sabato 11 aprile 2015

Strage al tribunale di Milano, malore per Giardiello in carcere

"Avrei ancora ucciso, poi mi sarei suicidato". Il killer era accusato di bancarotta. Tra le vittime il giudice Fernando Ciampi e un avvocato

Ha avuto un malore nel carcere di Monza, prima che iniziasse l'udienza di convalida dell'arresto, Claudio Giardiello, l'uomo che in tribunale a Milano ha ucciso tre persone. Lo ha riferito l'avvocato Nadia Savoca all'uscita del penitenziario. Il legale ha spiegato che c'è stata l'udienza di convalida ma che non c'è stato l'interrogatorio.

Il gip del tribunale di Monza, Patrizia Gallucci, ha convalidato l'arresto di Giardiello, il killer del tribunale di Milano. Le accuse contestate all'uomo sono omicidio plurimo aggravato, tentato omicidio e porto abusivo di arma.

Le esequie per le vittime della sparatoria del Tribunale di Milano saranno funerali di Stato. Lo rendono noto fonti di Palazzo Chigi.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento