venerdì 12 dicembre 2014

Sciopero generale. La Cgil: "Norme da anni '20". Adesioni al 70%. Scontri a Milano e Torino

Sciopero generale. La Cgil: "Norme da anni '20". Adesioni al 70%. Scontri a Milano e Torino
(lapresse)
Il giorno della protesta indetta da Cgil, Uil e Ugl. Incroceranno le braccia anche i ferrovieri, anche se solo per 7 ore. Cortei in 54 città. Su Repubblica.it aggiornamenti, video e dirette da tutta Italia

ROMA - Adesioni al 70%. E' questo il dato fornito dai sindacati nel giorno dello sciopero generale. Cortei in 54 città, otto ore di stop. Bloccato il trasporto pubblico: il 50% dei treni e degli aerei resta fermo. La percentuale sale all'80% per gli autobus. E i leader sindacali attaccano l'esecutivo di Matteo Renzi. Senza sconti. Susanna Camusso: "Nel Jobs Act ci sono norme da anni '20". Carmelo Barbagallo, Uil: "Blocchiamo il Paese per farlo ripartire. Faremo una nuova Resistenza". Landini: "Grande risposta dei lavoratori contro le politiche del governo". Tante le reazioni della politica. Napolitano: "Serve rispetto reciproco". In alcune piazze la tensione è alta. Soprattutto a Milano e Torino dove le forze dell'ordine hanno caricato studenti e antagonisti.

Continua qui 

Nessun commento:

Posta un commento