venerdì 17 aprile 2015

Bimba curda spara ai soldati Isis: «Ne ho uccisi 400»

Beirut - Una bambina curda di 5 o 6 anni spara con una mitragliatrice, gridando «uccidi, uccidi». Poi, rispondendo alle domande di un uomo, dice che ha già ucciso 400 jihadisti dell’Isis. È l’ultimo video che vede protagonista un bambino nella propaganda che accompagna la guerra tra lo Stato islamico e i suoi nemici.

Ma questa volta, a differenza dei piccoli mostrati dai jihadisti mentre “giustiziano” dei prigionieri, in azione è la figlia di un avversario dell’Isis. Il video, diffuso dal sito del Daily Mail, si intitola «una bambina dell’Ypg mentre spara». Laddove Ypg è la sigla delle milizie curde siriane che si battono contro l’Isis nel Nord del Paese. Quelle che hanno anche resistito agli oltre quattro mesi di assedio dello Stato islamico alla città di Kobane.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento