martedì 18 novembre 2014

Gerusalemme, terrore in Sinagoga: uccisi quattro rabbini. Hamas, non è finita qui

Gerusalemme, terrore in Sinagoga: uccisi quattro rabbini. Hamas, non è finita qui

I due attentatori sono stati uccisi. Alcuni dei fedeli ebrei feriti sono gravissimi

Due uomini sono entrati all'alba in una sinagoga a Gerusalemme uccidendo quattro israeliani e ferendone altri sette, due sono in gravissime condizioni. L'aggressione sarebbe avvenuta con asce e coltelli. Testimoni sul posto parlano di ''scena terrificante''. La sinagoga è nei sobborghi di Har Nof della città. Tre vittime dell'attacco alla sinagoga di Gerusalemme avevano anche la cittadinanza americana, il quarto quella britannica. Le vittime sono: il rabbino Moshe Twersky (59 anni), il rabbino Aryeh Kupinsky (43), il rabbino Kalman Zeev Levin (55), e il rabbino Avraham Shmuel Goldberg (68). Secondo Haaretz, quest'ultimo aveva la cittadinanza britannica. I due autori dell'attacco sono stati uccisi. Sono originari di Jabel Mukaber, quartiere arabo di Gerusalemme est.

Continua qui

 

Nessun commento:

Posta un commento