venerdì 22 agosto 2014

Colpo mortaio da Gaza uccide bambino israeliano Nuovi raid sulla Striscia, i morti sono cinque

Nuova escalation del conflitto. Israele richiama 10 mila riservisti. Presentato alle Nazioni Unite un documento di due pagine, che chiede il cessate il fuoco immediato. Gb, Francia e Germania cercano un accordo all’Onu


Il conflitto a Gaza non conosce soste. Anzi, dopo il fallimento della mediazione egiziana, sembra destinato ad aggravarsi e Israele ha annunciato il richiamo di 10 mila riservisti. Due nuovi raid israeliani sulla Striscia ha causato la morte di cinque palestinesi, nel 46esimo giorno di guerra. Due giovani di 22 e 24 anni sono morti nel bombardamento di un’abitazione a Nusseirat, nel centro del territorio palestinese. Altri due sono stati uccisi a Deir al-Balah, nel centro della Striscia, ha riferito il portavoce del pronto soccorso locale, Ashraf al-Qudra.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento