sabato 9 maggio 2015

Ferdinando Carretta è un uomo libero: vive a Forlì con i soldi dell'eredità

Ok magistrato sorveglianza. Nel 1989 uccise genitori e fratello

Ferdinando Carretta a 52 anni è un uomo libero e potrà vivere a Forlì, dove ha acquistato un appartamento con i soldi dell'eredità ottenuta dopo l'uccisione dei genitori e del fratello, avvenuta il 4 agosto 1989 nella loro casa di Parma. Il magistrato di sorveglianza di Bologna - riferisce la Gazzetta di Parma - ha accolto la richiesta del suo legale. A Forlì Carretta ha passato gli ultimi 9 anni in una comunità, dopo averne scontati altri sette e mezzo nell'Opg di Castiglione delle Stiviere.
 

"Dopo tanto tempo, ora voglio solo fare una vita tranquilla, pensare al futuro. Sto bene e vorrei solo essere dimenticato", ha detto Ferdinando Carretta al quotidiano. "Ogni volta che si parla di ciò che è successo sto male, ogni volta che esce qualche notizia che mi riguarda sto male, voglio solo ricominciare a vivere".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento