giovedì 7 maggio 2015

Pos, marcia indietro: niente sanzioni per chi non si adegua

Sembra che nei prossimi giorni sarà ritirato il ddl n. 1747 che prevede le sanzioni

La telenovela del Pos obbligatorio per i professionisti non ha ancora trovato la sua definitiva conclusione. Dopo che sembrava certa l'introduzione di sanzioni per chi non si fosse adeguato all'obbligo di averlo, ora gli spifferi di palazzo indicano che il provvedimento potrebbe essere ritirato. Vediamo in dettaglio come e perchè.

IL DDL

Il ddl n. 1747, attualmente al vaglio della VI commissione Finanze e tesoro del Senato, avrebbe previsto:
- una sanzione amministrativa di 500 euro per i professionisti che non hanno provveduto a munirsi di adeguati strumenti per accettare pagamenti tramite carta di debito;
- una sanzione amministrativa di 1.000 euro per i professionisti che entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento sanzionatorio non hanno provveduto a comunicare, all'ufficio che ha irrogato la sanzione, dell'avvenuto adeguamento con le modalità comunicate nella sanzione notificata o non si sono adeguate;
qualora i professionisti non abbiano ancora provveduto all'adeguamento entro altri 30 giorni dalla sanzione di 1.000 euro, è prevista la sospensione dell'attività professionale e commerciale sino al completo adeguamento alla normativa in materia.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento