mercoledì 21 gennaio 2015

Italicum, Pd si spacca in assemblea al Senato. Renzi: "Basta frenatori". Ma in aula l'opposizione si batte

Il segretario riunisce di nuovo i suoi senatori dopo il braccio di ferro con i dissidenti sulle preferenze. Berlusconi ai suoi: "Rispettate il patto del Nazareno". Ma i fittiani non ci stanno. Romani: "Ora Fi decisiva". Al Senato il primo esame della legge elettorale si conclude senza voti

ROMA - Al Senato si è aperta la difficile partita del voto sulla legge elettorale. E la prima seduta si è conclusa con un nulla di fatto. Nel mirino dell'opposizione è finito l'emendamendo presentato dal senatore Pd Stefano Esposito, il cosiddetto "maxicanguro" che, se approvato, annullerebbe in un sol colpo gli oltre 40mila emendamenti depositati in gran parte dalla Lega. E a Palazzo Madama l'Italicum è stato già ribattezzato "Espositum".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento