mercoledì 28 gennaio 2015

Bancari in sciopero, venerdì la sfida in piazza

Nel mirino la disdetta del contratto, anche la Camusso alla manifestazione

L’ultima mina è la riforma delle popolari che, dicono i sindacati, rischia di costare ventimila posti in meno. Ma tra i bancari il clima è teso da mesi: colpa del contratto nazionale, disdetto dall’Abi. E così venerdì sarà sciopero. Non solo, i «colletti bianchi» scenderanno in piazza, con quattro manifestazioni nazionali che si terranno a Palermo, Roma, Milano e Ravenna. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento