mercoledì 29 aprile 2015

No Expo, blitz a Milano. Sequestrate mazze e molotov, tensione alle stelle.

Blitz a Milano contro un gruppo "No Expo". Più di una decina di francesi e tedeschi identificati in Questura

Il punto nell'annunciata disfida con i No Expo con una serie di perquisizioni e sequestri. Lo riporta Ansa. Mazze ferrate, bombe molotov e maschere antigas sono state infatti scoperte in alcuni appartamenti occupati abusivamente: 26 attivisti No Expo stranieri sono stati portati in questura, 25 i denunciati, mentre uno è stato arrestato. Per quattro stranieri (tre tedeschi e una giovane francese), la questura aveva anche chiesto l'espulsione, ma il giudice non ha convalidato il provvedimento di allontanamento e accompagnamento alla frontiera.
AGENTI IN ASSETTI ANTISOMMOSSA - L'operazione della Digos si inquadra in un'azione preventiva sulla sicurezza e l'ordine pubblico temuta anche dagli stessi gruppi antagonisti e No Expo che si erano detti preoccupati per "attività repressive".
"Se combineranno qualcosa sapremo chi sono e di che cosa fanno parte", ha invece commentato un poliziotto presente nel quartiere Giambellino.
Molti agenti in assetto antisommossa hanno protetto le operazioni e gli accertamenti dai manifestanti, che si sono tenuti a distanza. "La Digos è arrivata stamattina e ha portato via sei ragazzi francesi - raccontava un giovane dei centri sociali - un settimo per fortuna è riuscito a scappare".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento