giovedì 2 aprile 2015

Russia, affonda peschereccio in Kamchatka: oltre 50 morti

A bordo 132 persone. Quindici i dispersi. E' affondato in 15 minuti nel mare di Okhotsk senza lanciare sos

Un motopeschereccio russo è affondato nel mare di Okhotsk al largo della penisola di Kamchatka. A bordo si trovavano 132 persone, ha riferito Ria Novosti, ma almeno 54 sono morte annegate. Nell'area sono al lavoro ventisei imbarcazioni, impegnate nelle operazioni di salvataggio. I soccorritori sono riusciti a trarre in salvo finora 63 marinai ma, secondo quanto afferma la Tass, almeno 15 sono i dispersi. Il Dalniy Vostok e' affondato, per cause ancora da chiarire, al largo della penisola di Kamchatka, 250 km a sud di Magadan, la principale città nella regione dell'Estremo oriente russo. A bordo dell'imbarcazione c'erano 78 russi, 40 marinai di Myanmar e altri di diverse nazionalità.

Il naufragio sarebbe avvenuto verso le 22:40 di ieri ora italiana. Il peschereccio  non avrebbe inviato alcun sos prima dell'incidente.


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento