giovedì 8 gennaio 2015

Strage di Parigi: anche il vignettista Andrea Musso "alza la matita" per Charlie Hebdo

PROVINCIA ALESSANDRIA - Il sanguinoso attentato dei tre terroristi jihadisti al giornale satirico francese Charlie Hebdo ha sconvolto il mondo. "E' stato un pugno nello stomaco, un sintomo gravissimo di contrarietà alla libertà di opinione" ha dichiarato a Radio Gold News il vignettista alessandrino Andrea Musso.


Sette anni fa lo stesso artista della nostra provincia partecipò a una mostra internazionale a Casale Monferrato, intitolata "Vignette dal Mondo", un appuntamento che aveva approfondito la difficile situazione di chi disegna satira libera in paesi a rischio. "Proprio Charbonnier, il direttore di Charlie Hebdo ucciso, aveva disegnato qualche anno fa la famosa vignetta su Maometto che scatenò un caso internazionale" ha continuato Andrea Musso"perchè è stato scelto proprio quel giornale? Negli anni ha sempre dimostrato una "cattiveria" graffiante su ogni argomento, come aveva fatto "Cuore" in Italia. Fa specie pensare quanto sia penetrante il messaggio di una vignetta, in Italia considerata perlopiù un accessorio, ma in realtà un vero e proprio editoriale illustrato, con una forza comunicativa notevole."

Tra i tanti messaggi di cordoglio e solidarietà verso le 12 vittime di Parigi, quindi, dalla provincia di Alessandria si è levato anche quello di Inchiostro Festival, la rassegna che già nella prossima edizione di giugno, ha assicurato Andrea Musso, metterà al centro proprio i recenti tragici fatti in terra d'Oltralpe.

Continua qui
  
Rivivi il momento dell'assalto

Charlie Hebdo, localizzati i killer. Agente muore in sparatoria a Parigi. Esplosione vicino moschea

Cosa si sa dei due presunti attentatori?

Nel 2005 Cherif Kouachi in tv: pronto al martirio

 

 

 

 


Sette anni fa lo stesso artista della nostra provincia partecipò a una mostra internazionale a Casale Monferrato, intitolata "Vignette dal Mondo", un appuntamento che aveva approfondito la difficile situazione di chi disegna satira libera in paesi a rischio. "Proprio Charbonnier, il direttore di Charlie Hebdo ucciso, aveva disegnato qualche anno fa la famosa vignetta su Maometto che scatenò un caso internazionale" ha continuato Andrea Musso"perchè è stato scelto proprio quel giornale? Negli anni ha sempre dimostrato una "cattiveria" graffiante su ogni argomento, come aveva fatto "Cuore" in Italia. Fa specie pensare quanto sia penetrante il messaggio di una vignetta, in Italia considerata perlopiù un accessorio, ma in realtà un vero e proprio editoriale illustrato, con una forza comunicativa notevole."
Tra i tanti messaggi di cordoglio e solidarietà verso le 12 vittime di Parigi, quindi, dalla provincia di Alessandria si è levato anche quello di Inchiostro Festival, la rassegna che già nella prossima edizione di giugno, ha assicurato Andrea Musso, metterà al centro proprio i recenti tragici fatti in terra d'Oltralpe.
- See more at: http://www.radiogold.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=69796:strage-di-parigi-anche-il-vignettista-andrea-musso-alza-la-matita-per-charlie-hebdo&Itemid=148#sthash.lIAtmsxM.dpuf
PROVINCIA ALESSANDRIA - Il sanguinoso attentato dei tre terroristi jihadisti al giornale satirico francese Charlie Hebdo ha sconvolto il mondo. "E' stato un pugno nello stomaco, un sintomo gravissimo di contrarietà alla libertà di opinione" ha dichiarato a Radio Gold News il vignettista alessandrino Andrea Musso. - See more at: http://www.radiogold.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=69796:strage-di-parigi-anche-il-vignettista-andrea-musso-alza-la-matita-per-charlie-hebdo&Itemid=148#sthash.lIAtmsxM.dpuf

Nessun commento:

Posta un commento