giovedì 9 luglio 2015

Tromba d’aria nel Veneziano: un morto e 20 feriti

Il decesso nella zona di Sambruson di Dolo. Zaia: «I soccorritori stanno gettando il cuore oltre l’ostacolo»
 
In pochi attimi il cielo si è oscurato e l’afa ha lasciato posto ad un vento impetuoso che si è trasformato in una tromba d’aria e lungo la riviera del Brenta, tra Dolo e Mira, si è scatenato l’inferno. Il bilancio alla fine è di un anziano morto, di una trentina di feriti, di cui alcuni gravi, di alberi sradicati e case scoperchiate.
Tutto è successo attorno alle 17 e 30, quando, dopo giorni di sole e di temperature torride, quasi sull’intero Veneto si è scatenato il maltempo. La situazione più grave proprio lungo la riviera del Brenta, in quel tratto che di pochi chilometri racchiude Comuni che stasera devono ancora fare i conti con i danni ingentissimi provocati dalla tromba d’aria.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento