lunedì 6 ottobre 2014

Troppi errori: così si è tradito il marito di Roberta Ragusa.

Per la procura è Antonio Logli la persona che ha ucciso la donna scomparsa la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012

È Antonio Logli, per la procura di Pisa, la personache ha ucciso e fatto sparire il corpo di Roberta Ragusa, la donna scomparsa la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme (Pisa). Il processo, quello reale e quello mediatico, ha cercato di ricostruire  i movimenti di tutti i protagonisti di questa triste vicenda, a partire dai possibili errori fatti nel ricostruire i fatti. In primis la versione fornita dal marito.

La procura è convinta della colpevolezza di Logli e ritiene - come riporta il Secolo XIX - che sia stato lui a costringere "con violenza la moglie Roberta Ragusa a salire in auto" e poi a ucciderla volontariamente per poi sopprimerne il corpo "al fine di assicurarsi l’impunità per l’omicidio" e impedire "in modo permanente il ritrovamento" del cadavere.  


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento