lunedì 27 luglio 2015

Che tempo fa? Correnti meno calde "spazzolano" il settentrione, per il resto bel tempo e caldo

Nel corso dei prossimi giorni il settentrione verrà spesso lambito da un flusso occidentale o sud-occidentale che potrebbe determinare qualche fenomeno di instabilità specie sulle Alpi. Sul resto d'Italia continuerà la grande estate, con clima molto caldo specie al sud e sulle Isole. 

 


L'ultima settimana di luglio si apre con correnti abbastanza vivaci da nord-ovest che scorrono sull'Europa centrale. Si tratta di aria abbastanza fresca di provenienza atlantica (solo 14° questa mattina a Monaco di Baviera, con rovesci) che lambisce anche il nostro settentrione.
Tra la serata di ieri e la notte l'arco alpino è stato interessato da piogge e temporali in transito da ovest verso est, mentre al momento un nocciolo precipitativo (cerchiato in rosso) sta interessando il Veneto, il Friuli e parte dell'arco alpino nord-orientale dove è in atto qualche pioggia. 
Volgendo lo sguardo ad ovest, una parte dell'aria fresca che scorre oltralpe riesce a penetrare sul Golfo del Leone con correnti di Mistral, che poi piegano a Libeccio sul Mar Ligure (freccia rossa). Tali correnti causano una certa nuvolosità tra la Liguria e l'alta Toscana (su quest'ultima regione si segnala anche qualche isolato rovescio), mentre sul resto d'Italia il cielo è sereno e gli annuvolamenti sono scarsi.

Continua qui 

Meteo a 7 giorni: nord Italia a rischio TEMPORALI, centro-sud al CALDO, ma nel week-end...

 

 

Nessun commento:

Posta un commento