lunedì 6 aprile 2015

Terremoto, all'Aquila è il giorno della memoria


Migliaia di fiaccole nel centro della città ancora spento. A sei anni dal sisma, che ha devastato il capoluogo abruzzese, la città ricorda le 309 vittime. In testa al corteo striscioni contro la sentenza del processo ai Grandi rischi

L'AQUILA - Sei anni, 2.190 giorni. Un tempo infinito che, però, nel cuore degli aquilani, che la notte del 6 aprile 2009 hanno visto le loro vite stravolte dal sisma, non pare essere mai passato. E oggi, quando tutta la cittadinanza si riunisce per ricordare le 309 persone morte sotto le macerie, quel dolore si sente più forte: si vede sui volti di quanti, sfidando la temperatura non ancora primaverile, hanno deciso di unirsi ai Comitati Familiari Vittime, per partecipare, come ogni anno da quella notte, alla fiaccolata del ricordo. 

Continua qui

Sisma L'Aquila, Protezione Civile: dietro i soldi

L'Aquila e i borghi 6 anni dopo il terremoto: una ricostruzione a due velocità

Libera, allarme mafie: Emilia come L'Aquila

 

 

Nessun commento:

Posta un commento