lunedì 27 aprile 2015

Immigrazione, perché il "modello" Australia proposto da Salvini non è esportabile in Italia

Per usare un'espressione prettamente televisiva, Matteo Salvini è un leader che certamente buca lo schermo. Che si tratti di TV o di social network, la presenza tentacolare del segretario della "nuova" Lega Nord è un macchina di consensi, costruiti e raccolti su di un linguaggio semplice ma efficace, che attraverso un utilizzo esemplare del Caps Lock si rivolge direttamente alla pancia di chi lo ascolta. Scoccando così frecce che, avvelenate di populismo e semplificazione, centrano immancabilmente il bersaglio, contagiandolo.

Peccato però che ciò che arriva appunto alla pancia, spesso tradisce e trae in inganno la testa. Una realtà che in questi giorni si palesa a più riprese, favorita dall'ennesimo e tragico naufragio tra le acque del mar Mediterraneo. E' così ad esempio che si arriva a partorire la "soluzione" del blocco navale per rispondere all'eterna "emergenza" immigrazione. Ma nonostante lo sbraitare mediatico di Salvini e di alcuni suoi degni compagni di merende, tolte le lenti del populismo e della banalizzazione appaiono evidenti i limiti di una simile strategia.

Continua qui 

Gli immigrati sono un peso o una risorsa?

 

Nessun commento:

Posta un commento