martedì 16 dicembre 2014

Alluvionati, beffa di Natale: da Roma nessuna deroga. Si paga entro il 22 dicembre

Genova - Il pacco è servito: non ci sarà nessun ulteriore rinvio, le tasse vanno pagate. Da tutti, ergo anche dai numerosi cittadini alluvionati a ottobre e novembre. Comprese le scadenze arretrate, per quanti - fiduciosi - si fossero avvalsi della moratoria finora in vigore e avessero per questo “mancato” qualche pagamento. Non solo: il dovuto va saldato a stretto giro, considerato che il congelamento concesso con decreto il 20 ottobre scorso sfumerà il 22 dicembre 2014. Sono fatte salve, è bene precisarlo, le imposte di competenza del Comune di Genova: Imu e Tasi (immobili), Tari (rifiuti) e Cosap (occupazione suolo). Su queste la giunta ha, proprio in questi giorni, prolungato (fino al 28 febbraio) il rinvio del pagamento, per cui in origine era stata fissata la scadenza del 31 dicembre 2014.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento