mercoledì 18 febbraio 2015

Libia, il sì dell’Onu sempre più legato a un accordo fra le fazioni locali

E Il Cairo corteggia Roma: noi partner nel Mediterraneo

«Con l’Italia condividiamo la visione per la sicurezza nel Mediterraneo. La sua partecipazione a qualunque missione decisa nel quadro della legalità internazionale è benvenuta». Il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry sta andando alle consultazioni con i membri del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, quando attraverso La Stampa manda a Roma questo invito. 

Continua qui

Mappa - Chi comanda in Libia



Nessun commento:

Posta un commento