della Lombardia". L'Enac: "Per ora nessuno stop ai voli"

MADRID - E' di nuovo allarme ceneri vulcaniche. Questa volta la nube potrebbe coprire i cieli del Mediterraneo mandando di nuovo in tilt il traffico aereo. A distanza di quasi un mese dall'eruzione del vulcano situato sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokul in Islanda, infatti, le autorità spagnole sono tornate sui loro passi decidendo, nella notte tra lunedì e martedì, di chiudere alcuni aeroporti della penisola iberica: la nube di polvere proveniente dall'eruzione in Islanda starebbe infatti velocemente investendo i cieli del Sud dell'Europa e l'Africa del Nord.

...

Fonte

A Roma centrale della pedopornografia. Arrestato l'autore di decine di video choc

ROMA - Scoperti e sequestrati video dell'orrore e dell'infamia. E anche molte foto. Tutto materiale destinato alla pornografia ma con protagonisti i bambini. Quasi cinquanta video che coinvolgono quaranta persone della comunità bengalese di Roma sono stati sequestrati martedì dagli agenti della polizia municipale dell'VIII Gruppo dopo le perquisizioni nella zona di Centocelle e Garbatella dall'alba di martedì. Un video denominato «Il prostituto», girato nell'agosto scorso, serviva come «promo» per offrire prestazioni. Un altro coinvolgeva un bambino di 5 anni. Il presunto autore di quest'ultimo filmato è stato fermato intorno alle 13 a Roma. L'uomo, anche lui cittadino bengalese, è stato prelevato dalla sua abitazione, nella zona della Garbatella.

...

Fonte

C'è l'accordo tra Berlusconi e la Lario Un vitalizio da 300 mila euro al mese

Alla moglie del premier spetterà anche l'usufrutto a vita della villa di Macherio

MILANO - A Veronica Lario un assegno mensile di 300 mila euro - meno di 4 milioni l'anno - e l'usufrutto a vita di villa Belvedere, a Macherio. Sarebbe questo l'"accordo di massima" raggiunto sabato scorso, in vista della separazione consensuale, dopo cinque ore di udienza in Tribunale a Milano, tra Silvio Berlusconi e la moglie, il cui vero nome è Miriam Raffaella Bartolini.

...

Fonte

Caso Gugliotta, interviene Manganelli disposta una "rigorosa" inchiesta

Il capo della polizia ha visionato il filmato del pestaggio a Stefano Gugliotta girato dai vicini di casa. Politici in carcere dal giovane: "Ha un dente rotto e sei punti in testa". I radicali: "Non era alla partita e andava ad una festa". L'Idv: "Volevano fargli firmare un foglio con cui rinunciava alla visita medica". La madre: "Non si tratta così una persona". La questura: "Puniremo gli abusi"

...

Fonte

lunedì 10 maggio 2010

Fede all'attacco di Saviano "Basta, non è un eroe"

Il direttore del Tg4 durante il notiziario: "E' superprotetto, non se ne può più. Gli hanno offerto anche la cittadinanza onoraria. Di che cosa?"
Il movimento "Valigia Blu" lancia una catena di mail: "Protestiamo con Mediaset, Ordine e Federazione della Stampa"

ROMA - Basta con Roberto Saviano, non se ne può più. Non è lui che ha scoperto la camorra, non è lui che l'ha denunciata, ci sono magistrati che sono morti mentre lui è superprotetto. Che cosa c'entrasse Roberto Saviano in un servizio sulla polemica Bondi-Guzzanti 1, non è chiaro. Fatto sta che Emilio Fede, durante l'edizione del Tg4 di domenica 9 maggio, è passato velocemente da una notizia all'altra, o meglio da una notizia a una tirata contro lo scrittore di Gomorra, reo a suo dire di troppo clamore e di una visibilità eccessiva rispetto ai suoi meriti.

GUARDA IL VIDEO

Piano salva-euro fino a 720 miliardi Gb: "No al fondo contro le crisi"

Ecofin a Bruxelles. Accordo per un pacchetto di aiuti europei da 500 miliardi più una cifra non precisata, che potrebbe arrivare a 220 miliardi, dal Fondo monetario internazionale. Londra si chiama fuori. Chieste altre misure di correzione del deficit a Spagna e Portogallo. Ipotesi tassazione sulle transazioni finanziarie. Dal Fmi via libera a 30 miliardi di aiuti ad Atene

BRUXELLES - Dopo una maratona durata oltre dieci ore i ministri delle Finanze dell'Unione europea hanno trovato l'accordo per un piano salva-euro che potrebbe raggiungere i 720 miliardi. L'intesa è per 500 miliardi di aiuti europei cui si aggiungerà una cifra non precisata del Fondo monetario internazionale che secondo la presidenza di turno spagnola della Ue potrebbe arrivare a 220 miliardi. Al fondo non parteciperà la Gran Bretagna: "Voglio essere chiaro, la proposta di creare un fondo per la stabilità dell'euro è una faccenda che riguarda i paesi dell'Eurogruppo", ha detto il titolare delle Finanze di Londra, Alistair Darlin.

...

Fonte

Mamma dimentica figlio sul treno

Prato, convoglio fermato per ritrovarlo

E' scesa dal treno alla stazione di Prato dimenticando a bordo il figlioletto, un bambino di appena 2 anni. La donna si è accorta che il figlio non era con lei quando ormai il convoglio stava già ripartendo: allarmata, ha avvertito i carabinieri, i quali hanno allertato la polfer. In via eccezionale, il treno è stato fatto fermare alla stazione successiva, dove la donna ha potuto riabbracciare il piccolo.

Fonte

domenica 9 maggio 2010

Mi chiamo Guido, creo problemi - Di Marco Travaglio

Un anno fa Guido Bertolaso era l’Uomo della Provvidenza, in condominio con l’amico Gianni Letta. Un santo laico. E davanti a San Guido tutti si scappellavano deferenti. Uno dei tanti lecchini del Geniale di Feltri, subito dopo il terremoto, lo salutava così: “Bertolaso è un unicum, come lui nello Stivale non c’è nessuno. L’uomo dei disastri, l’eroe della protezione civile, il pronto intervento nelle catastrofi, lo sbroglia-pericoli… Bertolaso è organizzatore, soccorritore, solutore, consolatore. Emergenza rifiuti? Arriva Bertolaso. Emergenza incendi? Ancora lui. Emergenza tsunami? Sempre lui. Emergenza terremoto? Immancabilmente lui, con i suoi occhi seri, la voce rassicurante. L’Italia ha trovato il vero Uomo della Provvidenza”. Risolveva catastrofi, o almeno così pareva. Oggi le crea. E’ sempre l’uomo dei disastri, ma nel senso che li combina lui. Ogni volta che apre bocca, si apre una voragine peggiore di qualsiasi calamità naturale e, fatta la conta dei danni, deve intervenire il ministro Frattini Dry a metterci una toppa, dissociandosi a nome di tutto il governo, prima che qualche paese straniero ci dichiari guerra. In quest’ottica Bertolaso è ancora molto utile: serve a giustificare la presenza di Frattini, questo pelo superfluo del governo Berlusconi. Dà un senso, una ragione di esistere all’altrimenti inesistente Frattini. Il quale poi, una volta rimediato alla catastrofe bertolasa, svanisce, sfuma, si dissolve lentamente come un Poltergeist.

...

Fonte: L'altra notizia

Veronica e Silvio all'atto finale Cinque ore in tribunale a Milano

I legali del premier: vicino l'accordo per la separazione. La villa di Macherio resterebbe alla Lario

MILANO - Un mese fa sembrava non ci fosse nessuno spiraglio. Ma ieri, dopo cinque ore faccia a faccia, tra il premier Berlusconi e la sua quasi ex moglie Veronica Lario sembra si sia fatto un decisivo passo in avanti per un accordo sui termini, soprattutto economici, della separazione. È ormai prassi, per i due, incontrarsi con i loro legali e davanti al giudice Gloria Servetti, che dovrà traghettarli verso la condizione di ex, in giorni o luoghi che preservino il più possibile la privacy. Infatti l'udienza si è svolta nella stanza del presidente del tribunale di Milano, Livia Pomodoro, al terzo piano del palazzo di via Freguglia. Arrivati intorno alle sedici, ne sono usciti solo dopo le 21, da una porta laterale.

...

Fonte

sabato 8 maggio 2010

Elvis morì per stitichezza cronica

Usa, la rivelazione in nuova biografia

Elvis Presley sarebbe morto per una stitichezza cronica. La nuova teoria è raccontata nel libro di George Nichopoulos, medico di Elvis, nel libro "The King and Dr. Nick". La morte del Re del Rock, ufficialmente fu dovuta ad un arresto cardiaco, ma durante l'autopsia si scoprì che il suo colon era due volte più lungo e più largo di uno normale. "Sapevamo che questo suo problema era grave, ma non pensavamo a questi livelli", dice Nichopoulos.

...

Fonte

Picchia colleghi per body scanner

Deriso per pene piccolo messo a nudo

Un addetto alla sicurezza dell'aeroporto (Tsa) di Miami ha picchiato un collega che lo aveva deriso per le dimensioni ridotte dei suoi genitali, scatenando una rissa. La canzonatura è stata provocata dal body scanner dello scalo che mette letteralente a nudo le persone. Per tararlo l'aggressore, Rolando Negrin, 44 anni, si era offerto come cavia. Ma subito un suo compagno di lavoro ha notato il suo "difetto". Negrin è stato fermato dalla polizia.

...

Fonte

''Test di verginità sulla figlia è stupro''. Cassazione annulla sentenza d'Appello

"Valenza prevaricatoria del gesto''

Roma - (Adnkronos) - Igiudici di secondo grado avevano condannato l'uomo a 8 mesi per il più lieve reato di violenza privata. Piazza Cavour ha disposto un nuovo esame davanti alla Corte d'Appello che ''con illogica motivazione ha ritenuto che nulla di libidinoso ebbe a stimolare il padre''

Fonte

Turiste irlandesi investite da auto a Roma, Friedrich Vernarelli condannato a 7 anni

L'incidente due anni fa in lungotevere Sant'Angelo

Roma - (Adnkronos) - L'uomo, al quale il giudice non ha concesso alcuna attenuante, è ritenuto responsabile di duplice omicidio colposo, guida senza patente e in stato di ebbrezza nonché rifiuto di sottoporsi ad analisi per accertare se avesse assunto droga.

Fonte

Inchiesta G8, Bertolaso si difende: «Accuse frutto di equivoci»

"Intercettazioni Strumentalizzate. Sesso al Salaria? ma se ci lavorava anche mia moglie..."

Il capo della Protezione civile: «Ad Anemone nessun appalto a L'Aquila. Speravo nell'archiviazione»

MILANO - Slide, documenti, foto, persino l'abbonamento per essere socio del Salaria sport village: tutto scansionato e caricato su un pc portatile. E poi mandato "in onda" sulle tv di Palazzo Chigi. Guido Bertolaso convoca i giornalisti nella sede del governo per dimostrare così di non avere nulla a che fare con l'inchiesta partita dal G8 e che lo vede indagato. «Le accuse che mi sono state rivolte non hanno alcun fondamento, sono frutto di equivoci o di mancati controlli dei documenti che ho presentato oggi»» spiega il sottosegretario in conferenza stampa.

...

Fonte

venerdì 7 maggio 2010

Le Borse a picco in attesa dell'Europa

Merkel-Sarkozy: "Più controlli" - Obama attacca gli speculatori

BRUXELLES

Una nuova ondata di crolli a catena ha concluso oggi una settimana da brivido delle Borse europee, mentre l’alta tensione e volatilità prosegue a Wall Street, con segnali di possibile attenuazione. Permangono diffusi timori di un effetto «contagio» della crisi finanziaria che ha colpito la Grecia, a causa del dissesto sui conti pubblici, ma dopo il «giovedì selvaggio» oltre Atlantico, come lo chiamano i media Usa, adesso i nervi degli operatori sembrano aver ceduto. Parigi, Francoforte e Milano hanno accusato cali superiori al 4 per cento e l’euro è tornato a calare marcatamente, sotto 1,27 dollari laddove stamattina aveva tentato un recupero. Tornano tensioni anche nel settore dei prestiti interbancari, quello che nella fase più acuta della crisi finanziaria mondiale era finito quasi alla paralisi.

...

Fonte

Vittoria a metà per i Tory di Cameron: niente maggioranza assoluta

SPOGLIO IN CORSO - gli analisti: «parlamento appeso»

I conservatori nettamente avanti. Ma non è chiaro ancora chi potrà formare il nuovo governo

MILANO - Una vittoria dimezzata. I Tory di David Cameron diventano il primo partito della Gran Bretagna: a due terzi dello spoglio delle schede delle elezioni britanniche, il partito conservatore si aggiudica 221 deputati, seguito dai laburisti a 167 e dai liberaldemocratici a 36. Dunque i Tory sono il primo partito britannico, hanno inflitto una sonora batosta ai laburisti di Gordon Brown, hanno contenuto i liberal-democratici di Nick Clegg (che non hanno sfondato, nonostante gli ultimi positivi sondaggi legati alle buone performance televisive del loro leader), ma di fatto hanno vinto a metà.

...

Fonte

"Ora la Roma potrà pagare il Siena"

Josè Mourinho usa l'ironia e fa velate accuse di illecito sportivo dopo le dichiarazioni del presidente dei toscani, Massimo Mezzaroma, circa un premio da corrispondere ai suoi giocatori. "Il club giallorosso ha risparmiato sul premio della Coppa Italia, ha qualche soldo in più da spendere"

MILANO - Josè Mourinho va giù pesante, e dopo la vittoria in coppa Italia contro la Roma tira fuori l'ironia ricollegandola al premio a vincere (in realtà si tratta di premio ad arrivare terz'ultimi) promesso dal presidente del Siena Massimo Mezzaroma, romano e romanista, ai suoi giocatori in caso di impresa contro l'Inter. In pratica, un'accusa neanche troppo velata, di illecito sportivo, passata in un primo momento inosservata ma che, a distanza di qualche ora, grazie ad un video del Corriere dello Sport, sta scatenando polemiche sulla piazza romana: "Chissà se ora che la Roma ha risparmiato il premio Coppa Italia, è disponibile a dare qualche soldo in più al Siena per batterci all'ultima di campionato".

...

Fonte

giovedì 6 maggio 2010

Letame, protesta davanti alla sede del Pdl

Letame davanti alla sede di Forza Italia a Roma. Ben 15 chili di sterco animale sono stati scaricati stamani davanti alla sede di via dell'Umiltà. Assieme al letame anche due bandierine una del Pdl e una del centro sociale di destra CasaPound

Fonte

Moody's: «Banche italiane a rischio». Bankitalia: «Nostro sistema è robusto»

MILANO - L'agenzia di rating Moody's lancia l'allarme. C'è il rischio che la crisi finanziaria greca possa contagiare anche i sistemi bancari di alcuni dei principali paesi europei. Per Moody's secondo cui i paesi più a rischio di contagio sono il Portogallo, la Spagna, l'Italia, l'Irlanda e la Gran Bretagna.

...

Fonte

Palazzolo (Bs), affonda bar galleggiante su fiume Oglio


Fonte Ansa live: tutte le foto


.

Video - Fallo di Fustrazione di Francesco Totti nella finale di Coppa Italia

Mancano solo pochi minuti alla fine della partita, e Totti chiude la sua finale anzitempo. Un brutto fallo da dietro su Balotelli. Espulsione ineccepibile. E l’Inter si aggiudica la Coppa Italia. L’epilogo della partita con rissa, aggredito Cambiasso.

Il video

mercoledì 5 maggio 2010

Piove da due giorni sulla Pianura Padana Stato di allerta per il Po, mareggiate in Liguria

Maltempo

ROMA - Altro che primavera. Piove e fa parecchio fresco su mezza Italia. Visto dall'alto, il sistema depressionario che sta interessando il nostro Paese - e che continuerà almeno per un'altra settimana - ha il classico andamento della perturbazione atlantica, con la sua rotazione antioraria, le sue correnti sciroccali e i suoi piccoli intervalli fatti di schiarite, subito dopo interrotte da un altro intenso passaggio nuvoloso e piovoso.

La risposta del Po. Le piogge insistenti, soprattutto al Nord, hanno già messo in difficoltà il Po. Il suo livello idrometrico infatti è salito di oltre un metro e mezzo in un solo giorno, mentre il lago di Garda a Peschiera è al massimo storico, rispetto ai valori statistici di questo periodo, a causa delle continue precipitazioni.

...

Fonte

Appalti, anche Verdini indagato per corruzione "Irregolarità nei progetti eolici in Sardegna"

INCHIESTA APPALTI

Il coordinatore Pdl si difende: "Non mi dimetto". Bondi: "Inchieste sospette contro di noi". A Firenze accolta la richiesta dei pm. il 15 giugno inizierà il processo a Balducci, De Sanctis, Cerruti e De Vito Piscitelli per l'appalto della scuola dei marescialli

ROMA - Denis Verdini, uno dei coordinatori nazionali del Pdl, è indagato dalla procura di Roma per corruzione nell'ambito dell'inchiesta riguardante un presunto comitato d'affari che si sarebbe occupato, in maniera illecita, di appalti pubblici, in particolare i progetti sull'eolico in Sardegna. Ieri, a Firenze, è stato perquisito il Credito Cooperativo Fiorentino, istituto bancario presieduto da Verdini. Gli investigatori erano alla ricerca del passaggio di un certo numero di assegni dei quali intendono accertare la provenienza e la destinazione.

...

Fonte

Atene in fiamme, scontri e violenze tre morti in una banca incendiata

Crisi

Lancio di molotov a margine della manifestazione nel secondo giorno di sciopero generale che ha paralizzato il Paese. Le vittime sono due donne e un uomo. Papandreou condanna: "Azioni omicide". Papoulias: "Grecia sull'orlo dell'abisso"

ATENE - Il grande sciopero generale indetto dai sindacati per protestare contro le misure d'austerity in Grecia finisce in tragedia. Tre persone - due uomini e una donna - sono morti soffocati dal fumo in un edificio di Stadiou 23, dopo che alcuni manifestanti hanno incendiato con bottiglie molotov la filiale della Marfin Egnatia Bank al piano terreno. "Le morti di oggi sono un atto omicida e di irresponsabilità politica", ha detto il premier condannando le violenze.

...

Fonte

Grecia, iniziato sciopero di 48 ore Manifestanti occupano l'Acropoli

Crisi

La protesta dei dipendenti pubblici contro il piano di austerità deciso dal governo. Domani tocca al settore privato. Bandiere rosse sul Partenone dove appare lo striscione "Popoli d'Europa sollevatevi"

ATENE - Ha preso il via questa mattina lo sciopero di 48 ore dei dipendenti pubblici greci che protestano contro il nuovo piano di austerità concordato dal governo di Giorgio Papandreou con Fmi e Ue in cambio di aiuti per 110 miliardi di euro per far fronte alla crisi finanziaria del Paese. Domani si uniranno anche i lavoratori del settore privato paralizzando aerei, treni, trasporti urbani, scuole, ospedali, banche e uffici pubblici nel terzo sciopero generale quest'anno. In coincidenza con l'inizio della protesta, alcune centinaia di militanti del sindacato comunista Pame hanno simbolicamente occupato l'Acropoli ateniese sventolando bandiere rosse e appendendo sul Partenone un grande striscione con la scritta "Popoli d'Europa sollevatevi".

Fonte

martedì 4 maggio 2010

Inchiesta G8, Scajola si dimette "Lascio il governo per difendermi"

IL CASO

Il ministro dello Sviluppo Economico, travolto dalla vicenda dell'appartamento al Colosseo, abbandona l'esecutivo: "Non posso continuare, dimostrerò la mia estraneità ai fatti"

ROMA - Claudio Scajola si dimette. Travolto dalla vicenda della compravendita, con presunti fondi neri, di una casa al Colosseo 1 il ministro dello Sviluppo economico ha annunciato la rinuncia all'incarico di governo. "Per difendermi", ha detto in conferenza stampa, "non posso continuare a fare il ministro come ho fatto in questi due anni". In pole position per la successione, l'attuale viceministro con delega alle Comunicazioni Paolo Romani.

...

Fonte

La Bp: responsabilità nostra pagheremo i costi di bonifica

Marea nera

La compagnia petrolifera britannica si impegna inoltre a "pagare tutte le richieste di indennizzo legittime e verificabili per le perdite e i danni legati alla fuoriuscita del petrolio". Compresi danni ai beni e alle persone


La Bp: responsabilità nostra pagheremo i costi di bonifica

Una delle carte distribuite dal governo Usa che mostra l'enorme macchia di petrolio lungo le coste della Luisiana
LONDRA - La compagnia petrolifera British Petroleum (Bp) si impegna ufficialmente a pagare "tutti i costi necessari e adeguati per la ripulitura" delle zone contaminate dalla marea nera provocata dall'esplosione della piattaforma offshore "Deep Water Horizon", gestita dalla compagnia petrolifera britannica nel Golfo del Messico. La compagnia petrolifera si impegna inoltre a "pagare tutte le richieste di indennizzo legittime e oggettivamente verificabili per le perdite e i danni legati alla marea nera", facendo riferimento ai danni ai beni, alle persone e le perdite commerciali". Secondo la società di Auditing fitch ratings la spesa totale potrebbe raggiungere i due miliardi di dollari. L'annuncio ufficiale da Londra segue quello che il presidente americano Barack Obama ha fatto durante la sua visita in Louisiana.

...

Fonte

lunedì 3 maggio 2010

Zampolini smentisce Scajola "Portai io gli assegni nel suo studio"

ROMA - Si indaga pure su una casa del figlio di Pietro Lunardi. L'ex ministro delle Infrastrutture non nega di conoscere Balducci: "Ma è tutto lecito". Nell'ufficio del ministro era presente anche un funzionario della Deutsche Bank di CARLO BONINI

Claudio Scajola rimane impiccato alla sue parole. Già smentito da evidenze documentali (le tracce lasciate dagli 80 assegni circolari della provvista messa a disposizione dal costruttore Diego Anemone per l'acquisto della casa di via del Fagutale 2), il ministro per lo Sviluppo Economico dà ora delle bugiarde a Beatrice e Barbara Papa, le sorelle che gli hanno venduto nel luglio del 2004 il "mezzanino da 180 metri quadri" vista Colosseo ("Chi dice che sia stato a conoscenza o addirittura che sia stato il portatore di quegli 80 assegni il giorno del rogito, mente", intervista a "Repubblica" 1 maggio), ma inciampa in un teste che delle due signore conferma la versione.

...

Fonte

Spunta video di leader talebano con minacce alle città americane

Paura a New York

Il filmato, che dura nove minuti e sarebbe stato registrato il 4 aprile, non fa riferimento al fallito attentato a Times Square

ISLAMABAD - Riappare il leader talebano Hakimullah Mehsud, che era dato per morto dall'intelligence Usa e pakistana. In due video -individuati da Site e IntelCenter, due gruppi specializzati nelle analisi delle rivendicazioni terroristiche- il leader talebano minaccia nuovi attacchi conto le città americane "nei giorni e mesi a venire".

...

Fonte