martedì 14 ottobre 2014

Parma, bombe d'acqua e fango tra le case. "E' disastro colposo".

L'allerta maltempo si sposta anche in Piemonte e a Parma, con parte della città allagata. L'indagine della procura ipotizza il disastro colposo

Genova ancora in emergenza mentre l'allerta maltempo si sposta anche in Piemonte e a Parma, con parte della città allagata. Nel capoluogo ligure ancora piogge, e un fortissimo temporale pomeridiano che ha provocato paura tra i cittadini: dalle 18.30 le linee ferroviarie fra Genova e Torino e fra Genova e Milano, via Novi Ligure, sono nuovamente percorribili dopo gli allagamenti che avevano costretto a interrompere la circolazione.
L'indagine della procura locale sull'alluvione di giovedì notte, oltre all'omicidio colposo, ipotizza anche il disastro colposo, sempre a carico di ignoti: l'attività degli inquirenti si concentra sulle opere fatte e non realizzate in ambito idraulico cittadino e provinciale, la manutenzione degli alvei, la catena di attività degli organi amministrativi. Per quanto riguarda la sola Genova, la procura intende concentrarsi sugli ultimi tre anni: per ora i fascicoli restano in capo al pm Gabriella Dotto che ha delegato le prime attività agli uomini del nucleo di polizia giudiziaria di palazzo di giustizia, gli stessi che indagarono sull'alluvione del 2011

Continua qui

Il tunnel che doveva salvare Genova ma che non è mai stato finito

 

Alla Fip di Casella prima il terrore e ora la devastazione

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento