venerdì 24 luglio 2015

Preso l’assassino della tabaccaia uccisa ad Asti. Ha subito confessato: “Ho ucciso per quei soldi”

Si chiama Pasqualino Folletto, è un giardiniere 45enne del luogo che lavora in un vivaio

Asti
Siamo alla svolta, il delitto che ha sconvolto Asti ha un colpevole. Un giardiniere, 45 anni, italiano, è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di essere l’assassino di Maria Luisa Fassi, la donna di 53 anni uccisa nella sua tabaccheria la mattina del 4 luglio. L’uomo ha reso piena confessione. Il movente sarebbe la rapina.

È stato fermato a metà pomeriggio dai carabinieri del comando provinciale di Asti che hanno condotto le indagini con i colleghi del Ros di Roma e sotto la supervisione del pm Luciano Tarditi. L’assassino si chiama Pasqualino Folletto, sposato con tre figli, dipendente di un vivaio alla periferia della città.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento