lunedì 10 agosto 2015

In Italia nel 2015 un irregolare su due è stato rimpatriato

Sono già 8.497 i clandestini fatti rientrare nei Paesi d’origine, su un totale di 18.068
 
Roma
Chavi è disperato e si gioca la carta dell’età: «Ho 16 anni....». Non vuole tornare a casa, in Egitto. Due mesi di attesa per riuscire a imbarcarsi, una traversata a rischio e, una volta approdato in Italia, la prospettiva di dover rientrare a casa. Il numero dei minori non accompagnati è come un fiume in piena. L’altra settimana ne sono arrivati 135 solo a Crotone. Tutti egiziani, tutti futuri lavoratori. Ma molti altri egiziani, alla fine delle procedure di controllo nei diversi centri di riconoscimento, risulteranno maggiorenni e grazie alla condivisione della politica di riammissione da parte del governo del Cairo, faranno ritorno a casa. È il funzionario del consolato egiziano, infatti, che emette la «sentenza», decidendo intanto la nazionalità e l’identità del migrante.

Continua qui


Nessun commento:

Posta un commento