domenica 15 febbraio 2015

Colpi d'arma da fuoco vicino alla sinagoga di Copenaghen, la polizia uccide un uomo. "E' l'attentatore". Una vittima civile nell'attacco

L'autore è fuggito a piedi, evacuata la stazione di Norreport. Due poliziotti feriti, le autorità ritengono che la persona uccisa sia il responsabile dei due attacchi

COPENAGHEN - La polizia di Copenaghen ha ucciso un uomo che ritiene responsabile dei due attacchi: i detective tenevano sotto osservazione un indirizzo nella zona Norrebro della città danese, nei pressi della stazione, e hanno intimato l'alt a un uomo che si stava avvicinando alla pattuglia, da quanto si ricostruisce armato e pronto a sparare. Prima che potesse fare fuoco, l'uomo è stato ucciso dalle forze dell'ordine. La polizia lo considera autore degli attentati. "Stiamo cercando due responsabili", aveva detto sulle prime ai giornalisti il portavoce della polizia di Copenhagen, Allan Wadsworth-Hansen. Poi la la correzione di rotta degli inquirenti: nulla lascia pensare che ci sia più di un attentatore. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento