sabato 28 marzo 2015

Schianto Airbus, tutte le bugie di Lubitz: era malato, ma lo tenne nascosto

Schianto Airbus, tutte le bugie di Lubitz: era malato, ma lo tenne nascosto
(lapresse)

Nascose alla compagnia aerea certificati medici. Spiegel online: "Nella sua abitazione indizi della malattia". Bild: "Parzialmente inadatto al volo". Era stato sottoposto a cure psichiatriche nel 2009 e secondo la stampa tedesca Lufthansa era a conoscenza della situazione.





BERLINO - Si fa sempre più fitta la rete di misteri che circonda la figura di Andreas Lubitz, il copilota della Germanwings, che ha deciso di far schiantare l'Airbus A320 sulle Alpi francesi, suicidandosi e provocando la morte di altre 149 persone. Con il passare delle ore aumentano i dubbi sull'idoneità al volo del 27enne e sulla veridicità delle certificazioni conseguite, mentre gli investigatori hanno trovato, nel corso delle perquisizioni nelle due abitazioni in cui viveva, certificati di malattia che il giovane pare abbia tenuto nascosti alla compagnia aerea e ai colleghi. La sua abitazione di Montabaur è stata di nuovo perquisita dalla Procura di Duesseldorf. Nel pomeriggio gli inquirenti sono entrati nella casa per uscirne con un sacco di plastica blu pieno di reperti e una borsa.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento