sabato 13 giugno 2015

Il nuovo piano Ue per le quote

Pressing di Renzi e Merkel: Francia e Polonia verso il sì al testo, ora si cerca di convincere gli altri Paesi. Il 22 giugno via libera dai ministri degli esteri alla missione per colpire i barconi in acque internazionali e libiche

ROMA. Ora gli occhi sono puntati al 25 giugno e le speranze sono riposte su Matteo Renzi e, soprattutto, su Angela Merkel. Nel pantano diplomatico nel quale sta annaspando il piano approvato dalla Commissione Ue per ridistribuire tra i Ventotto i 40mila migranti sbarcati in Italia e Grecia, il summit di fine mese assume un ruolo cruciale. A Roma, Berlino e Bruxelles c'è un cauto ottimismo sulla possibilità di portare a casa il risultato, magari sfumando alcuni passaggi politicamente più sensibili del piano, ma senza cambiarne la portata.


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento