venerdì 19 settembre 2014

Omaggio ai migranti e al “valborberino” Papa Francesco

Intanto, a Teo, gli abitanti sostengono di aver individuato la casa dove sarebbe nata Maria Gogna, come già anticipato dalla Stampa


A Teo di Cabella gli abitanti hanno individuato l’abitazione in cui visse la nonna materna di Papa Francesco

CABELLA LIGURE (AL)
Sarà dedicata a tutti gli emigranti alessandrini la serata di oggi a Cabella Ligure. L’occasione è la scoperta dei documenti che attestano che la nonna materna di Papa Francesco, Maria Gogna, era nata a Teo, una delle tante frazioni del paese dell’alta Val Borbera, ritrovamento avvenuto negli archivi della diocesi di Tortona e del Comune. Alle 21, nella sala polifunzionale delle ex scuole, Provincia, Comune e associazione Musa propongono un appuntamento in due parti.

Nel dibattito su «Le origini alessandrine di Papa Francesco», con la partecipazione di Giancarlo Libert (storico dell’emigrazione), Giuseppe De Carlini (storico) e Mariangela Bava (funzionaria del Comune di Cabella Ligure), saranno presentati i documenti che hanno attestato le origini valborberine di Papa Francesco. A seguire, la lezione-spettacolo dal titolo «Io parto per La Merica», con testimonianze, musiche, immagini per ricostruire la storia dell’emigrazione attraverso racconti diretti e storie di vita dei protagonisti di quel grande esodo. La parte musicale è affidata a Stefano Valla (piffero e voce), e Daniele Scurati (fisarmonica e voce), affiancati, per la parte narrativa, da Roberto Botta, Lidia Negro e Antonio Santopietro. Nella sala allestita una mostra, con foto e testimonianze.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento