lunedì 20 ottobre 2014

Comuni alluvionati, ora il ministero chiede i soldi indietro

Genova - Parole molte. Soldi, invece, davvero pochi. A tal punto che neanche si fa in tempo a raccogliere i cocci dell’ultimo disastro che se ne scatena uno nuovo. In cifre, si parla di poco più di 10 milioni arrivati da Roma su 180 necessari solo per riparare alla penultima alluvione. Significa che molti degli interventi essenziali non sono mai state realizzati. Ed è una spirale che adesso sta sfociando nel paradosso, dato che perfino i pochi fondi erogati rischiano di essere revocati, almeno per quei Comuni che avevano parte della disponibilità promessa ma non l’hanno spesa attendendo - tipicamente - un’altra tranche mai arrivata. O perché, per altri versi, non avevano la capacità finanziaria per anticipare nell’attesa di essere “risarciti”.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento