lunedì 18 maggio 2015

In 70mila a Roma di corsa contro il tumore al seno

Successo per 'Race for the Cure', alla partenza Boschi e Boldrini

 Ha superato tutte le aspettative la partecipazione a Race for the Cure, la corsa per la lotta al tumore al seno organizzata da sedici anni a Roma dall'associazione Susan G. Komen Italia. Se alla vigilia si aspettavano 40mila persone, il serpentone che si è snodato per il centro storico della Capitale è stato così imponente da far stimare quasi il doppio delle presenze.
"Dovremmo aver fatto un nuovo record superando 70 mila iscritti - ha affermato Riccardo Masetti, oncologo e presidente dell'associazione -. Nel corso del week end abbiamo eseguito oltre 2500 visite a donne nel villaggio che abbiamo allestito, scoprendo anche alcuni tumori".

I numeri della malattia, ha ricordato il sindaco di Roma Ignazio Marino, sono impressionanti, ma è fondamentale ricordare che si può guarire. il tumore al seno oggi e' una malattia non solo curabile ma guaribile". "L'aspetto pero' fondamentale e' la diagnosi precoce - ha spiegato il sindaco chirurgo -. Oggi in Italia una donna che si ammala di un tumore al seno ha grandi possibilita' di guarire. Ma ancora oggi si ammalano 47 mila donne l'anno, una ogni 15 minuti, in pratica 1 su 9, ed è la causa di morte più importante per il sesso femminile dopo i 35 anni".

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento