giovedì 2 luglio 2015

Grecia, non c’è intesa. L’Europa: «Stop ai contatti fino al referendum»

L'Eurogruppo e la Commissione dicono no alla controproposta di Atene sul piano per evitare la bancarotta. Il confronto riprenderà solo dopo il voto di domenica  

Sembra non esserci spiraglio d’intesa tra le autorità greche e l’Europa. A gelare ogni speranza, ieri, è stato il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker, che ha dichiarato: «La commissione con avrà alcun contatto con il governo di Atene prima del referendum. Ho dato mandato che nessun Commissario intervenga su quesiti che riguardino la politica greca». Poi anche dall’Eurogruppo è emersa l’intenzione di aspettare il risultato del referendum greco prima di nuovi negoziati. Dunque le trattative sono state di fatto rinviate alla prossima settimana, dopo il voto di domenica 5 luglio con il quale i greci decideranno se accettare o meno l’accordo con i paesi dell’eurozona che salverebbe il paese dalla bancarotta.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento