domenica 24 agosto 2014

Aeroporto agli islamici, il Parlamento è esiliato. La Libia sta esplodendo

Coste senza controllo, Tripoli è spettrale


Roma
Terribili le notizie che arrivano dalla Libia. Altri duecento annegati, dispersi, che si erano imbarcati su una bagnarola che si è rovesciata, nel tentativo di raggiungere probabilmente l’Italia. Somali ed eritrei, dovrebbero essere le vittime. Poco sappiamo della dinamica della tragedia, perché questa volta noi non c’eravamo, i nostri mezzi, Mare Nostrum, erano troppo lontani dal luogo del naufragio a poche miglia dal litorale di Tripoli. E sono intervenuti i mezzi libici. Si piangono i morti e si temono altre stragi di innocenti. E tutto questo mentre il Paese continua ad essere dilaniato dai conflitti tra le diverse milizie. Quelle di Misurata, considerate filoislamiche, ieri hanno annunciato di aver conquistato l’aeroporto di Tripoli.

Continua qui


Un altro barcone naufraga.Morti oltre duecento migranti

 

 

Nessun commento:

Posta un commento