domenica 8 febbraio 2015

Morti d’amianto all’Ilva di Cornigliano, accusati 10 ex dirigenti: «Non tutti i casi prescritti»

Genova - C’è voluto, letteralmente, più di mezzo secolo. E però la strage degli operai prodotta dall’amianto respirato nelle acciaierie di Cornigliano, nei vari avvicendamenti societari fra Italsider e Ilva, diventa oggi un’inchiesta giudiziaria non solo simbolica. Dieci ex dirigenti o funzionari che hanno ricoperto ruoli apicali nell’industria dagli anni ‘60 fino ai giorni nostri, sono accusati dalla Procura di omicidio colposo e omesse cautele sui luoghi di lavoro. Rispondono per la malattia che ha colpito 50 ex lavoratori, gran parte dei quali sono già morti, alcuni in fin di vita. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento