sabato 7 febbraio 2015

Re Abdallah di Giordania in uniforme da combattimento sfida i terroristi dell'Isis, pronto a offensiva

Ostaggio americano in mano all'Isis uccisa durante i raid di Amman. Alcuni obiettivi colpiti dai jet giordani, che hanno messaggi di morte scritti sulle bombe

L'Isis annuncia la morte della donna ostaggio americana, la cooperante Kayla Jean Mueller, in un raid aereo giordano. Lo scrive su twitter la direttrice del Site Rita Katz. L'Isis riferisce che la donna "è rimasta uccisa quando un aereo giordano ha colpito l'edificio dove si trovava nel governatorato di Raqqa, in Siria", scrive il Site, il sito di monitoraggio del jihadismo sul web. Al momento "non ci sono prove" che la cooperante americana Kayla Jean Mueller sia rimasta uccisa in un bombardamento dei caccia giordani contro obiettivi jihadisti a Raqqa, nel nord della Siria, hanno detto fonti del Pentagono citate dalla Cnn.

Kayla nel 2011,solidarietà a Siria,silenzio è complice, la giovane americana aderì con un video a 'sit-in' su youtube

Continua qui 

Appello genitori cooperante Usa a Isis

 

 

Nessun commento:

Posta un commento