giovedì 16 luglio 2015

Il Gruppo Gavio gela i sindacati: con il nuovo Codice Appalti possibili oltre 2 mila licenziamenti

ALESSANDRIA - Il nuovo Codice degli Appalti rischia di generare un vero e proprio terremoto occupazionale che potrebbe spazzare via oltre 2000 posti di lavoro. Nell'incontro convocato martedì nella sede Ance di Alessandria, hanno spiegato in un comunicato congiunto le Segreterie Provinciali Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, il Gruppo Gavio avrebbe tradotto in un numero da far gelare il sangue l'impatto del Disegno di Legge Delega da poco licenziato dal Senato, e tuttora in discussione alla Camera dei Deputati. Un via libera definitivo alle nuove regole del Codice degli Appalti, in base a quanto comunicato dalla parte datoriale ai segretari delle tre sigle, Tiziana Del Bello, Pier Luigi Lupo e Massimo Cogliandro, metterebbe a tal punto in crisi le aziende del Gruppo da portarle a tagliare 2044 dipendenti diretti tra edili, trasportatori, metalmeccanici/Impiantistica, servizi, ingegneria/progettazioni.


Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento