lunedì 6 aprile 2015

Colonnine devastate dai teppisti, bici impolverate in magazzino. Il bike sharing sommerso dai debiti

Il flop del servizio attivato nel 2009 ad Alessandria e affidato ad Atm nel 2010. Era stata prevista una spesa di oltre 340 mila euro ma l’azienda di trasporti ne deve ancora oltre 150 mila alle due società Bicincittà e Comunica

Il bike sharing scordiamocelo, almeno per qualche anno. Non ci sono né «se» né «forse» nella risposta di Marcello Ferralasco all'interpellanza presentata da Roberto Sarti (Lega Nord): l'assessore alla Mobilità è stato chiaro sulle possibilità davvero minime che il servizio di condivisione bici venga riattivato a breve. E l'amministrazione sarebbe in difficoltà anche pensando a tempi più lunghi: «Non ci sono fondi», dice lapidario. Anche perché di soldi ne sono stati spesi troppi e i debiti accumulati saranno a quota zero solo nel 2017. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento