mercoledì 3 dicembre 2014

Loris, l’ultimo orrore. “Era abusato da tempo”

Giallo sul ritrovamento di un paio di slip. La madre interrogata per ore

Colpi di teatro a ripetizione, in questa brutta storia di Loris Andrea Stival. La giornata si apre con il ritrovamento in strada, davanti alla scuola del bimbo, e sotto l’occhio di una telecamera, di un paio di mutandine blu che potrebbero essere quelle sue o forse no. Era già un capitolo da chiarire: Loris portava un tipo preciso di mutandine quando è uscito al mattino, ma quando l’hanno trovato non le aveva più e per di più aveva i pantaloni slacciati. Segno che qualcuno l’aveva spogliato e poi rivestito malamente. Ora che spuntano nel centro del paese, ed è successo nella notte perché lunedì le mutandine lì non c’erano di sicuro, sembra la trama di un telefilm, con l’assassino che sfida gli investigatori. 

Continua qui

Un video smentisce la madre di Loris, perquisizione in casa

Delitto di Loris, il giallo delle telecamere. Arrivano i Ros del caso Yara 

Andrea Loris Stival, pm: “Bimbo strangolato con fascetta elettrica”

 

Nessun commento:

Posta un commento