giovedì 20 agosto 2015

Catania retrocesso in Lega Pro con 12 punti di penalità per le partite comprate

Cinque anni di inibizione e multa di 300mila euro all’ex presidente Pulvirenti. Mano pesante anche con Teramo e Savona: entrambe vanno in serie D

Retrocessione in Lega Pro e 12 punti di penalizzazione da scontare nella prossima stagione. È questa per il Catania la sentenza del Tribunale nazionale della Federcalcio sulla vicenda delle partite comprate dal presidente Pulvirenti in chiusura dello scorso campionato di serie B. Al Catania è stata inoltre comminata un’ammenda di 150mila euro.

VERTICI DEL CLUB INIBITI
Cinque anni di inibizione e multa di 300mila euro all’ex presidente del club etneo, Antonino Pulvirenti. L’ex ad del Catania, Pablo Cosentino, è stato punito con l’inibizione di 4 anni e un’ammenda di 50mila euro. Inibizione di 5 anni più preclusione e un’ammenda di 150mila euro per Piero Di Luzio. Nei confronti del club etneo il procuratore federale Stefano Palazzi aveva chiesto pene più lievi (retrocessione in Lega Pro e -5) sulla base dell’articolo 24 del codice di giustizia sportiva, in virtù della collaborazione fornita da Pulvirenti. 

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento