mercoledì 15 ottobre 2014

La bimba gettata dal balcone subì abusi. La madre: "Trovate il mostro"

Napoli, l'autopsia sul corpo della piccola Fortuna, morta il 24 giugno, conferma i sospetti

Era l'ipotesi sulla quale lavoravano i pm della procura di Napoli Nord, che avevano aperto un fascicolo per omicidio volontario e indirizzato i periti al riscontro di eventuali segni di violenze sessuali. E proprio il lavoro dei medici legali, depositato da poco, conferma che Fortuna Loffredo, la bambina di 6 anni trovata morta il 24 giugno sul selciato davanti la sua abitazione in una palazzina nel rione di edilizia popolare noto come parco Vede a Caivano, nel Napoletano, aveva subito abusi sessuali.

 Secondo quanto si e' appreso, la perizia non solo espliciterebbe le violenze, ma le circoscriverebbe in un periodo di tempo che parte da due mesi prima della morte. Quello di Fortuna era il secondo caso di bimbo volato giu' dal balcone di casa mentre giocava accaduto nella stessa palazzina, e il sospetto degli inquirenti e' che in quel rione risieda un 'orco'.

Continua qui

 

Nessun commento:

Posta un commento