giovedì 9 luglio 2015

Ddl 'Buona scuola' è legge. Ma è caos nel Pd: solo 277 voti. A favore 4 verdiniani

Via libera da Montecitorio. I no sono stati 173, contrari M5s, Forza Italia, Lega, Sel, Alternativa libera, Fratelli d'italia. Quattro astenuti. Proteste fuori l'Aula. E' la meno votata tra le riforme del governo Renzi che su Facebook scrive: "Più grande sforzo di riforme strutturali della storia repubblicana"


ROMA - Un percorso a ostacoli verso il voto finale. Ma a mezzogiorno, come previsto, il ddl 'Buona scuola' è legge. L'aula della Camera, in terza lettura, ha dato il via libera definitivo alla riforma del sistema scolastico del governo Renzi, con 277 sì, 173 no e 4 astenuti. Presenti  454. Votanti 450. Maggioranza 226. Il 26 giugno il disegno di legge era stato votato in Senato con 159 voti favorevoli e 112 contrari. Ma la scuola, tra i cavalli di battaglia del governo Renzi, è stata la legge meno votata. Alla maggioranza, che sulla carta può contare su circa 395 voti, ne sono mancati più o meno 120.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento