sabato 4 aprile 2015

Pensioni, Inps: “Il 96% dei ferrovieri prende più di quello che ha versato”


Chi è stato liquidato tra il 2000 e il 2014 incassa importi superiori di almeno il 20% a quello che avrebbero avuto con il sistema contributivo

Pensioni maggiori rispetto ai contributi versati. Dopo l’operazione trasparenza fatta sui trattamenti dei dirigenti dell’industria e la cassa integrazione dei piloti, l’Inps passa al setaccio le pensioni dei ferrovieri e scopre che il 96% di quelle liquidate tra il 2000 e il 2014 e ancora in pagamento nel 2015 – secondo le tabelle pubblicate venerdì 3 aprile nella sezione “Porte aperte” del sito dell’Istituto – è superiore all’importo che si avrebbe avuto calcolando l’assegno con il metodo contributivo. Il 27% degli assegni inoltre – sottolinea l’Inps – è superiore all’assegno calcolato con il contributivo di oltre il 30 per cento.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento