mercoledì 15 giugno 2011

Tremonti: ecco la mia riforma fiscale "Sistema con 5 imposte e 3 aliquote"

Il ministro delle Finanze all'assemblea della Confartigianato punta il dito contro gli sprechi e rilancia la riduzione degli scaglioni per contrastare l'evasione: "Togliere le agevolazioni a chi ha il gippone". E poi l'invito alla classe politica a dare il buon esempio: "Meno aerei blu, più Alitalia"

 

ROMA - "Non si può fare la riforma fiscale in deficit, sarebbe una contraddizione rispetto all'impegno morale che tutti i governanti devono avere in questo periodo". Il ministro del Tesoro, Giulio Tremonti, intervenendo all'assemblea della Confartigianato, parla di riforma fiscale, ribadendo che il progetto c'è, ma bisogna trovare i soldi per finanziarlo tutelando i conti pubblici: "La parola data va mantenuta anche nel nostro interesse", ha detto, spiegando che "se vai a chiedere i soldi in giro, ti dicono dammi un segno che riduci il deficit, un segno della tua serietà ed è quello noi che stiamo facendo". L'equilibrio della finanza pubblica è "la prima condizione" da rispettare perché "scassare il bilancio pubblico è una strategia che non è nel bene della gente ed è il prodotto della irresponsabilità".


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento