giovedì 5 febbraio 2015

Grecia, la Banca Centrale europea chiude i rubinetti ad Alexis Tsipras

Francoforte: "I Bond di Atene non sono più garanzia per ottenere liquidità". Il consiglio direttivo ha deciso di rimuovere la deroga introdotta nel 2010 che consentiva alle banche greche di approvvigionarsi di liquidità fornendo come garanzia i propri titoli di Stato, nonostante il loro rating ai minimi termini.

“Al momento non è possibile presumere una conclusione positiva del processo di revisione del programma” di aiuti alla Grecia. Lo ha scritto la Banca Centrale europea in una nota che annuncia come il consiglio direttivo abbia deciso di rimuovere la deroga, introdotta nel 2010 proprio, che consentiva alle banche greche di approvvigionarsi di liquidità fornendo come garanzia i propri titoli di Stato, nonostante il loro merito di credito (rating) ai minimi termini. Di fatto, quindi, Francoforte ha chiuso il rubinetto della liquidità alle banche greche già esauste per la continua fuga di depositi iniziata a fine 2013 quando sono state annunciate le elezioni anticipate.


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento