domenica 26 aprile 2015

Nepal, terremoto sul tetto del mondo: 1900 morti. Nuove scosse nella notte

Sisma di magnitudo 7.8. Ha colpito anche India, Tibet e Bangladesh. Corsa contro il tempo per cercare persone ancora vive sotto le macerie. Crollata l'antica torre di Dharahara. Valanghe sull'Everest

KATHMANDU  -  Sono oltre 1.900 i morti provocati dal terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito ieri il Nepal. Più di 700 nella capitale Kathmandu, devastata dal sisma. I feriti sono 4.718. Sale ancora il bilancio delle vittime secondo gli ultimi dati forniti dal ministero dell'Interno del paese asiatico. L' epicentro è a metà strada tra Kathmandu e la città di Pokhara, in un'area densamente abitata. È il più forte sisma nel Paese negli ultimi 81 anni. Talmente violento da aver procurato danni e vittime anche in India (51), Tibet (17) Bangladesh (2).

Continua qui 

Nepal, terremoto causa crollo della torre Dharahara, patrimonio Unesco

 

Nepal: la placca indiana all'origine del disastro

 


 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento