giovedì 8 gennaio 2015

Charlie Hebdo, caccia ai killer in tutta la Francia. Si è costituito il più giovane dei ricercati

Nella notte si è arreso l’autista del commando autore della strage al giornale satirico parigino dove sono morte 12 persone. In fuga due fratelli algerini reduci dalla Siria



Il più giovane dei tre ricercati per l’attacco al giornale satirico Charlie Hebdo «si è consegnato alla polizia». È Amid Mourad, 18 anni. Mentre i killer, che gridavano «Allah è grande», sono i fratelli franco-algerini, Said e Cherif Kouachi, terroristi islamici, tornati in Francia quest’estate dopo aver combattuto in Siria. Sono gli autori della strage a colpi di Kalashnikov avvenuta ieri mattina a Parigi nella sede del giornale satirico noto per le vignette sull’islam. 12 le vittime: il direttore del giornale, 4 famosi vignettisti e 2 poliziotti. I quattro feriti gravi, invece, non sono più in pericolo di vita.

Il blitz nella notte
Il giovane si sarebbe consegnato in tarda serata a Charleville-Mezières, vicino al confine con il Belgio, dove era in corso un’ operazione di polizia, «dopo aver visto che il suo nome circolava sulle reti Internet». Secondo le prime ricostruzioni sarebbe un “senza fissa dimora”, “il meno implicato” nella pianificazione e nell’esecuzione dell’attacco.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento