domenica 31 agosto 2014

Uccise fidanzato 11 anni fa, evasa durante licenza premio

Detenuta nel carcere di Lecce, omicidio avvenne nel Napoletano

Sono state estese a tutta Italia le ricerche di Rosa Della Corte che nel 2003 a Casandrino (Napoli) uccise il suo fidanzato e che da venerdì mattina non è rientrata nel carcere di Lecce dove era detenuta.

A dare l'allarme della sua scomparsa, su alcuni organi di stampa, l'avvocato pugliese di Della Corte, Carmine Gervasi, che si dice soprattutto preoccupato delle condizioni di salute della donna visto che negli ultimi mesi era depressa e dimagrita di 25 kg.

Continua qui

 

Laura Gobbi e i cortili aperti per “Di Gavi in Gavi” (AL)


Il video


Ecco il video di Daverio per il Gavi. E domenica si degusta nei cortili




venerdì 29 agosto 2014

Bimbo ucciso, trovata morta la madre «Sul corpo del piccolo tagli e ferite»

Gessica Mambretti soffriva di depressione. L’allarme, giovedì sera: Patrick, 9 anni, era in un prato. Il cadavere della donna è stato individuato venerdì alle 12.30 in un dirupo.

Un bambino di 9 anni, Patrick Lorenzi, è stato trovato morto, alle 23 di giovedì, sul Monte Avaro, a Cusio, in Val Brembana. Il corpicino è stato scoperto in un prato dai carabinieri della compagnia di Zogno e dagli uomini del Soccorso alpino. Gli inquirenti parlano di ferite procurate con un oggetto contundente e tagli di cui è difficile stabilire la natura, cioè non sarebbero stati inferti con un coltello ma più probabilmente con un’arma improvvisata, forse un pezzo di legno. La Procura di Bergamo ha aperto un fascicolo per omicidio. Venerdì, intorno alle 12.30, sul fondo di un dirupo, è stato individuato anche il cadavere della madre, che era con lui.

Continua qui

Mary e il coraggio di denunciare "Guardate cosa mi hanno fatto"

La ragazza è stata picchiata da uno sconoscuto a Londra


Renzi col gelato in mano sulla copertina dell'Economist.

Matteo Renzi che tiene in mano un gelato mentre affonda la "barca" dell'euro. È l'ultima copertina del settimanale britannico Economist: il presidente del Consiglio è alle spalle di Hollande e la Merkel. In fondo, a sinistra, Draghi, presidente della Bce, che tenta freneticamente di svuotare d'acqua l'imbarcazione ricavata da una banconota da venti euro con un secchio. Il titolo è "Quella sensazione di affondare (ancora)" e riguarda le difficoltà economiche che sta attraversando l'eurozona.

Le foto

Lavora 15 giorni in 9 anni. Nei guai un medico di Catania.

Verifiche su un medico del pronto soccorso dell'ospedale Sant'Isidoro di Giarre (Catania). In 9 anni ha lavorato solo 15 giorni

Quindici giorni di lavoro in 9 anni di servizio: numeri da "Guinness dei primati" quelli di un medico del pronto soccorso dell'ospedale Sant'Isidoro di Giarre (Catania) che, assunto nel 2005, sarebbe stato in corsia solo due settimane. L'episodio è al centro di una serie di accertamenti interni avviati dall'Asp di Catania dopo alcune segnalazioni. La vicenda ha trovato conferme ai vertici dell'Azienda sanitaria provinciale, che sta 'monitorando' altri casi analoghi.  


Il video


Inverno 2015: Gelo 'apocalittico': -20 gradi. La mappa 'top secret'

Le stime sul prossimo inverno sono davvero clamorose. Stando a una mappa definitiva 'top secret' e disegnata dai centri meteo internazionali, ci dobbiamo preparare a un "gelo apocalittico", con temperature al Nord Italia che nel mese di gennaio scenderanno fino a meno 20 gradi!

 

 
Le previsioni del tempo a lungo termine o addirittura stagionali forse non sono proprio le più esatte. Ma le stime sul prossimo inverno sono davvero clamorose. Stando a una mappa definitiva 'top secret' da ilmeteo.it e disegnata dai centri meteo internazionali, ci dobbiamo preparare a un "gelo apocalittico", con temperature al Nord Italia che nel mese di gennaio scenderanno fino a meno 20 gradi!

Fonte

giovedì 28 agosto 2014

Lotta alla jihad, cinque indagati in Veneto

Inchiesta per terrorismo aperta dalla procura di Venezia dopo il caso di Mesinovic, bosniaco residente nel bellunese morto in Siria. L’ipotesi: reclutano persone per la «guerra santa»


La Procura distrettuale di Venezia ha iscritto nel registro degli indagati cinque persone, possibili fiancheggiatori della Jihad, con l’ipotesi di reato di associazione eversiva (270 bis). Una notizia che sembra costituire un primo riscontro all’allerta sul terrorismo islamico lanciata solo tre giorni fa dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano.
L’indagine è condotta dai Carabinieri del Ros e sarebbe legata, secondo quanto trapelato finora, alla vicenda di Ismar Mesinovic, il bosniaco residente nel bellunese morto in Siria all’inizio dell’anno in combattimento dopo aver aderito alla “guerra santa”. Tra i cinque non vi sono italiani. L’attenzione degli investigatori si era infatti concentrata fin dall’inizio su soggetti dell’area balcanica, persone che avrebbero avuto a che fare con Mesinovic prima che questo “sparisse” dal Veneto nel dicembre 2013, portando con sé il figlioletto di due anni, del quale si sono perse le tracce.

Continua qui

martedì 26 agosto 2014

Spending Review, una partecipata su quattro ha rendimento negativo

Arrivano i dati del gruppo di lavoro di Cottarelli: 1.242 società risultano non attive, oltre un migliaio non ha reso disponibili i bilanci del 2012. Per 143 patrimonio negativo o nullo: immobiliare Cmv di Venezia, Fiera di Roma e Lazio Cotral (trasporti) al record di rosso

MILANO - Sono 1.424, circa una su quattro, le partecipate da enti locali con un rendimento negativo rispetto al capitale investito (Roe). E' quanto emerge da uno studio del commissario alla Spending Review, Carlo Cottarelli che passa a setaccio 5.264 società per le quali sono disponibili i conti del 2012 e che completa la relazione del gruppo di lavoro dedicato alle partecipate stesse, consegnata al Comitato interministeriale il 7 agosto scorso. "La pubblicazione di indici che misurino l'efficienza delle partecipate - è spiegato sul sito della spending review - può costituire un importante stimolo al miglioramento delle attività di queste società" e "come punto di partenza viene oggi pubblicato su questo sito un fondamentale indice di efficienza, il 'Return on Equity' (Roe) calcolato come rapporto percentuale tra risultato netto e mezzi propri".

 

Continua qui

Iraq: 700 turcomanni massacrati dall'Isis. Unicef, "D-Day umanitario"

Unicef: il massacro è avvenuto lo scorso luglio

Circa 700 civili appartenenti alla minoranza turcomanna sciita, tra cui "bambini, donne e vecchi", sono stati massacrati dai jihadisti dello Stato islamico (Isis) nel villaggio di Beshir, nel nord dell'Iraq. Lo ha detto all'ANSA il rappresentante dell'Unicef in Iraq, Marzio Babille, precisando che la strage è avvenuta tra l'11 e il 12 luglio.

La denuncia, che si basa sulle testimonianze raccolte dai profughi fuggiti da Beshir, arriva mentre si teme per la sorte di altre migliaia di turcomanni che i jihadisti assediano dallo scorso giugno nella città di Amerli.

 

Continua qui

Ragazza 23enne cade in un dirupo e muore. Ma il fidanzato scappa

I due si erano appartati al buio. Per questo la giovane non avrebbe visto il dirupo

Incidente mortale in una zona boschiva di Grosotto, in provincia di Sondrio. Una ragazza, di 23 anni, precipita in un dirupo perdendo la vita. La giovane, uscita dall'auto del fidanzato col quale si era appartata, probabilmente a causa del buio non si è accorta dello stretto margine esistente fra la vettura e il dirupo. Il ragazzo, in preda allo shock per quanto successo, si è allontanato dal luogo della tragedia tutta velocità.

 

Continua qui

Medico, rapper, spacciatore. La nuova jihad nasce nelle file degli “integrati”

I killer di Foley coprivano i ruoli più “occidentali” della società

Un rapper; o un medico; o uno spacciatore: nei tre possibili assassini britannici di James Foley, nel loro contegno di belva, c’è per noi, europei, occidentali, come un sociologico soffio di ghiaccio. In quei minuscoli fili delle trame che la vita continuamente ordisce, sperde e ricompone intorno a ogni persona umana c’è, forse, la complessità e il pericolo della nascita di una infezione nascosta, il jihadismo europeo, composta cioè da ragazzi che hanno vissuto tra noi e come noi.

Continua qui

lunedì 25 agosto 2014

Fungo killer colpisce il basilico. A rischio il pesto ligure

I coltivatori liguri sono in allarme perché le coltivazioni di basilico sono state aggredite da un 'fungo killer'

Allarme per la tavola degli italiani: a rischio uno dei nostri prodotti tipici più famosi: il pesto. La Regione Liguria e' pronta a sostenere la richiesta presentata dai coltivatori liguri al ministero della Salute per l'utilizzo dei fitofarmaci in grado di salvaguardare le coltivazioni di basilico aggredite da un 'fungo killer'. Lo dice l'assessore regionale all'Agricoltura, Giovanni Barbagallo, alle prese insieme ai tecnici del dipartimento con il problema della peronospora, un fungo di origine africana che sta mettendo in pericolo le coltivazioni di basilico e la produzione del pesto ligure.

"Si tratta di un problema serio - spiega Barbagallo - di cui ci stiamo occupando. La Regione e' al fianco dei coltivatori di basilico affinche' il ministero si impegni nell'approvazione tempestiva di una gamma di fitofarmaci in grado di debellare il fungo che da quasi 10 anni e' presente nelle nostre coltivazioni e che ora tende a essere residente ai pochi fitofarmaci gia' approvati negli anni scorsi". Nella battaglia contro il fungo, accanto alla Regione Liguria ci sono anche l'Emilia Romagna, il Veneto, la Campania, il Lazio e altre regioni del sud Italia che coltivano basilico in pieno campo, destinato cioe' all'industria.

 

Continua qui

Agosto sotto la pioggia: in provincia caduti 75mm in più rispetto alla norma

Alessandria

Il maltempo questa estate ha concesso davvero pochi giorni di tregua alla provincia e all'intera regione. Dopo un luglio 'anomalo', caratterizzato da piogge e temporali, anche agosto non ha riservato molte giornate di sole splendente e cielo sereno. Monitorata la situazione giorno dopo giorno, Arpa Piemonte ha recentemente pubblicato il rapporto sugli eventi temporaleschi di questo mese e registrato precipitazioni al di sopra della media climatologica del periodo 1971-2000 su tutti i settori a nord del Po nella prima decade del mese. Ad 'andare a bagno' nella pioggia nella prima parte di agosto sono state soprattutto le zone del canavese, biellese, alto novarese e verbano. Un surplus pluviometrico, secondo i dati di Arpa, superiore ai 50 mm con picchi di circa 100 mm nella zona del Lago Maggiore. Nella seconda parte di agosto i temporali e la pioggia hanno poi sferzato il settore orientale del Piemonte. Sul verbano e sull'Appennino in provincia di Alessandria si sono avuti circa 75 mm in più rispetto alla norma climatica registrata dal 1971 al 2000.

Qui il link al sito di Arpa Piemonte http://www.arpa.piemonte.it/news/pubblicato-il-rapporto-sugli-eventi-temporaleschi-del-agosto2014

Fonte


Entro la fine di agosto il settentrione italiano verrà raggiunto almeno da un paio di impulsi instabili. Il primo atteso mercoledì 27 agosto, il secondo potrebbe raggiungere il Paese domenica 31, estendendosi in seguito al centro-sud. Seguite gli aggiornamenti.




Roma, decapita donna poi si scaglia contro gli agenti che sparano: morto in ospedale

Il delitto in una villetta di via Birmania all'Eur. Federico Leonelli di 35 anni, prima uccide con una mannaia la domestica ucraina poi attacca i poliziotti che lo uccidono. La sorella: "Era un ragazzo d'oro, perchè ammazzarlo?"



Orrore all'Eur, in via Birmania. Al 118 è arrivata una telefonata che segnalava una lite: dall'Ares la segnalazione è stata girata al 113 e ai vigili del fuoco. Gli agenti, arrivati nella villa, hanno visto una scia di sangue che portava allo scantinato. Seguendo le tracce, sono arrivati alla scena del delitto: la domestica ucraina, Oksana Marteseniuk., 38 anni, decapitata, e il killer - Federico Leonelli, di 35, sporco di sangue e con indosso una maschera filtro, pantaloni e giacca mimetici e gli anfibi ai piedi, che impugnava ancora una mannaia. La donna risulterà poi essere la domestica di casa. L'uomo - figlio di un ex alto ufficiale delle forze armate - si è scagliato anche contro i vigili del fuoco e contro gli agenti che hanno fatto fuoco con l'arma d'ordinanza, ferendolo gravemente al torace con un colpo. Ricoverato al Sant'Eugenio, è morto poco dopo. L'uomo era ospite da un paio di mesi nella villa all'Eur e gli inquirenti ipotizzano che abbia tentato di violentare la domestica e, davanti alla sua resistenza, l'abbia accoltellata prima e decapitata poi.

Continua qui 


Psicofarmaci e coltelli, ecco chi è il killer dell'Eur. Video

 

 

domenica 24 agosto 2014

Aeroporto agli islamici, il Parlamento è esiliato. La Libia sta esplodendo

Coste senza controllo, Tripoli è spettrale


Roma
Terribili le notizie che arrivano dalla Libia. Altri duecento annegati, dispersi, che si erano imbarcati su una bagnarola che si è rovesciata, nel tentativo di raggiungere probabilmente l’Italia. Somali ed eritrei, dovrebbero essere le vittime. Poco sappiamo della dinamica della tragedia, perché questa volta noi non c’eravamo, i nostri mezzi, Mare Nostrum, erano troppo lontani dal luogo del naufragio a poche miglia dal litorale di Tripoli. E sono intervenuti i mezzi libici. Si piangono i morti e si temono altre stragi di innocenti. E tutto questo mentre il Paese continua ad essere dilaniato dai conflitti tra le diverse milizie. Quelle di Misurata, considerate filoislamiche, ieri hanno annunciato di aver conquistato l’aeroporto di Tripoli.

Continua qui


Un altro barcone naufraga.Morti oltre duecento migranti

 

 

sabato 23 agosto 2014

"Immorale partorire un bimbo Down". Bufera su un biologo britannico

"Abortisci e riprova. Sarebbe immorale metterlo al mondo, visto che hai la possibilità di evitarlo”: un tweet come una miccia, che innesca in pochi minuti una protesta collettiva. L’autore, spiega Redattore Sociale, è il biologo britannico Richard Dawkins, noto per le sue posizioni – e provocazioni, talvolta – atee ed abortiste. Destinataria del messaggio è una donna, che a lui aveva espresso il dilemma se sarebbe giusto mettere al mondo un figlio, nel caso in cui gli fosse pre-diagnosticata una sindrome di Down. E quella risposta, compressa in 140 caratteri, fa insorgere tanti, tra “seguaci” di Dawkins e rappresentanti delle associazioni per la disabilità, britanniche e non solo.

Ma Dawkins non si spaventa, anzi rincara ala dose, rinforzando la provocazione: nel caso di bambini autistici, dice, non sarebbe infatti opportuno l’aborto, perché possono offrire “un grande contributo al mondo, visto che alcune loro facoltà sono superiori alla norma. Non è così per coloro affetti dalla sindrome di Down”. Crescono le polemiche, ma Dawkins insiste e replica, sempre su Twitter: “io sarei un orrido mostro solo per aver consigliato di fare ciò che accade realmente alla maggior parte dei feti affetti dalla Sindrome di Down. E cioè: vengono abortiti”.

Continua qui

Maltempo: nuove trombe d'aria nel ponente genovese, allagamenti sulla A7

Genova - Torna il maltempo, con forti precipitazioni e trombe d'aria, in Liguria. Ancora una volta le zone più colpite sono quelle del ponente genovese, devastato nei giorni scorsi dalle conseguenze del maltempo:
si sono formate alcune trombe d'aria, di dimensioni più ridotte rispetto a quelle di martedì scorso, tra le 9.30 e le 10.30 al largo di Pegli, Voltri e Arenzano, che si sono disciolte prima che si avvicinassero alla costa. 

ESONDA TORRENTE A CERANESI - La situazione più critica nella frazione di Torbi, nel Comune di Ceranesi, dove un torrente è esondato e una famiglia è stata evacuata per precauzione.

TROMBE MARINE ANCHE NEL SAVONESE - Almeno due trombe marine sono state avvistate stamane al largo di Savona e Varazze. Vortici d'aria e acqua che si sono dissolti in mare prima che potessero raggiungere il litorale savonese già colpito da simili fenomeni atmosferici all'inizio della settimana. Forte la preoccupazione dei gestori dei bagni marini per i vortici avvistati a poche miglia al largo del litorale.
Le precipitazioni stanno interessando tutta la zona di Genova: l’ondata di pioggia sta colpendo nuovamente soprattutto il ponente. Un violento acquazzone ha causato problemi anche in autostrada, sulla A7, tra Pontedecimo e Busalla. 

Continua qui


Previsioni meteo: domenica un po' instabile su nord-est e medio Adriatico, sole altrove

 

 

Tornado, trovato il 4° corpo. E' del capitano Mariangela Valentini

Si tratta del cadavere del capitano Mariangela Valentini. Il ritrovamento a Poggio Anzù

Sarebbero stati individuati a tarda notte i resti del capitano Mariangela Valentini, la donna che pilotava uno dei due Tornado dell'Areonautica militare durante lo scontro sui cieli delle Marche. Secondo quanto si apprende, il ritrovamento sarebbe avvenuto nei pressi di Poggio Anzu' (Ascoli Piceno), dove ieri erano stati recuperati il casco, il badge e alcuni oggetti che facevano parte della dotazione di bordo della trentunenne pilota, il cadavere del suo navigatore, capitano Paolo Piero Franzese, e una delle due cabine di pilotaggio dei Tornado, completamente bruciata. Proprio tra quei rottami ci sarebbero i resti della Valentini.

 

Continua qui

Renzi si fa la doccia gelata per la Sla, poi nomina Baggio e i direttori dei giornali

Doccia gelata come promesso per Matteo Renzi. Il premier si è gettato addosso un secchio di acqua gelata, a sostegno della lotta per la cura della Sla ed ha “nominato” Roberto Baggio, un suo amico medico che cura appunto la malattia neurodegenerativa e i direttori dei giornali, per far proseguire l’iniziative benefica.

Il video

venerdì 22 agosto 2014

Colpo mortaio da Gaza uccide bambino israeliano Nuovi raid sulla Striscia, i morti sono cinque

Nuova escalation del conflitto. Israele richiama 10 mila riservisti. Presentato alle Nazioni Unite un documento di due pagine, che chiede il cessate il fuoco immediato. Gb, Francia e Germania cercano un accordo all’Onu


Il conflitto a Gaza non conosce soste. Anzi, dopo il fallimento della mediazione egiziana, sembra destinato ad aggravarsi e Israele ha annunciato il richiamo di 10 mila riservisti. Due nuovi raid israeliani sulla Striscia ha causato la morte di cinque palestinesi, nel 46esimo giorno di guerra. Due giovani di 22 e 24 anni sono morti nel bombardamento di un’abitazione a Nusseirat, nel centro del territorio palestinese. Altri due sono stati uccisi a Deir al-Balah, nel centro della Striscia, ha riferito il portavoce del pronto soccorso locale, Ashraf al-Qudra.

Continua qui

Catania, padre accoltella le figlie: morta una 12enne, gravissima la sorella 14enne

L'uomo ha poi tentato il suicidio: era senza lavoro e in crisi con la moglie. Non è in pericolo di vita

Nuovo fatto di sangue all'interno di una famiglia. A San Giovanni La Punta, in provincia di Catania, un uomo di 47 anni, Roberto Russo, ha accoltellato due delle sue figlie, di 14 e 12 anni, mentre dormivano. La più piccola, Laura, è morta. La primogenita è in sala operatoria. L'uomo ha poi tentato il suicidio. Presenti all'aggressione altri due figli dell'uomo, che sono intervenuti per tentare di difendere le sorelle chiedendo aiuto.

 

Continua qui

Si prepara un sabato temporalesco al nord e su parte del centro

Oggi giornata un po' inaffidabile al nord con qualche spunto temporalesco a ridosso dei rilievi. Nella nottata temporali sul ligure e sulla bassa Valpadana, sabato rovesci su diverse zone del nord, sulla Toscana e lungo la dorsale appenninica del centro. Domenica ancora un po' d'instabilità sull'estremo nord-est, per il resto tutto sole sino a lunedì. Tra martedì e mercoledì nuovo impulso temporalesco in transito tra nord e centro, da giovedì di nuovo più sole. 

 

 
SITUAZIONE: aria umida ed un po' instabile si inserisce ancora da sud ovest sul settentrione, generando nuclei temporaleschi a ridosso della fascia montana, a precedere l'ingresso di un fronte temporalesco più organizzato in arrivo dall'Iberia che, dalla prossima notte, porterà nuovi temporali su Liguria e bassa Valpadana e sabato coinvolgerà gran parte del nord, la Toscana e la dorsale appenninica del centro.

EVOLUZIONE: domenica ritroveremo una residua variabilità sul nord-est con qualche spunto temporalesco in viaggio dai monti alla pianura, altrove bel tempo. Lunedì tempo nel complesso soleggiato ma con nuovo fronte temporalesco in avvicinamento da ovest, segnale di scarsa tenuta dell'anticiclone. Infatti tra martedì e mercoledì è previsto il transito dell'impulso tra nord e centro.

PARENTESI SOLEGGIATA: la fiammatina calda, molto ridimensionata, è stata spostata dunque tra giovedì 28 e sabato 30 agosto con sole e caldo moderato ovunque. Da domenica 31 ecco una nuova depressione inserire la sua saccatura al nord-ovest e far ripartire i temporali. Insomma una stagione che continuerà a zoppicare sino all'ultimo.

SETTEMBRE: difficilissimo a questo punto ipotizzare che piega prenderà settembre. Se dovessimo affidarci alla piega presa dal tempo, con questi schemi barici il Ministero della Pubblica Istruzione avrebbe potuto rimandare l'inizio della scuola anche a novembre e nulla sarebbe cambiato, ma c'è sempre la possibilità che gli schemi cambino all'improvviso, così come i modelli ci hanno sempre insegnato. Aspettiamo...

OGGI: al nord un po' di variabilità, specie sulle zone alpine, prealpine e lungo la fascia pedemontana con qualche pioggia o breve rovescio temporalesco possibile sia al mattino presto, che soprattutto nel tardo pomeriggio-sera, con occasionale coinvolgimento dell'aperta pianura. Al centro bel tempo salvo addensamenti passeggeri in Appennino, associati a locali rovesci, caldo moderato. Al sud soleggiato e caldo anche intenso.
Nella notte nubi in aumento su tutto il nord con temporali su Liguria e bassa Valpadana. 

Continua qui 

Ultimissime della sera: dubbi ed incertezze sul tempo di fine mese

 

Nuovo guasto al nord tra martedì 26 e mercoledì 27?

 

 

Quei 40 italiani tra i mujaheddin: così la jihad arruola nel mondo

Ecco l'esercito dell'Is secondo le Intelligence occidentali. Sono uomini, tra i 16 e i 28 anni di età, musulmani e spesso convertiti. Più di 20mila miliziani reclutati in 83 Paesi. Sono numeri destinati a moltiplicarsi. Anche i bambini indottrinati per assicurare un futuro al Califfato.

SONO almeno quaranta i jihadisti partiti dall'Italia verso i fronti siriano e iracheno. È allarme rosso, secondo i servizi segreti. I mujaheddin italiani vengono monitorati nel timore che nel futuro, radicalizzati e addestrati di ritorno dal Medio Oriente, organizzino attività ostili contro il nostro Paese. In più, con il sì delle Camere alle armi ai curdi, l'Italia è nel mirino dei terroristi. La probabilità di un attentato è altissima, avvisa l'intelligence. S'è già visto nel caso di Jarraya Khalil, di stanza a Zenica, arrestato a Bologna con l'accusa di guidare una cellula integralista islamica. O del genovese convertito all'Islam Ibrahim Giuliano Delnovo, ucciso mentre combatteva ad Aleppo con la "Brigata dei Difensori e dei Migranti" diretta dal ceceno Abu Omar.

Continua qui 

"Vanessa e Greta nelle mani dell'Is". Cresce la paura, l'attesa delle famiglie

 

 

giovedì 21 agosto 2014

Ebola, guariti il medico e l'infermiera americani curati con il siero Zmapp

La notizia è stata data dall'organizzazione per cui Kent Brantly e Nancy Writebol lavoravano in Liberia. Poi la conferma dell'ospedale di Atlanta, dove erano ricoverati: "Completamente sani". Il Sud Africa chiude le frontiere ai viaggiatori da Guinea, Liberia e Sierra Leone. Emergency: a Freetown funzionano solo nostri ospedali

ROMA -  Il medico americano Kent Brantly e l'infermiera Nancy Writebol, contagiati ai primi di agosto dal virus dell'ebola in Liberia, sono completamente guariti - ed entrambi dimessi dall'ospedale di Atlanta dove erano ricoverati - dopo essere stati curati per primi con il siero sperimentale Zmapp


Continua qui

I Tornado sparirono dai radar. “Lo scontro fuori dall’area autorizzata all’esercitazione”

I misteri dell’incidente e l’ipotesi dell’errore di un pilota “Nessun superstite”. Trovati i primi due corpi carbonizzati

ASCOLI PICENO . Quello che è sicuro è che i quattro ufficiali sono morti. E che pochi istanti prima di schiantarsi erano scomparsi dai radar. E la causa di tutto potrebbe essere un errore umano. Il resto è un enorme punto interrogativo. Sulla dinamica, sulla ricostruzione, sulla tragedia. Un mistero dopo l’altro. Come quello del radar che, a un certo punto, perde il segnale dei due tornado, proprio poco prima dello schianto nei cieli intorno ad Ascoli. Dubbi che per il momento resteranno tali: le inchieste hanno bisogno dei loro tempi e, soprattutto, delle scatole nere che ancora non sono state trovate. Due corpi mancano ancora all’appello. Altri due — o meglio: parti di essi — sono stati trovati ma, in quelle condizioni, non è possibile capire di chi siano. Ci vorrà l’esame del Dna per sapere se quei resti appartengono all’appassionato di Top Gun, Alessandro Dotto, al navigatore musicista Giuseppe Palminteri, o al papà di un bambino di un anno, Paolo Piero Franzese. Di certo non sono stati trovati i resti di Mariangela Valentini, una bella ragazza con gli occhi azzurri e la passione per gli aeroplani. Al momento tutto quello che rimane di lei è il casco con il suo cognome.

Continua qui 

Missione compiuta, l’Italia muore: la catastrofe in cifre

Un paese in ginocchio, mutilato, raso al suolo dalla crisi inasprita dall’euro e dal regime di austerity imposto da Bruxelles per mantenere in vita la moneta unica. L’Italia sta letteralmente andando a pezzi: tutti se ne accorgono ogni giorno, mentre la disoccupazione dilaga, i consumi crollano, i negozi chiudono e le aziende licenziano. Ma il panorama si fa ancora più impressionante se si osservano, tutti insieme, i numeri della catastrofe. E’ quello che ha fatto il blog “Sollevazione”, pescando tutte le cifre ufficiali degli indicatori-chiave. Un bollettino di guerra, voce per voce. Produzione e ricchezza, industria e redditi, debito e risparmi. L’Italia in rosso, che sta precipando lontano dalla sua storia, senza neppure capire perché. Ognuno combatte, da solo, contro continui rovesci: non ci sono spiragli, non c’è alcuna “ripresa” nemmeno all’orizzonte. Ma nessuno racconta davvero l’assedio del panico, la paura sciorinata dai “crudi numeri”, che forse non fotografano «le dimensioni effettive del disastro economico e sociale che vive l’Italia», però «ci aiutano a comprenderlo».

Continua qui

mercoledì 20 agosto 2014

Italia divisa a metà: al Nord piogge e temperature sotto la media, al Sud c'è il sole

Da domenica lento e graduale miglioramento sulle regioni settentrionali

La situazione di stampo autunnale che interessa i Paesi dell'Europa centro-settentrionale coinvolge anche le nostre regioni del Nord dove per qualche giorno il tempo resterà variabile e le temperature decisamente sotto la media. Verso sud l'estate continuerà a mostrare il suo volto tipico concedendo prolungati momenti soleggiati e temperature sopra la media.

Continua qui

 

Nuove trombe marine al largo delle coste savonesi

Meteo 15 giorni: colpo di grazia all'estate o fine stagione dignitosa?

Siria, giornalista Usa decapitato dagli jihadisti "La nostra vendetta contro i raid di Obama"

James Foley, quarantenne freelance di Boston, era stato rapito il 22 novembre del 2012. L'Is minaccia di uccidere anche un altro reporter americano, Steven Joel Sotloff, disperso dall'agosto del 2013 in Libia

DAMASCO - Orribile atto degli jihadisti sunniti. In un video dal titolo "messaggio all'America", decapitano il giornalista James Foley, 40enne freelance di Boston, rapito il 22 novembre del 2012 in Siria. Nelle immagini si vede Foley in ginocchio con una tuta arancione, come quella indossata dai prigionieri di Guantanamo con alle spalle un uomo vestito di nero. Poco dopo, si vede il corpo di Foley con la testa insanguinata poggiata in grembo.

Continua qui 

martedì 19 agosto 2014

Scontro in volo nei cieli delle Marche, precipitano due caccia Tornado. Quattro militari dispersi

Gli aerei stavano svolgendo attività di addestramento sorvolando i Monti della Laga, a una trentina di chilometri da Ascoli Piceno. Le cause dell'incidente sono ancora da accertare. Secondo l'Aeronautica militare i piloti si sarebbero lanciati. Sul posto squadre dei vigili del fuoco per domare l'enorme incendio

ASCOLI PICENO - Due caccia Tornado dell'Aeronautica militare sono precipitati sui monti della Laga, a una trentina di chilometri all'interno da Ascoli, fra i comuni di Venarotta e di Gimigliano, provocando un vastissimo incendio, preceduto da un forte boato. I due aerei stavano svolgendo attività addestrativa, come confermato dall'aeronautica militare. 

Continua qui 


Scontro fra Tornado, trovati due corpiRecuperati due caschi e un seggiolino

Tromba d’aria ad Arenzano

Genova - Una tromba d’aria ha investito il centro di Arenzano questa mattina intorno alle 11.30.


In tutto sono state 5 le trombe d’aria che si sono succedute in tempi brevi, nell’arco di mezz’ora (e tuttora continuano): quattro si sono viste sul mare ma una si è spostata in paese, facendo volare di tutto. Lettini degli stabilimenti scaraventati per aria, cartelli che fluttuavano. La tromba d’aria che è arrivata in centro si è sfogata nella zona del comando dei vigili urbani, vicino al Grand Hotel.

Continua qui

Video

MASONE (GE): la Valle Stura è stata pesantemente colpita dal maltempo con ben 200mm di accumulo a Masone. Anche a Genova in alcune zone si sfiorano i 50mm di accumulo.

MILANO: esondato il Lambro nella zona dell'omonimo parco dopo i temporali della notte, più tranquilla la situazione del Seveso.

Ultime ore 


Volevano accamparsi lungo l'Orba ma sono stati sorpresi dalla piena: sei ragazzi salvati dai pompieri

Previsioni meteo: mercoledì ancora inaffidabile al nord e sulle zone interne del centro

Meteo lungo termine: confermata vampata calda sull'Italia tra domenica 24 e mercoledì 27


Tecnologia e lavoro: "Metà dei lavori sparirà entro 20 anni". Ecco quali

Stando ad una ricerca condotta dalla London School of Economics il 56% dei lavori in Italia rischia di sparire entro due decenni: la causa sta nei processi di automatizzazione del lavoro, con robot e macchine sempre più intelligenti ed autonome che andranno progressivamente a sostituire lavoratori in carne ed ossa. L'allarmante analisi è stata ricavata incrociando i dati sul mercato del lavoro europeo con studi sulla crescente capacità di macchine e robot di "imparare" come ci si comporta in vari contesti lavorativi. Ne viene fuori che l'Italia abbonda di lavori ripetitivi e facilmente sostituibili come impiegati, segretarie e magazzinieri. Peggio di noi stanno solo la Romania, dove il 62% dei lavori rischiano di essere sostituiti da macchine entro vent’anni, Portogallo (59%), e Croazia (58%), mentre al nostro stesso livello (56% di lavori sostituibili) ci sono Polonia, Bulgaria e Grecia. La buona notizia viene dalla lentezza storica delle aziende italiane nel sostituire le persone con macchine e soprattutto dall’importanza data ai dipendenti nel contesto delle piccole e medie imprese, vera impalcatura economica del sistema Italia. Vediamo nel dettaglio le professioni destinate a sparire e quelle che resisteranno.

Continua qui

Uccide la moglie con un colpo di pistola alla tempia e scappa.

La tragedia a Monasterace, nel Reggino. Il corpo della donna è stato trovato dalla figlia di appena 10 anni

E' stata uccisa da un colpo di pistola alla tempia destra, la donna il cui cadavere è stato trovato in casa a Monasterace, nel Reggino, dalla maggiore di 4 figli, di appena dieci anni. Sul posto al momento vi sono i carabinieri del Gruppo Locri, che conducono le indagini coordinate dalla Procura di Locri. Il marito della donna è ricercato. Si ipotizza che l'uomo l'abbia uccisa al culmine di una lite.

Continua qui

lunedì 18 agosto 2014

Meteo 7 giorni: al nord già cova l'instabilità, sole al centro-sud

Oggi qualche rovescio pomeridiano al nord a ridosso delle montagne, bel tempo altrove. Martedì temporali sparsi al settentrione, specie nel pomeriggio. Mercoledì fenomeni in estensione anche sulle zone peninsulari del centro. Giovedì residui fenomeni al nord-est, soleggiato sul resto d'Italia. Venerdì e sabato ancora nuvolaglia al nord con qualche rovescio ma migliora. Da domenica sole per tutti e caldo per 2-3 giorni.

 

 
SITUAZIONE: una vivace circolazione depressionaria dal Mar di Norvegia si estende al centro Europa e richiama correnti umide da ovest e martedì da sud ovest, che trascineranno una linea di instabilità sul settentrione nella giornata di martedì, mentre temporaneamente resisterà ancora il sole sul resto del Paese.

EVOLUZIONE: mercoledì la corrente instabile coinvolgerà anche le regioni centrali, favorendo la formazione di temporali sparsi. Giovedì invece il rischio di temporali si localizzerà sul nord-est, lasciando spazio a schiarite sulle restanti regioni. Completamente al sicuro il sud, che per tutto il periodo sperimenterà ancora condizioni di bel tempo.

FINE SETTIMANA: tra venerdì e sabato il nord verrà ancora coinvolto da un flusso parzialmente umido ed instabile da ovest, legato alla depressione sul nord Europa, che andrà però spostando il suo raggio d'azione sull'ovest del Continente, favorendo una parziale rimonta dell'anticiclone subtropicale su tutta Italia da domenica 24 agosto.

 

Continua qui

Ancona, padre uccide figlia di 18 mesi a coltellate

La tragedia a Collemarino, una frazione del capoluogo marchigiano. A innescare la follia del 34enne sarebbe stato un raptus

ANCONA - Un raptus improvviso. Tre coltellate, di cui una fatale al cuore. E' così che ha perso la vita la piccola Alessia, 18 mesi, uccisa dal padre, Gianluca Giustini. La tragedia è accaduta a Collemarino, una frazione di Ancona, poco dopo le 14. La bimba si trovava nella culla: è lì che il padre, un macchinista delle Ferrovie, l'avrebbe colpita con violenza.

Continua qui 

sabato 16 agosto 2014

Il Papa in Corea, un milione di persone per la beatificazione di 124 martiri coreani

Il Papa in Corea, un milione di persone per la beatificazione di 124 martiri coreani
Grande successo per il viaggio di Francesco in Corea del Sud

Centinaia di migliaia di persone, un milione per i media locali, hanno assistito a uno degli eventi più importanti del viaggio di Papa Francesco in Corea: la beatificazione di Paul Yun Ji-Chung, considerato il fondatore della chiesa coreana e altri 123 cattolici uccisi oltre due secoli fa.

Tutte le strade intorno alla Porta di Gwanghwamun, dove è stata celebrata la messa, erano gremite di persone e la folla è esplosa in un applauso prolungato quando è stata pronunciata la formula della beatificazione.

venerdì 15 agosto 2014

Sicurezza, 10mila denunce per stalking: in tre casi su quattro è un uomo. Gli omicidi sono 446

Critico il tema della violenza di genere: 153 le uccisioni in ambito familiare o sentimentale. Oltre 1.700 i mafiosi arrestati, di cui 78 latitanti. Ma mancano i dati su furti, scippi e rapine.

ROMA  - Alla conferenza stampa di Ferragosto, sono stati presentati i dati di un anno di attività in Italia del ministero dell'Interno, dal 1 agosto 2013 al 31 luglio 2014. Va subito detto che mancano, incredibilmente, le cifre sui cosiddetti reati predatori (furti, scippi, rapine), quelli che più incidono sulla percezione della sicurezza dei cittadini. Forse il Viminale non li ha presentati non volendo confermare l'incremento del fenomeno. Quel che è certo è che i numeri forniti confermano sia il grande impegno delle forze dell'ordine ne contrasto al crimine. Sia che il problema della sicurezza rappresenta ancora un'emergenza per il Paese.

Continua qui

Maltempo, Ferragosto con la grandine al Nord. Un italiano su due resta a casa





ROMA - Un'Italia divisa in due dal maltempo. E' la fotografia del Ferragosto 2014. Con precipitazioni forti al Nord, dove si registrano grandinate in Brianza, nel Lecchese e nella Bergamasca e tempo prevalentemente soleggiato nel resto della penisola, con picchi di presenze turistiche in Sardegna. Più in generale, l'instabilità metereologica - unita alla crisi economica - ha influenzato anche la tradizionale gita di Ferragosto. Secondo un'indagine Coldiretti, infatti, il 50% degli italiani ha scelto di trascorrere a casa la giornata di oggi. 
Continua qui









Prossima settimana: il rombo del tuono si farà nuovamente sentire al nord

 

 


L’Eurozona si ferma, Pil tedesco a -0,2%

Anche la Francia al palo: “Più flessibilità”. Renzi: “Crisi non solo per l’Italia”

Si ferma la ripresa dell’Eurozona, con le tre economie più grandi, oggi Francia e Germania dopo l’Italia tornata in recessione, che tirano il freno a mano. I numeri sul Pil del secondo trimestre mettono a rischio l’impalcatura sulla quale l’Eurozona era uscita dalla crisi, rischiando di delegare alla Bce ancora una volta il ruolo di “pompiere” e accentuando lo scontro sulle regole del patto di stabilità. La Germania, spesso considerata il motore economico d’Europa, ha fatto peggio del previsto con un -0,2% di Pil: primo dato negativo dal 2012, brusca frenata dal +0,8% di gennaio-marzo, e seria ipoteca sulla stima di una crescita vicina al 2% quest’anno. Gelata anche per la Francia, in crescita zero da inizio anno. Sorprende in positivo il Portogallo, con un +0,6% che suggerisce, come già la Spagna, che le riforme possono fare la differenza. Ma non basta a risollevare l’intera Eurozona, che in un preoccupante trend in frenata scende dal +0,3% di fine 2013, al +0,2% d’inizio 2014, infine allo zero del trimestre primaverile. 

Continua qui

giovedì 14 agosto 2014

Il tempo previsto per Ferragosto

Sarà un Ferragosto travagliato dal punto di vista meteoreologico in Piemonte. La Regione, secondo gli esperti, sarà frustata ancora da violenti acquazzoni e scrosci improvvisi alternati a schiarite almeno fino a venerdi 15. Il clima dovrebbe stabilizzarsi solo fra sabato e domenica, con cielo sereno su quasi tutti i quadranti.
Oggi, giovedì, giornata tendente al bello, ma con una perturbazione in rapido movimento da ovest a est che potribbe colpire parte della Regione. Dalla sera, bel tempo ovunque.

Venerdì 15 la giornata dovrebbe essere in prevalenza all'insegna del bel tempo ma le perturbazioni che colpiuranno Veneto e Lombardia, potranno disturbare le zone del nostro territorio al confine con Lombardia e d Emilia.  La sera cielo stellato, con qualche foschia lungo il Po. Nella mattinata del 15 anche il Levante Ligure subirà qualche scroscio di acqua.

Le temperature subiranno un calo generale, tra i 23 e 26 gradi.

Sabato 16 e domenica 17 è previsto cielo sereno per entrambi i giorni, ma la situazione è in continua evoluzione visto il meteo particolarmente instabile di questi giorni.

Fonte 

Il tempo all'inizio della settimana prossima: ipotesi a confronto 

 

Donna uccisa dall’ex marito a Sarzana, l’uomo è in fuga su un’auto scura

Ricercato da carabinieri e polizia, avrebbe esploso tre colpi di pistola contro la ex moglie, trovata in fin di vita e deceduta durante il trasporto all’ospedale.

Una donna è stata uccisa mercoledì sera nella sua abitazione a Sarzana, in provincia di La Spezia a colpi di pistola sparati, presumibilmente, dall’ex marito che ora è in fuga, ricercato da carabinieri e polizia. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo ha esploso tre colpi di pistola tutti andati a segno. La donna, trovata in fin di vita, è deceduta durante il trasporto all’ospedale.

Continua qui

mercoledì 13 agosto 2014

Svizzera, frana travolge treno: un vagone precipita nel vuoto, 5 feriti gravi

Brutto incidente per il celebre "Glacier-Express": non ci sarebbero morti, ma undici persone sono state ricoverate in ospedale. Tre le carrozze deragliate, di cui una rimasta sospesa. A bordo c'erano circa duecento persone.

TIEFENCASTEL - Un treno "Glacier Express" della linea retica svizzera è deragliato nei pressi di Tiefencastel, tra St. Moritz e Thusis, nel cantone dei Grigioni. Secondo la polizia, il convoglio sarebbe stato travolto da una frana, ma tutte le persone sarebbero state tratte in salvo: i feriti sarebbero sette, di cui almeno cinque gravi. 

Continua qui

Gaza, morto un videoreporter italiano

Una bomba esplode a Beit Lahiya durante le operazioni per disinnescarla. Sette vittime. Tra loro anche il giornalista Simone Camilli, che lavorava per Ap. Diversi feriti, alcuni sono gravi

Sette morti a Beit Lahiya, tra cui un videoreporter italiano, Simone Camilli, 35 anni. La strage nel nord di Gaza è avvenuta durante un tentativo di smantellare un missile israeliano da parte di esperti palestinesi. Sei di loro hanno perso la vita. L’esplosione ha causato anche numerosi feriti, alcuni in gravi condizioni.

Continua qui

Lampi e tuoni su diverse zone del nord, mentre il sud punta ai 40°

Giornata temporalesca su diversi settori del nord, molto calda al centro e soprattutto al sud, dove su alcune zone si potrebbero valicare i 40°. Ferragosto con qualche temporale al nord, clima ventoso e meno caldo altrove.


Avanza di gran carriera il fronte perturbato che al momento sta già dando effetti sui settori alpini e prealpini centrali e occidentali.
Le altre regioni del nord sono ancora in attesa, ma presto verranno interessate dalle nubi, che a tratti daranno luogo a piogge o temporali.
Al centro e al meridione il tempo risulta buono, anche se sono presenti addensamenti sull'alta Toscana, associati al richiamo di correnti umide da sud-ovest.
Nubi basse sono presenti anche su parte del Tirreno, ma tenderanno a dissolversi già nel corso della mattinata.

Continua qui


Ultimissime della sera: prosegue l'estate altalenante mediterranea

 

 

Ebola, si allarga il contagio: oltre 1000 le vittime. Morto il missionario curato col siero sperimentale

Il sacerdote spagnolo aveva contratto il virus in Liberia ed era stato rimpatriato a Madrid


Come se non bastassero i racconti di villaggi ridotti a città fantasma dal virus Ebola, o il primo morto europeo, il missionario spagnolo rimpatriato lo scorso giovedì. Sono arrivati poi anche i numeri oggi a ricordare che l’epidemia non si ferma. Il conto dei morti dell’Oms ha superato quota mille e l’emergenza è tale che l’agenzia Onu si è decisa a dire sì all’utilizzo di farmaci ancora non testati sull’uomo. A gelare le speranze però, oltre a diversi esperti, è la stessa azienda che produce il siero “miracoloso” ZMapp, secondo cui le ultime dosi sono state ormai distribuite in Liberia.

Continua qui

martedì 12 agosto 2014

Dieci grandi città italiane sono in deflazione

A luglio l’inflazione cala ancora e sfiora lo zero. Prezzi in discesa da Roma e Torino

Sono cadute nella trappola della deflazione dieci grandi città, da Torino a Bari passando per Firenze e Roma. I prezzi invece che salire hanno invertito la tendenza, scendendo rispetto ai livelli registrati l’anno scorso. Una notizia positiva per le tasche dei consumatori, ma non in tutti i casi. Quando si accosta a una disoccupazione in ascesa e a un’economia in recessione il risultato è la paura: gli economisti con la mente vanno subito al Giappone, alla crisi che per due decenni ha colpito il Paese. La mancata crescita dei prezzi in determinate circostanze può avere l’effetto di paralizzare il sistema, anzi, peggio, di innescare un circolo vizioso che porta al collasso. Per ora però i segni meno sono limitati a determinate aree territoriali, mentre la media nazionale a luglio, come conferma l’Istat, si mantiene positiva, anche se ai minimi da cinque anni e a un solo passo dallo zero (+0,1%).

Continua qui

Savona, salva bimbo e annega, un'altra vittima a Sturla

Drammatici momenti sulla spiaggia libera savonese: muore un turista fiorentino sessantenne . Un sudamericano di 45 anni colto da malore mentre faceva il bagno: era ospite di parenti, in spiaggia con la famiglia.

Doppio dramma del mare sulle coste liguri: sulla spiaggia del Letimbro a Savona, alla foce del torrente, una persona di circa 60 anni è annegata per salvare un bambino in difficoltà tra le onde nelle acque davanti alla spiaggia libera. Altre due persone sono state salvate dai soccorritori. Sul posto sono intervenute le pilotine della guardia costiera, il 118 e i vigili del fuoco.

La vittima è un turista fiorentino: Massimo Barlacchi, 63 anni, ha notato un bambino in difficoltà mentre nuotava davanti alla foce del Letimbro. L'uomo si è tuffato per raggiungerlo ma il mare agitato e la fatica lo hanno tradito ed è deceduto. Inutili i tentativi di rianimarlo. A raggiungere il piccolo è stato un bagnino ma la corrente ha rischiato di spingerli ancora più al largo. Altre quattro persone si sono tuffate o hanno utilizzato i pattini per raggiungere i due. Sei almeno le persone soccorse oggi in mare davanti alla foce del Letimbro dalla locale pubblica assistenza insieme al 118. Dal porto di Savona è anche salpata una motovedetta della Capitaneria di Porto dopo che si era diffusa la voce, risultata poi infondata, di un bagnante disperso. Il turista fiorentino è stato trasportato a riva così come gli altri bagnanti in difficoltà. Quelli più gravi sono stati affidati alle cure del 118 e trasportati all'ospedale per accertamenti.

Continua qui 

Londra, passeggino cade su binari metro: la madre recupera il bimbo illeso

Le telecamere sono quelle della metro Goodge Street: mostrano un passeggino lasciato per qualche istante incustodito e che, forse a causa di uno spostamento d'aria, finisce sui binari. Nel passeggino c'è un bimbo: la madre riesce a salvarlo poco prima dell’arrivo di un treno.

Il video

lunedì 11 agosto 2014

Moody’s gela l’Italia: a rischio stime sul deficit-Pil. E l’Europa: “Servono riforme, ma le decide Roma”

L’agenzia di rating rivede al ribasso le stime sulla crescita nel 2014: -0,1% contro il +0.5%. Lancia l’allarme sui conti: la recessione peserà sulla politica fiscale e sul clima politico

Una gelata d’agosto sull’Italia. I venti freddi arrivano dagli Stati Uniti e sono soffiati dall’agenzia di rating Moody’s che, dopo il ritorno alla recessione “tecnica” certificato dall’Istat la scorsa settimana, rivede al ribasso le stime di crescita. L’Italia chiuderà il 2014 con un Pil in contrazione dello 0,1% contro il +0,5% stimato in precedenza, e mancherà entrambi gli obiettivi governativi di deficit/Pil collocandosi al 2,7% quest’anno e il prossimo, con «rischi significativi» di sforare ulteriormente. Un grido d’allarme per il governo Renzi che in un colloquio con la Stampa e in un’intervista al Financial Times aveva assicurato: «Non ho intenzione di superare il tetto del 3%. Speriamo di aver una crescita migliore nella seconda metà» e chiudere con un deficit al 2,9%.


La bocciatura di Moody’s
«La recessione avrà effetti negativi sulla politica fiscale e sul clima politico nel suo insieme, a livello sia nazionale sia europeo», evidenzia Moody’s nella nota in cui taglia le stime del Pil italiano a -0,1% per il 2014. «Poiché il Governo prevede una crescita dello 0,8% per quest’anno, la contrazione dell’economia minaccia la forza fiscale del governo», indica l’agenzia, che nella nota sottolinea anche «gli ostacoli che l’Italia incontra nel rendere permanenti le riduzioni della spesa a causa delle pressioni politiche interne». Il riferimento è alle recenti dichiarazioni di Carlo Cottarelli, il commissario alla spending review, sul fatto che «il Parlamento ora progetta di usare una parte dei tagli dalla spending review per finanziare nuove spese per 1,6 miliardi di euro nel 2015, invece che finanziare la riduzione del debito, tramite tagli permanenti».

Continua qui

Meteo Ferragosto 2014: gli ultimi aggiornamenti

Caldo e stabilità oppure frescura e temporali? Sarà uno stivale diviso in due quello atteso nel periodo di Ferragosto, le regioni settentrionali si giocheranno le maggiori chances d'avere tempo instabile accompagnato da temporali ed annuvolamenti sparsi, mentre al meridione prevarranno le condizioni anticicloniche. Vediamo nel dettaglio. 

 


Una nuova circolazione di bassa pressione tenderà ad interessare l'Italia attorno la metà del mese. Essa prenderà vigore dalla presenza di una corrente a getto piuttosto tesa che, irrompendo verso i settori europei centro-occidentali, avvierà una nuova fase d'instabilità che interesserà diverse regioni. Tale situazione dovrebbe manifestarsi soprattutto sulle regioni settentrionali, mentre al centro ed al sud il tempo dovrebbe presentare il proprio lato più clemente e soleggiato.

Un soleggiamento che sarà accompagnato tuttavia da una situazione atmosferica lontana dalle stasi anticicloniche delle estati scorse: la circolazione di venti sarà piuttosto sostenuta e l'atmosfera risulterà "smossa". Il tempo migliore lo ritroveremo quindi sulle regioni di mezzogiorno, laddove andrà esplicandosi l'azione calda portata dalla presenza dell'anticiclone che invece latiterà sulle regioni del nord.

Come si comporteranno le temperature?

In conseguenza di questo anche le temperature mostreranno comportamenti assai diversi tra meridione e settentrione d'Italia. Le regioni del nord saranno più spesso alle prese con temperature fresche, soprattutto nelle ore notturne e durante le eventuali manifestazioni temporalesche.

Continua qui

domenica 10 agosto 2014

Iraq, massacro di yazidi: “In 500 sepolti vivi”

La denuncia del ministro dei diritti umani iracheno: «Tra le vittime donne e bambini». Un intero popolo assediato dai jihadisti sui monti di Sinjar, in 20 mila riescono a fuggire.

Il temuto massacro è arrivato. E potrebbe essere solo l’inizio. Almeno 500 yazidi - l’ultima delle minoranze etniche finite nel tritacarne dei jihadisti - sono stati uccisi durante l’offensiva dei miliziani dello Stato islamico nel Nord dell’Iraq. 

Continua qui

Tragedia alle isole Formiche, tre sub muoiono durante l’immersione. Grave una quarta persona

Dramma nel Grossetano. I quattro avevano raggiunto la zona di immersione a bordo della stessa imbarcazione, partita da Talamone (Orbetello). Sul posto il 118 e la guardia costiera.
 
Tre sub sono morti alle isole Formiche, in provincia di Grosseto, durante un’immersione. Un altro verserebbe in gravi condizioni a causa di un’embolia. I quattro avevano raggiunto la zona di immersione a bordo della stessa imbarcazione, partita da Talamone, frazione di Orbetello. Sono intervenuti il 118 e la guardia costiera.

Fonte

Anomalie delle temperature per i prossimi 7 giorni (a 1.500m)

Le mappe mostrano la previsione dello scostamento delle temperature rispetto alla norma del periodo (a 850hPa, 1.500m circa) nei prossimi 7 e 16 giorni.

- In blu: temperature più fredde del normale
- In giallo: temperature più calde del normale

Tonalità molto scure indicano anomalie molto marcate. 

Le mappe

Previsioni meteo: lunedì lieve instabilità al nord, bello altrove

Nord, attento! Altri temporali in arrivo in settimana...

 

Webcam in diretta:

Piemonte

Valle d'Aosta

Liguria 

Lombardia

 

 

sabato 9 agosto 2014

Nei mari d'Italia 27 rifiuti ogni kmq, soprattutto plastica

Goletta Verde,in Adriatico 41% buste e nel Tirreno 34% bottiglie

Nei mari d'Italia 27 rifiuti ogni kmq, soprattutto plastica 
Nei mari d'Italia 27 rifiuti ogni kmq, soprattutto plastica
 
Nei mari d'Italia si contano fino a 27 rifiuti galleggianti ogni chilometro quadrato, per lo più plastici, con una percentuale di quasi il 90%. Lo ha verificato Goletta Verde di Legambiente in 87 ore di osservazione e 1.700 chilometri di mare monitorati con l'Accademia del Leviatano nell'estate 2014. Il team di osservatori ha rilevato quasi 700 rifiuti sulle tratte costiere, un rifiuto di plastica ogni 10 minuti.

Le tratte più "dense" di rifiuti sono risultate la costa di Castellammare di Stabia (Napoli), dove sono stati contati più di 150 rifiuti ogni kmq; più di 100 i rifiuti al kmq davanti la costa abruzzese di Giulianova e più di 30 sul Gargano, tra Manfredonia e Termoli.

Continua qui

Controlli a impianti carburante, 28% irregolare

Blitz della Gdf per 800 distributori, denunciate 33 persone

Il video

Dramma a Potenza: uccide moglie, due figli e si suicida

A San Fele, zona montana del Vulture, un uomo di 65 anni ha sterminato la famiglia - moglie 57enne e figli di 32 e 27 anni - con una pistola prima di puntare l'arma contro se stesso. Uno dei ragazzi era disabile. Forse la sofferenza per quel disagio o il timore di essere malato all'origine del dramma.

Continua qui

venerdì 8 agosto 2014

Luglio 2014: mai così tanta pioggia da oltre 80 anni di misurazioni

I primi bilanci in arrivo dal mese appena trascorso, dipingono uno scenario atmosferico quantomeno singolare. L'andamento medio del mese estivo estivo per eccellenza, è stato caratterizzato da pesanti fasi di maltempo che lo accomunano a ben poche annate relative all'ultimo secolo. 

 

 

Che il mese di luglio appena trascorso abbia presentato ben poche occasioni di tempo favorevole alla spiaggia, se ne sono accorti in molti. Ed in effetti così sembrano confermare anche gli ultimi dati in nostro possesso per quanto riguarda le anomalie termiche ed il surplus di precipitazioni. Studiosi, scienziati oppure semplici appassionati, hanno tentato di comprendere quali siano stati i fattori scatenanti che hanno portato ad un mese di luglio così instabile.

Tra le tante teorie, quella più interessante ci è sembrata l'ipotesi del "Major Warming", cioè di quel processo di surriscaldamento della stratosfera che solitamente avviene durante durante la seconda metà dell'inverno ma che quest'anno si è verificato nel cuore della primavera (mese di aprile). In netto ritardo sulla tabella di marcia, il surriscaldamento stratosferico fisiologico di una stagione che avanza, è stato compiuto molto frettolosamente, a tal punto che i valori termici a tale quota atmosferica, nel giro di una manciata di giorni sono cresciuti di parecchie decine di gradi (quasi un centinaio!) avviando uno stravolgimento della circolazione atmosferica che ha avuto ripercussioni sia per quanto riguarda l'andamento altalenante della primavera, sia per quanto concerne il corretto svolgersi dell'estate alle nostre latitudini. Altre teorie chiamate in causa scomodano la bassa attività solare, oppure l'inversione della QBO da positiva a negativa ma sin da subito le correlazioni ci sono apparse meno dirette.


Continua qui

Ancora un fine settimana di cielo variabile. Ma da lunedi arriva il gran caldo

Tendenza meteo Ferragosto: ultimi aggiornamenti sulla settimana 11-17 Agosto

Per il maltempo il volo per Caselle atterra a Genova (e i passeggeri non riescono a rientrare)

Difficoltà nel traffico aereo a causa del violento nubifragio che si è abbattuto sul Torinese

Il maltempo di stasera sul Torinese ha messo in difficoltà anche il traffico aereo. Il volo Ryanair da Bari per l’aeroporto di Caselle, previsto in arrivo alle 22, dopo un quarto d’ora di volo sul cielo di Torino in attesa di un miglioramento nelle condizioni atmosferiche, è stato dirottato a Genova con l’annuncio del trasferimento in pullman all’aeroporto torinese. I passeggeri, però, hanno segnalato un disservizio: dopo qualche decina di minuti dall’atterraggio allo scalo ligure, l’aereo è ripartito vuoto per Torino, per imbarcare i passeggeri dell’ultimo volo per Bari, mentre i viaggiatori diretti a Torino a mezzanotte erano ancora in attesa di notizie sul loro rientro al «Sandro Pertini» di Caselle.

Fonte

Estate 2014 sempre "border line" al nord, centro-sud abbracciato da sole e caldo

L'embargo russo costa 700 milioni all'economia italiana

Si salvano solo gli alcolici che valgono 375 milioni di esportazioni all'anno perché nel 2011 l'oligarca Tariko ha rilevato il 70% del gruppo Gancia. Basta alla vendita di pasta e carne. In difficoltà Perfetti, Ferrero e il Gruppo Cremonini fornitore di McDonalds nella Federazione

 

MILANO - Pasta, olio, carne e pesce addio. Con l'embargo decretato dalla Russia nei confronti dei prodotti agroalimentari provenienti da paesi dell'Ue, dagli Usa, ma anche da Australia, Canada e Norvegia, l'Italia perde un mercato che cresce al ritmo del 10% annuo e che nel 2013 valeva già oltre i 700 milioni di euro. Una preoccupazione in più per un Paese tornato in recessione dopo appena sei mesi e che tra le causa del declino economico indica ai primi posti l'export. 

 

Continua qui

 

Alitalia, Uil firma contratto nazionale. Oggi le "nozze" con Etihad

Era l'unico sindacato a non aver ancora sottoscritto gli accordi. "Ottenuti i chiarimenti necessari, risolti i nodi ostativi": Oggi la formalizzazione dell'intesa con la compagnia emiratina

 

ROMA - La Uil Trasporti ha sottoscritto il contratto nazionale di settore e l'accordo sulla riduzione del costo del lavoro in Alitalia. Il sindacato, che era l'unica sigla a non avere ancora firmato, ha motivato la decisione di accettare le intese dicendo che sono stati risolti i "nodi ostativi sia sul piano contrattuale che sulla riduzione del costo del lavoro". L'annuncio arriva a poche ore dalla firma dell'accordo tra Alitalia ed Etihad e nel pieno della protesta dei lavoratori della compagnia che da giorni paralizzano la movimentazione dei bagagli a Fiumicino e starebbero presentando in massa certificati di malattia.

Continua qui

giovedì 7 agosto 2014

Sicilia, case in vendita al prezzo di un caffè


Il comune di Gangi, in Sicilia, ha escogitato un modo originale per tentare di impedire il progressivo spopolamento che da circa un secolo lo colpisce: vendere la case del centro storico a un euro, praticamente il costo di un caffè. A patto che il compratore si assuma l'onore di restaurarle. L'iniziativa - indetta dal sindaco Giuseppe Ferrarello - ha avuto molto successo non solo in Italia, ma anche all'estero complice la curiosità che la notizia ha suscitato nei media stranieri (tra cui l'inglese The Guardian, che alla vicenda dedica un lungo articolo). Le condizioni per l'acquisto sono molto semplici: una volta effettuato il pagamento simbolico, i compratori devono versare una caparra di cinquemila euro che garantisca le loro disponibilità economiche. I lavori di restauro - il cui costo complessivo si aggira attorno ai 35 mila euro - devono poi essere realizzati entro cinque anni, termine entro il quale le case devono risultare abitabili secondo le norme previste dalla legge. Le case in vendita sono circa una ventina, per lo più diroccate, ma sembrano andare letteralmente a ruba: gli ultimi compratori sono un noto anestesista di origini italiane, da anni trapiantato prima negli Stati Uniti e ora ad Abu Dhabi, dove ha una sua clinica, e la moglie, di origini russe 
Fonte

mercoledì 6 agosto 2014

Istat, Pil secondo trimestre -0,2%. L'Italia è in recessione. Renzi: 'Dipende solo da noi invertire rotta'

Padoan: 'Con controllo attento spese non c'è rischio di una manovra aggiuntiva'

 "In queste ore i dati negativi sulla crescita non devono portarci alla solita difesa d'ufficio. Dobbiamo avere il coraggio e la voglia di guardare la realtà: l'Italia ha tutto per farcela e per uscire dalla crisi. Ma deve cambiare". Così Matteo Renzi in una lettera ai parlamentari della maggioranza sui "mille giorni" commentando i dati sull'economia italiana diffusi dall'Istat.

"Nel 2012 abbiamo fatto meno 2,4%. Nel 2013 abbiamo fatto meno 1,6%. Nei primi sei mesi siamo a meno 0,3%. Dobbiamo invertire la rotta. Ma dipende solo da noi. Dal nostro lavoro in Parlamento e nel Paese. I "MilleGiorni" sono la concreta possibilità di far ripartire la speranza e la crescita", così Renzi ai parlamentari di maggioranza. "Se l'Italia non cambia sarà sempre negativa", ha scritto ancora il premier. "A chi tra noi dice che deve cambiare l'Europa, più che l'Italia, rispondo con rispetto che possiamo cambiare l'Europa solo se facciamo bene a casa nostra. I "MilleGiorni" sono un arco di tempo che consente una strategia globale".


Continua qui