mercoledì 29 ottobre 2014

Corteo degli operai delle acciaierie di Terni, scontri in piazza Indipendenza: 4 feriti

I lavoratori dell'Ast erano diretti al ministero dello Sviluppo Economico, ma sono stati bloccati dalla polizia. Quattro manifestanti trasportati in ospedale. Il segretario della Fiom, Landini: "Li hanno caricati". La questura: "Solo azione di contenimento, volevano occupare la stazione Termini. Tre agenti e un funzionario feriti". La procura valuta indagine. Camusso (Cgil): "Il governo dia risposte, non picchi gli operai". Il Senato: "Alfano riferisca su scontri". I sindacati dopo l'incontro al Mise: "Impegno Guidi su piano industriale"

Scontri in centro durante il corteo degli operai delle Acciaierie Terni-Ast. I manifestanti erano diretti al ministero dello Sviluppo Economico, quando all'altezza di piazza Indipendenza sono stati bloccati dagli agenti della polizia in tenuta antisommossa. I manifestanti, che si stavano muovendo dal presidio sotto all'ambasciata tedesca, hanno cercato di forzare il cordone, ma sono stati respinti delle forze dell'ordine. Nei tafferugli quattro manifestanti sono rimasti feriti e trasportati in codice verde al policlinico Umberto I. Contuso anche Gianni Venturi, coordinatore nazionale Fiom e Alessandro Unia del Rsu Fim Cis. "Hanno caricato gli operai - ha detto il segretario della Fiom, Maurizio Landini - Chiediamo un incontro con il ministro e il capo della polizia, devono spiegare quello che è successo".  

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento