sabato 14 marzo 2015

Terni, giovane ucciso in piazza: colpito con una bottiglia

Arrestato il presunto aggressore: un marocchino fermato poco lontano a torso nudo e ubriaco

TERNI  -  Ucciso con un colpo di bottiglia rotta al collo mentre stava passando in una delle piazze del centro di Terni: è morto così nella notte un ventisettenne ternano,  David Raggi. Per l'omicidio la polizia ha subito fermato e poi arrestato uno straniero di 29 anni, Amine Aassoul. Tra le ipotesi la vaglio degli investigatori anche quella che l'uomo possa avere colpito a caso tra i passanti. L'uomo fermato, un marocchino che non aveva con sé documenti, era stato espulso dall'Italia nel 2007.  Aveva fatto ricorso contro la decisione di respingere la sua richiesta di asilo politico in Italia. Lo straniero era quindi in attesa di una decisione in merito.  Il marocchino era arrivato a Terni nel 2007 dove aveva raggiunto la madre sposata con un uomo del posto. Dopo alcuni furti compiuti tra Porto Recanati, Fermo e Civitanova Marche gli era stato revocato il permesso di soggiorno e rimpatriato.

Assoul - secondo quanto si è appreso - era tornato in Italia nel maggio dell'anno scorso, sbarcando a Lampedusa. La sua richiesta di asilo politico era stata respinta a ottobre e la squadra volante di Terni gli aveva notificato la decisione.  Il marocchino aveva però fatto ricorso nei 30 giorni previsti ed era in attesa di una decisione in merito


Continua qui


Nessun commento:

Posta un commento