martedì 4 novembre 2014

"Gamba fratturata" ma è un tumore. Muore a 20 anni, diagnosi sbagliata

Un calvario iniziato con l'amputazione della gamba e terminato il 30 ottobre scorso con la morte. Indagati 2 medici

Un errore medico che ha causato la morte di un giovane di 20 anni, Domenico Natale. Un calvario iniziato con l'amputazione della gamba e terminato il 30 ottobre scorso con la morte a causa di un tumore non diagnosticato. La drammatica vicenda comincia con le diagnosi di Felice Carsillo e Riccardo Ricci, medici della casa di cura "Nuova Itor": hanno "letto" nelle lastre un infortunio all’articolazione della gamba nonostante il ragazzo negasse di non avere preso colpi a calcetto: Ora sono indagati per omicidio colposo.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento